Insulti, calci e pugni all’anziana madre di novantuno anni, purtroppo costretta a subire senza poter reagire. È quanto hanno documentato i Carabinieri del Comando Provinciale di Padova che hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia una donna di sessantasette anni dell’alta padovana. Da quanto emerso, la donna ogni volta che si recava dall’anziana mamma finiva per insultarla pesantemente e colpirla con pugni e schiaffi al viso e al capo. A incastrare la figlia violenta sono stati i carabinieri che, dopo aver raccolto voci sui presunti maltrattamenti della donna nei confronti della madre, hanno individuato gli appartamenti e hanno iniziato a monitorare quanto accadeva all’interno. In poche ore i militari hanno così potuto documentare gli atti violenti della figlia nei confronti della madre.

L'anziana donna subiva i maltrattamenti senza poter reagire – C’erano insulti, manate, spinte, schiaffi e pugni nei confronti della povera anziana, che subiva inerme tale aggressività senza reagire minimamente all'atteggiamento vessatorio della figlia. A questo punto i carabinieri, in sintonia con quanto disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica, Giorgio Falcone, hanno deciso di intervenire immediatamente. L’anziana signora è stata subito affidata alle cure del personale sanitario che ha riscontrato fratture nasali e numerosi poli traumatismi ed è stata quindi ricoverata presso una struttura sanitaria. La figlia, invece, dopo essere stata dichiarata in arresto, è stata accompagnata presso il proprio domicilio a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.