Secondo Giorgia Meloni l'Italia è ormai pronta da tempo per avere un premier donna. "Se l'avessimo già avuta staremmo meglio", asserisce la leader di Fratelli d'Italia in un'intervista rilasciata a Grazia. "Per me i tempi sono sempre stati maturi. Gli italiani hanno una certa resistenza a riconoscere che le donne dimostrano tutti i giorni di saper governare, anche quando escono dai confini domestici", aggiunge poi Meloni. Che secondo molti potrebbe effettivamente essere la prima donna a ricoprire la carica di presidente del Consiglio.

Al momento Meloni è l'unica donna alla guida di uno dei partiti principali nel Paese che, inoltre, da mesi sta crescendo incessantemente nei sondaggi. "Per me non è stato e non è facile. Ho provato a ritagliarmi qualche giorno di vacanza per stare con mia figlia, ma oggi ho passato 12 ore al telefono", racconta Meloni. L'ex ministra della Gioventù riconosce anche che non sia un ruolo semplice, quello della donna che tenta di emergere come leader sovranista: "Un po’ scatta quella tentazione di guardarti dall’alto in basso, ‘ma tanto non sarà così preparata, così intelligente'. Ma in generale, sono stata molto più rispettata da uomini di destra che dalla sinistra".

L'Italia è pronta per un premier donna

Poi sottolinea come la mancanza di leadership femminili rappresenti una contraddizione nel nostro Paese, che ripone nelle mani delle donne moltissimi compiti fondamentali, ma le esclude dai vertici della politica: "La nostra è la stessa nazione che ripone nelle mani delle donne la gestione di tutto ciò che è più prezioso: la famiglia, i figli, la casa".

Meloni quindi afferma che molto spesso sono le stesse donne ad essere "vittime di alcuni tabù", che fortunatamente, sostiene, lei non ha mai avuto: "Non tutte credono di potercela fare a competere con gli uomini" e dunque finiscono per "competere tra loro stesse, convinte che ci sia un livello più basso nel quale relegare le proprie competenze". E prosegue: "Nel mio lavoro sono abituata a dare il massimo. Non guardo alla politica come un percorso personale, ho il senso della misura e i piedi per terra".

Il commento sul presidente del Consiglio attuale

Ieri sera, ospite alla trasmissione Dritto e Rovescio, Meloni è anche intervenuta sull'attuale presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte. Anche se in questo caso le sue parole non sono state positive: "Penso avesse ragione Donald Trump quando disse ‘quanto è bravo Giuseppi Conte'. Era convinto che i Conte fossero due. Non puoi stare al governo con la Lega di lunedì e poi passare con Liberi e Uguali di martedì. Ritengo che sia una persona molto attaccata alla poltrona. Non è il mio modello di premier, la politica non si fa con le alleanze variabili, anche perché di solito non finiscono mai bene".