432 CONDIVISIONI
28 Luglio 2022
19:22

Vende alcolici a 14enni, chiuso per due mesi un bar nel centro storico di Napoli

Sospesa la licenza di un bar per 60 giorni: vendeva alcolici a minorenni. Già a marzo era stato chiuso per 30 giorni, in 2 anni il reato ripetuto più volte.
A cura di Giuseppe Cozzolino
432 CONDIVISIONI

Alcolici venduti a minorenni, per di più nonostante fosse già stato sanzionato per questo diverse volte negli ultimi due anni. Alla fine è scattata la sospensione per sessanta giorni per l'attività, per la quale la stagione estiva è praticamente finita. La decisione è arrivata dal Questore di Napoli dopo le segnalazioni da parte degli agenti delle forze dell'ordine.

L'ultimo controllo "decisivo" risale allo scorso 9 luglio, quando agenti di polizia locale avevano scoperto che all'interno dell'attività di via Carrozzieri a Monteoliveto, nel cuore del centro storico di Napoli a pochi metri da piazza del Gesù Nuovo, il titolare stava vendendo alcolici a due ragazzini di 14 e 17 anni, senza chiedere alcun tipo di documento né altro. Già lo scorso 18 giugno, l'uomo era stato denunciato per la vendita di alcolici ad un 15enne, e prima ancora, il 16 aprile assieme ad un dipendente, aveva venduto alcolici ad una 15enne. Ed ancora: il 9 marzo era scattata la prima sospensione per 30 giorni, dopo la vendita di alcolici a due sedicenni. Episodi che si erano ripetuti anche a gennaio, nel novembre precedente, e così via fino al 21 gennaio 2020: due anni e mezzo di reiterazione del reato (quale è la vendita di alcolici ai minori di 18 anni) e che hanno portato oggi alla mano pesante del Questore, che ha sospeso la licenza per sessanta giorni.

432 CONDIVISIONI
Vende alcolici a un 15enne, chiuso per 7 giorni un bar di Napoli
Vende alcolici a un 15enne, chiuso per 7 giorni un bar di Napoli
"Siete minorenni? Bevete dentro", e la 14enne finisce in ospedale: chiuso bar a Nola
Due fratelli accoltellati nella notte nel centro di Napoli, uno rischia la vita
Due fratelli accoltellati nella notte nel centro di Napoli, uno rischia la vita
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni