Un compleanno speciale. A spegnere le candeline Donald Duck, il mitico"Paperino" che ha segnato l'infanzia di tutti i nati dopo il 1934. La Disney ha deciso di festeggiare il vivace ma decisamente sfortunato papero (e per questo, secondo molti, irresistibile) con una serie di eventi, il "Festival del fumetto Disney". Prenderà il via sabato 25 maggio al Mondadori Megastore di Milano in Piazza Duomo alle 17;00 e proseguirà con altri dieci incontri fino al 22 giugno in vari store Mondadori sparsi in tutta Italia. Tra i protagonisti dell'evento alcuni dei più noti fumettisti Disney come il Maestro Giorgio Cavazzano, che per l'occasione ha realizzato anche una nuova locandina con disegno inedito.

Paperino, gli 85 anni della star Disney

Era il lontano giugno del 1934 quando, nel cortometraggio "The Wise Little Hen" (La gallinella saggia), comparve per la prima volta Paperino. La sua doveva essere un'apparizione estemporanea, eppure fin da subito fu chiaro che quel personaggio aveva qualcosa di unico. Forse per via della sua autoironia, quel modo divertente di reagire di fronte alle sfortune (e quante gliene capitano!). Oppure a convincere gli spettatori sarà stata la sua testardaggine, quello spirito semplice ma indomito. Fatto sta che da allora il papero vestito alla marinara divenne una vera e propria star. Il suo culto aumentò con il passare degli anni e, da una parte all'altra del globo, nessuno rimase estraneo al suo fascino.

Il festival del fumetto Disney in onore di Paperino

Per il suo 85esimo compleanno The Walt Disney Company Italia ha deciso di rendergli omaggio con un festival creato apposta per lui, realizzato in collaborazione con Mondadori Store. Un'iniziativa carina per ripercorrere la storia del personaggio e sottolineare il suo enorme contributo. Dieci appuntamenti guidati da alcuni tra i più noti disegnatori Disney: Giorgio Cavazzano, Silvia Ziche, Corrado Mastantuono, Francesco D'Ippolito, Claudio Sciarrone, Paolo Campinoti, Stefano Intini, Francesco Guerrini ed Emilio Urbano. Il 25 aprono le danze proprio Giorgio CavazzanoSilvia Ziche insieme allo storico del fumetto Luca Boschi per sottolineare il profondo legame tra Paperino e la storia del fumetto in Italia. In vista dell'appuntamento di sabato Cavazzano ha provato ad indovinare le ragioni dietro al successo del papero:

Gli italiani amano Paperino perché in fondo ha un’anima latina! È esuberante, creativo, astuto, ostinato, ha un carattere volubile…è il personaggio degli estremi. Si arrabbia ma poi gli passa, sembra uno zuccherino ma poi si arrabbia, sa essere romantico e capriccioso quando serve  e poi…adora il suo divano!

Silvia Ziche, invece, ha dato un'altra versione:

Fra i tanti aggettivi che da sempre cercano di descrivere il poliedrico Paperino, trovo che rassicurante gli calzi a pennello e abbia senz’altro contribuito a renderlo così popolare e amato. Non solo lo sentiamo  uno di noi ma, in fondo, quando ci capita la giornata storta che più storta non si può sappiamo che comunque a Paperino andrà peggio. E se non è rassicurante  questo…

Oltre a Milano,  il "Festival del fumetto Disney" arriverà in tour a giugno anche in altri store Mondadori d'Italia (Genova, Arese, Padova, Bologna, Lecce, Padova e Taranto) dove si alterneranno appuntamenti con i fumettisti e workshop di disegno.