È stato un pomeriggio di sangue quello di oggi lunedì 20 maggio nell'Oristanese. Due persone sono state uccise in un violento agguato avvenuto nelle campagne intorno a Ruinas, piccolissimo borgo a una quarantina di chilometri dal capoluogo. Le vittime sono due elevatori del posto che lavoravano insieme. Si tratta di Pietro Secci e Carmelino Marceddu, due ottantenni che sarebbero stati raggiunti da colpi di arma da fuoco nei pressi degli allevamenti di cui si occupavano. Sul luogo dell'accaduto sono intervenuti prima i carabinieri della locale Stazione, poi i colleghi della Compagnia di Mogoro e infine anche quelli del Nucleo investigativo di Oristano che ora si stanno occupano delle indagini.

Sul posto anche gli uomini dei reparti della scientifica per i rilievi del caso e il medico legale. Dopo essere stato informato, sul posto del ritrovamento è accorso anche il procuratore di Oristano Ezio Domenico Basso. Al momento comunque gli inquirenti mantengono il massimo riserbo sull'accaduto e non si conoscono i dettagli del duplice delitto che sarebbe avvenuto nelle campagne tra Ruinas e Allai, il località Baralla, nella regione storica del Barigadu