Tragedia in una clinica privata di Città Sant'Angelo, nel Pescarese. Un rogo è divampato nella struttura del complesso sanitario "Villa Serena", causando la morte di due pazienti psichiatrici. Avvolti dalle fiamme, secondo le prime informazioni riferite dall’ANSA, sarebbero morti carbonizzati. Il personale sanitario presente è invece riuscito a mettere in salvo una terza persona che era nella stanza. Non ci sono feriti.

Sul posto i Vigili del Fuoco che hanno domato le fiamme, il 118 e i carabinieri. Presenti anche i militari della locale stazione e della compagnia di Montesilvano, oltre al sindaco di Città Sant'Angelo Gabriele Florindi. Sono già in corso le indagini per capire cosa abbia causato l‘incendio. Pare che i pazienti si trovassero nella struttura indipendente rispetto al complesso principale della clinica, denominata "Armonia" quando attorno alle 21.10 ha avuto origine il rogo nella stanza dove si trovavano le due vittime assieme ad un altra persona, come detto tratta in salvo,Al momento del dramma la clinica sembra ospitasse una sessantina di persone, subito evacuate. L’incendio ha interessato solo una parte dello stabile e non ci sarebbero problemi di agibilità.

Condoglianze da parte del Ministro della Salute, Giulia Grillo.