2.132 CONDIVISIONI
12 Maggio 2022
22:48

L’assessora veneta alle Pari opportunità (FdI) sul caso Alpini: “Se mi fischiano dietro sono felice”

L’assessora alle Pari opportunità della Regione Veneto ed esponente di Fratelli d’Italia, Elena Donazzan, ha commentato il caso del raduno degli Alpini a Rimini e delle centinaia di segnalazioni di molestie sessuali: “Se uno mi fischia dietro io sono contenta”.
A cura di Tommaso Coluzzi
2.132 CONDIVISIONI

Le accuse di molestie dopo il raduno degli Alpini a Rimini continuano a moltiplicarsi. Tra le petizioni per cancellare ufficialmente la ricorrenza, visto che dalle segnalazioni che stanno emergendo sembra che quanto successo quest'anno non sia affatto un caso isolato, e le ipotesi di azioni legali, continuano le dichiarazioni da parte di vari esponenti politici. Nei giorni scorsi ne ha parlato Matteo Salvini, mentre il ministro Guerini ha promesso indagini accurate da parte delle autorità competenti. Di dichiarazioni, però, ce ne sono anche alcune quantomeno discutibili. Oggi, infatti, è arrivato il commento di Elena Donazzan, assessora alle Pari opportunità della Regione Veneto – guidata dal governatore della Lega, Luca Zaia – e militante di Fratelli d'Italia.

Fin dall'inizio l'assessora, nota esponente veneta del partito guidato da Giorgia Meloni, si è schierata dalla parte degli Alpini. Prima il commento insieme ad altre "donne con gli Alpini", un gruppo di politiche di centrodestra del Veneto appartenenti a Lega e Fratelli d'Italia: "Le polemiche, quando sembrano strumentali e forzate, hanno il solo scopo di infamare e non servono ad un corpo che ha dato all'Italia, nel solo anno scorso, poco meno di 117 milioni di euro e 4 milioni di ore di lavoro gratuito".

Poi, l'assessora alle Pari opportunità, è stata intervistata da Tva Vincenza: "Chi vuole gettare fango e polemiche lo fa con una grave colpa. E dovrebbe vergognarsi soprattutto se abita nelle zone dove gli alpini sono molto presenti – ha detto – C'è una denuncia su una manifestazione così? Ce ne saranno pure due o tre. Beh, vediamo chi si è macchiato di questo. Sono quasi certa che non si tratta di alpini". E in conclusione si è lasciata andare a un commento, sorridendo: "E poi perdonatemi, se uno mi fa un sorriso e mi fischia dietro perché sono bella io sono pure contenta".

2.132 CONDIVISIONI
Migranti, Mattarella:
Migranti, Mattarella: "Rafforzare azione a favore dei rifugiati, la Costituzione prevede protezione"
Le mascherine a scuola saranno abolite solo quando il vicino sarà
Le mascherine a scuola saranno abolite solo quando il vicino sarà "sicuro", dice il ministro Bianchi
Elezioni e referendum, stop all'obbligo della mascherina: saranno
Elezioni e referendum, stop all'obbligo della mascherina: saranno "fortemente raccomandate"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni