775 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
8 Giugno 2022
21:32

Conte dice che è una follia mettere 15 miliardi di euro per il riarmo

Secondo il leader del Movimento 5 stelle bisogna bloccare la guerra in Ucraina, ottenendo un negoziato di pace, mentre il riarmo sarebbe “una follia”.
A cura di Giacomo Andreoli
775 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

"Pensare di mettere 10-15 miliardi di euro per il riarmo militare è una follia". A dirlo, senza mezzi termini, è il presidente del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, che insiste sulla linea pacifista, contro l'invio di nuove armi a Kiev e contro l'aumento della spesa militare in Italia.

"Dobbiamo bloccare la guerra in Ucraina e ottenere subito un negoziato di pace" aggiunge l'ex premier. Quindi lancia l'allarme riferito a tutta la maggioranza di governo: "Non possiamo rincorrere una vittoria che non si capisce e che può portarci a una guerra più vaste e incontrollabile". Le sue parole arrivano da uno dei comizi elettorali che sta tenendo a Messina per le elezioni comunali di domenica e sembrano parlare direttamente al premier Draghi, che riferirà su questi temi in aula il prossimo 21 giugno.

Intanto da Italia Viva, Ettore Rosato critica le posizioni di Conte. "Lui e Salvini – attacca- continuano a dire che non dobbiamo più mandare le armi all'esercito ucraino: è pura ipocrisia. Abbiano il coraggio di completare la frase: ‘non mandiamo più le armi e gli ucraini scelgano tra il farsi massacrare in una guerra impari o l'arrendersi e vedersi annessi o trasformati in uno stato fantoccio modello Bielorussia'. Per interrompere la guerra dobbiamo convincere a farlo prima chi sta aggredendo".

Per il momento nessuna replica alle parole di Conte dal Partito democratico. Tra i dem sono in tanti a non digerire le posizioni dell'ex premier. Tuttavia alcuni esponenti del partito, vicini all'ala sinistra, vedono di buon occhio questa sorta di "pacifismo urlato" della dirigenza dei 5 stelle. Le esternazioni dell'ex premier nelle ultime settimane hanno portato a una crescita, seppur molto piccola, dei consensi a favore dei grillini. Questo aumento che si è registrato, di uno o massimo due punti percentuali, va però ad erodere il consenso alla sinistra del PD, rendendo di fatto i giochi per il possibile "campo largo" a somma zero.

775 CONDIVISIONI
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni