Drammatico ritrovamento in Cina. Alcuni abitanti di un villaggio nella provincia del Fujian, nell’est del Paese, venerdì scorso hanno trovato in un cortile, tra sporcizia e rifiuti abbandonati, una bambina appena nata. La piccola, nuda, era distesa a terra, sporca della placenta della madre e con ancora il cordone ombelicale attaccato. Probabilmente, secondo quanto ipotizzato da diverse persone, era stata gettata da un muretto alto due metri, ma questa notizia per il momento non è stata confermata dalle autorità. Fortunatamente la piccola era ancora viva e, dopo l’allarme lanciato dai residenti, è stata portata in ospedale dove i medici hanno curato le sue ferite. La neonata, secondo quanto scrive il tabloid britannico Daily Mail che riprende la notizia citando alcuni siti cinesi, avrebbe riportato gravi ferite alla testa e anche a un polmone e al cuore ma ora le sue condizioni sarebbero stabili.

Diverse famiglie hanno già chiesto di poter adottare la bambina – Sul caso sta indagando la polizia, che ha invitato i genitori della piccola a consegnarsi alle autorità. Secondo quanto riportato dai media, dopo che un video del ritrovamento della piccola e alcune sue foto sono diventate virali sui social network molte persone sono andate in ospedale per far visita alla neonata abbandonata. A quanto pare diverse famiglie si sono fatte avanti anche per adottare subito la piccola.