Al posto di controllo ha rallentato con l'auto e salutato i carabinieri, poi all'improvviso, invece di fermarsi è ripartito a tutto gas imboccando una via contromano, cercando di eludere i controlli. Ma si è schiantato col veicolo poco dopo. A bordo i militari dell'Arma hanno trovato più di un chilogrammo di marijuana. L'episodio è accaduto a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. L'uomo, un 48enne del posto già noto alle forze dell'ordine, è stato poi arrestato dai carabinieri per detenzione di droga a fini di spaccio e resistenza.

I militari gli avevano intimato l’alt durante un posto di controllo, ma l'uomo ha prima finto di rallentare, ha salutato i carabinieri e poi è fuggito a tutta velocità imboccando contromano una strada. Tallonato dai carabinieri che lo inseguivano, il 48enne poco dopo si è schiantato venendo così bloccato. I militari dell'Arma, durante l'ispezione dei veicolo, hanno poi scoperto nascosta nell'auto circa 1 chilo e 100 grammi di marijuana. La droga era avvolta in due buste di cellophane termosaldate. L'uomo è stato arrestato e trasferito nel carcere di Poggioreale di Napoli in attesa di giudizio.

Solo tre giorni fa, la Polizia di Stato aveva trovato nel complesso di caseggiati popolari del quartiere Soccavo, area ovest di Napoli, tre bidoni di plastica che contenevano 2,5 chili di marijuana, tre bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della droga. Il controllo in quell'occasione era scattato nel pomeriggio del 19 novembre. Sul posto i Falchi della Squadra Mobile della Questura di Napoli, col supporto dell'Unità Cinofila dell'Ufficio Prevenzione Generale e di una squadra dei Vigili del Fuoco.