10534

condivisioni

CONDIVIDI
Coronavirus
2 Agosto 2021 12:36

Sondaggi, 2 italiani su 3 dicono sì al green pass obbligatorio: favorevoli elettori tutti i partiti

Due italiani su tre sono favorevoli all'introduzione del green pass obbligatorio per accedere ad alcuni eventi e luoghi al chiuso: lo evidenzia un sondaggio realizzato da Ipsos per il Corriere della Sera. Sono favorevoli alla certificazione verde gli elettori di tutti i partiti, anche quelli - come Lega e Fratelli d'Italia - che hanno espresso più dubbi sulla decisione del governo Draghi.
A cura di Stefano Rizzuti
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Due italiani su tre sono favorevoli all’obbligo di green pass per accedere ad alcuni locali al chiuso e agli eventi. È quanto emerge da un sondaggio realizzato da Ipsos per il Corriere della Sera, che analizza anche la crescente preoccupazione degli italiani rispetto alla minaccia del contagio. La variante delta porta un incremento della percezione di rischio dei cittadini: a livello personale si dice preoccupato il 33% (in crescita del 2% rispetto a giugno), per la propria comunità il 43% (+5%) e per l’intero Paese il 59% (+10%). Buona parte degli italiani – più del 70% – afferma di aver già ricevuto la prima dose di vaccino, mentre tra chi non è ancora vaccinato il 6% vuole farlo appena possibile, il 10% ha dei dubbi, il 7% sicuramente non si vaccinerà e il 6% non si esprime. Il tasso di vaccinati sale tra gli elettori del Pd e del centrosinistra, mentre i dubbiosi sono soprattutto gli elettori di Forza Italia-Cambiamo e Movimento 5 Stelle. Chi sicuramente non si vaccinerà rientra soprattutto nel mondo di Lega e Fratelli d’Italia.

Sondaggi, cosa pensano gli italiani del green pass

Per quanto riguarda il green pass obbligatorio, la maggior parte degli italiani è favorevole alla decisione presa dal governo Draghi: il 39% si dice molto favorevole, il 27% abbastanza favorevole, il 12% piuttosto contrario, il 12% molto contrario e il 10% non prende posizione. La prevalenza dei favorevoli si registra in tutti i segmenti sociali e tra gli elettori di tutti i partiti. Maggiore l’opposizione e i dubbi per le fasce d’età più alte, per chi ha una condizione economica meno agiata, per coloro i quali evidenziano un livello di istruzione più bassa e per alcune categorie professionali come commercianti, artigiani, disoccupati e lavoratori precari.

Green pass, gli elettori più e meno favorevoli

Per quanto riguarda l’elettorato, i più favorevoli al green pass sono i sostenitori del Pd e del centrosinistra, seguiti da quelli di Forza Italia. Tra gli abbastanza favorevoli prevale l’elettorato del Movimento 5 Stelle. I più contrari, invece, sono gli elettori di Fratelli d’Italia (41%) e Lega (34%). Non a caso i due leader di partito, Giorgia Meloni e Matteo Salvini, sono quelli che esprimono più dubbi sul green pass obbligatorio. Tra le persone che si oppongono al green pass o non si esprimono sul tema le spiegazioni sono diverse: per il 10% di loro si tratta di una grave violazione della libertà individuale, stessa percentuale indicata da chi pensa che questo provochi un danno per le attività economiche. Inoltre l’8% ritiene che sia una strategia inutile per contenere i contagi e pensa sia potenzialmente dannoso per chi sarà costretto a vaccinarsi.

Continua a leggere su Fanpage.it
Patrizia, sopravvissuta alle botte dal marito, risponde a Palombelli: "Nessuna se la va a cercare"
Bidella senza green pass va scuola e arrivano i carabinieri: "Non ho soldi per tampone ogni 2 giorni"
Green pass obbligatorio, parte la raccolta firma per un referendum abrogativo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni