2275

condivisioni

CONDIVIDI
Coronavirus
22 Luglio 2021 17:45

Green pass, le nuove regole del decreto Covid: certificato obbligatorio per ristoranti al chiuso

Il Consiglio dei ministri sta per approvare il decreto che contiene le nuove norme per l'uso del green pass: il certificato sarà necessario per entrare in bar e ristoranti al chiuso, ma solo al tavolo. Ma sarà anche richiesto per i grandi eventi e per andare al teatro, al cinema, in palestra e nei musei.
A cura di Annalisa Cangemi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il Consiglio dei ministri darà il via libera al nuovo decreto Covid, che contiene anche le nuove regole per l'utilizzo del green pass, il certificato verde che attesta l'avvenuta vaccinazione, la guarigione dal Covid o un tampone negativo effettuato nelle ultime 48 ore.

Nel nuovo provvedimento, che entrerà in vigore dal prossimo 5 agosto, è stato inserito un aggiornamento delle norme per l'utilizzo del pass che consente di viaggiare nei diversi Stati Ue: il documento sarà necessario per entrare in bar e ristoranti al chiuso, ma solo al tavolo. Ma sarà anche richiesto per i grandi eventi e per andare al teatro, al cinema, in palestra e nei musei.

In tutti questi luoghi il green pass sarà valido per chi è vaccinato anche con una sola dose di vaccino, per chi è in possesso di un tampone negativo fatto nelle 48 ore precedenti o per chi è guarito dal Covid nei sei mesi precedenti.

Sono stati invece esclusi dal decreto i mezzi di trasporto: l'obbligo del green pass per viaggiare su treni, aerei e autobus a lunga percorrenza non è stato introdotto nel nuovo provvedimento. La questione è stata rinviata a un momento successivo e in presenza di nuovi dati.

Quarantena ridotta per vaccinati con green pass

Il governo ha anche deciso di ridurre il periodo di quarantena se un vaccinato viene a contatto con un positivo e possiede il green pass: passerà da 14 a 7 giorni.

Lo stato d'emergenza è stato prorogato ancora

Lo stato di emergenza, in scadenza il prossimo 31 luglio, varrà fino a fine dicembre, secondo quanto stabilito dalla cabina di regia prima e dal Cdm poi.

I nuovi parametri per i colori delle Regioni

Per la classificazione delle fasce di colore sarà d'ora in poi dato maggior peso alle percentuali dei posti letti occupati e alla soglia dell'occupazione delle terapie intensive. In pratica con il 20% di terapie intensive occupate ci sarà il passaggio dalla zona gialla a quella arancione, mentre con le terapie al 30% scatterà la zona rossa. Il passaggio ad arancione potrà avvenire anche con una occupazione dei reparti ospedalieri del 30%, mentre per il passaggio a zona rossa tale livello è fissato al 40%. Il passaggio dalla zona bianca a quella gialla ci sarà con un'occupazione dei reparti ospedalieri del 15% e del 10% delle terapie intensive.

Continua a leggere su Fanpage.it
Polizia sgombera presidio No Green Pass al porto di Trieste con idranti: manganellate sui manifestanti
Il figlio picchia a sangue un ragazzino, lettera aperta del padre: “Dove abbiamo sbagliato?”
Trieste, ex portavoce dei portuali Stefano Puzzer annuncia nascita di "Coordinamento 15 ottobre"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni