Per seguire la tradizionale supplica alla Madonna del Rosario sarà necessario prenotarsi e l'ingresso sarà consentito soltanto ad un numero ristretto di fedeli: conseguenza delle norme anti Covid, che vietano qualsiasi forma di assembramento per evitare situazioni di possibile diffusione del contagio. Il tradizionale rito solenne, che ogni anno richiama migliaia di fedeli, si svolgerà a Pompei l'8 maggio, sul sagrato della Basilica, avrà inizio alle ore 10:40 con la Santa Messa.

La limitazione del numero dei presenti è tra le misure adottate per garantire il distanziamento e la sicurezza anti-Covid. Per prenotarsi sarà necessario contattare l'Ufficio Rettorato, telefonando ai numeri 0818507000 e 0818577379. Due giorni prima, il 6 maggio, anniversario della Dedicazione della Basilica, si rinnoverà l'appuntamento con la tradizionale discesa del Quadro, la recita del Rosario alle 18 e la Santa Messa alle 19. La Messa e la Supplica alla Madonna del Rosario saranno celebrate dal cardinale Marcello Semeraro, arcivescovo-vescovo emerito di Albano, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi.

Lo scorso novembre era stata sospeso anche il bacio al quadro della Vergine del Rosario, che avrebbe dovuto tenersi il 13: secondo tradizione, infatti, i fedeli possono avvicinarsi per toccare e baciare la teca, ma nel pieno dell'emergenza coronavirus il rito era stato annullato per evitare sia gli assembramenti sia i contatti di mani e labbra con la teca che non avrebbe potuto essere sanificata continuamente. Il Santuario aveva fatto sapere che la ricorrenza, che ricorda l'arrivo dell'icona della Madonna a Pompei, sarebbe stata ugualmente celebrata, ma con modalità diverse compatibili con la necessità di garantire il rispetto delle norme igienico sanitarie.