La Campania sarà area rossa Covid19 da domani, ma a Napoli sono migliaia le persone in strada a fare shopping o a passeggiare, come se fosse la Vigilia di Natale. Tantissimi i giovani in strada al Vomero. Caos tra via Scarlatti e via Merliani a causa di una lite. Sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale per riportare l'ordine che hanno fermato una donna che non indossava la mascherina e sputava sulla folla. Bloccata dalle auto via Tino da Camaino, l'arteria principale che conduce al Vomero. Folla anche a piazza Rodinò, nel cuore di Chiaia, il quartiere dei baretti e in vico Querce al centro storico, a due passi da piazza del Gesù Nuovo. "Sembra – commenta Gennaro Esposito, presidente del comitato per la Vivibilità cittadina – che i cittadini non abbiano ancora capito la gravità della situazione che si sta vivendo negli ospedali. Sembra quasi che la incapacità delle istituzioni a fare squadra sia la scusa per i cittadini per non assolvere ai loro doveri di solidarietà. Tra le segnalazioni anche giovani che senza un motivo bussano ai citofoni".

Molti controlli, ma in strada migliaia di persone

A poche ore dallo scoccare dell'area rossa in Campania, a rischio alto, finora classificata come zona gialla a rischio moderato, sono tantissime le persone scese in strada, fin dal mattino, per fare una passeggiata e tirare una boccata d'ossigeno prima del blocco. Presi d'assalto ristoranti, bar, gelaterie e caffetterie. Il consigliere comunale di Forza Italia Stanislao Lanzotti commenta "A Piazza rodino a Napoli , a 5 ore dalla zona rossa, città paralizzata come a Natale. Ovunque code di auto e persone".

Il comandante della Polizia Municipale di Napoli, Ciro Esposito, lancia l'appello ai napoletani: "Siate responsabili – dice all'agenzia Ansa – Il comportamento di tutti noi incide sul sistema sanitario, su chi in questo momento sta soffrendo, su chi potrebbe pagare le conseguenze di scelte sbagliate". Ma la movida, nell'ultima serata prima del blocco degli spostamenti e della chiusura dei locali, sembra inarrestabile. I controlli sono in corso già dal periodo di applicazione della zona gialla – spiega il comandante Esposito – e anche nei mesi scorsi, ma ora con la zona rossa ci saranno anche posti di blocco e controlli mobili. Azioni necessarie ma è indispensabile la collaborazione dei cittadini affinché le misure restrittive raggiungano l'obiettivo".  

"Il Vomero sta vivendo un altro sabato di passione – commenta Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari – con l'intero quartiere nella morsa del traffico veicolare e con la presenza di un serpente di lamiere che si è snodato per tutta la giornata tra piazza Medaglie d'Oro e piazza Vanvitelli passando per piazza degli Artisti, ma anche lungo via De Mura e via Carelli oltre che su via Bernini, via Stanzione e via Merliani, con presumibili ripercussioni pure sull'inquinamento ambientale".