Già mamma e nonna di ben otto nipotini, è riuscita portare avanti una nuova gravidanza plurigemellare diventando di nuovo genitore questa volta di ben quattro gemelli. È la storia di una 50enne britannica, Tracey Britten, che nei giorni scorsi  ha messo al mondo tre bimbe e un bimbo diventando la donna inglese più anziana ad aver  partorito dei gemelli. In realtà si tratta di due gemelli omozigoti e due eterozigoti tra cui il maschietto, concepiti attraverso la fecondazione in vitro in una clinica privata di Cipro.  Il parto è avvenuto tramite taglio cesareo alla trentunesima settimana di gravidanza e per questo i piccoli sono stati subito ricoverati in terapia intensiva neonatale ma stano rispondendo bene alle terapie e la madre spera che la sua nuova covata possa essere a casa in tempo per festeggiare insieme il Natale.

"È stato un turbine di emozioni ma sono contenta" ha spiegato la 50enne, raccontando: "Non sono riuscita a vederli subito e ancora no ho scelto il nome per tutti". "Mi dispiace che ancora non stiano tutti insieme, ognuno è collegato a macchine diverse e ad una di loro poi hanno messo così tanti tubi che non sono riuscita nemmeno a vedere bene la sua faccia" ha rivelato Tracey. La donna che già era madre di tre figli ne voleva un altro ma le avevano detto che alla sua età era molto difficile così si è rivolta ad  una clinica privata. "Volevamo disperatamente un altro figlio e saremmo stati contenti anche di avere due gemelli ma quando  mi hanno detto che c'erano nove embrioni sono scoppiata in lacrime" ha ammesso Tracey, concludendo: "Alla fine solo quattro embrioni sono stati impiantati per massimizzare le mie possibilità di concepire, mai nemmeno nei miei sogni più sfrenati però mi aspettavo di poter avere tutti e quattro"