Il mercato immobiliare italiano da tempo ormai è in fase di stallo così per vendere casa in molti abbassano il prezzo o cercano di inventarsi qualche stratagemma. Quest'ultimo è il caso di un proprietario di casa britannico di nome Abott che ha deciso vendere la sua villa italiana a tre piani attraverso una lotteria. Per cercare di non scendere sotto la soglia di 250mila euro, infatti, ha ideato una riffa in piena regola con un biglietto di circa 60 euro e in palio proprio l'immobile come primo premio. "Abbiamo cercato di vendere la casa con i soliti mezzi, utilizzando agenti locali e internazionali competenti, ma il mercato è immobile." ha spiegato l'uomo, aggiungendo: "Nonostante alcune pubblicità costose, non ci sono stati acquirenti seriamente interessati, così abbiamo deciso di organizzare questa competizione in modo che un fortunato vincitore possa avere questa splendida casa in Italia"

Si tratta di un'antica abitazione a tre piani con tre camere da letto che sorge nel territorio di Carapelle Calvisio, una città medievale nel parco nazionale del Gran Sasso in provincia dell'Aquila, in Abruzzo. Il concorso è aperto fino al 30 settembre  o fino a quando non verranno venduti  tutti i 6mila biglietti della lotteria messi palio. Al momento sono stati venduti circa 3mila biglietti ma il proprietario conta di venderne almeno 4mila per dirsi soddisfatto. L'estrazione, che si svolgerà ad ottobre, vedrà anche un secondo premio di circa 13mila euro  e cinque vincitori del terzo premio che consiste in un cesto pieno di cibo e vino abruzzese.