“Si era presentato alle elezioni come semplice cittadino, ora la sua adesione a Forza Nuova è una vera e propria presa in giro degli elettori”, così le opposizioni nel consiglio comunale di San Giorgio Monferrato, cittadina dell'Alessandrino, hanno attaccato la scelta del consigliere di maggiorana Luigi Cabrino di aderire alla formazione di estrema destra Forza Nuova. A destare scalpore soprattutto il passato di Cabrino che è un ex prete con trascorsi da missionario in Africa e che anni fa ha lasciato la tonaca per dedicarsi alla politica. Cabrino in realtà non ha mai nascosto la sua passione per la politica e per le idee di destra che lo hanno coinvolto fin da ragazzino. Aveva aderito alla Fiamma tricolore e poi era stato iscritto ad Alleanza Nazionale prima di lasciare il mondo della politica per l’abito talare.

Parroco per diversi anni in vari comuni del torinese e missionario prima in Africa e poi in sud America, Cabrino ha lasciato definitivamente la tonaca cinque anni fa tornando il suo amore di gioventù: la vita politica. Insegnante di scuola primaria, sposato e con due figli, L’ex sacerdote ha deciso di fare l’amministratore locale a San Giorgio dove si è fatto eleggere come indipendente con una lista civica. Nei giorni scorsi però l’annuncio della formazione di estrema destra che, nel corso di una manifestazione a Casale Monferrato, lo ha presentato come neo-referente di zona.

“Abbiamo appreso con sconcerto che Luigi Cabrino ha aderito a Forza Nuova, formazione che dichiara apertamente la propria provenienza e militanza fascista, e dimostra ambiguità su antisemitismo e negazionismo della Shoah” attaccano ora dal gruppo di opposizione "San Giorgio Tradizione e Futuro". Cabrino però per il momento non costituirà un nuovo gruppo di Forza Nuova in consiglio comunale. “Nei miei interventi in consiglio comunale non ho mai portato Forza nuova ma solo me stesso. Da anni porto avanti le mie idee, di cui sono convinto, a difesa della famiglia tradizionale e contro le unioni di fatto, per la vita e contro l’aborto” ha spiegato il consigliere comunale.