“Stiamo andando avanti con le vaccinazioni anti-Covid19 in maniera corretta, seguendo sia la linea nazionale che quella regionale. Ma noi siamo in Campania e facciamo quello che ci dice De Luca”. Così Marino Lembo, sindaco di Capri, a Fanpage.it. Il primo cittadino in questi mesi ha seguito da vicino il piano di vaccinazioni anti-Coronavirus sull’isola azzurra per immunizzare la popolazione. Gran parte delle fasce previste dal piano di vaccinazione nazionale a Capri sono ormai completate.

Ma il commissario nazionale Francesco Paolo Figliuolo ha bloccato la partenza delle vaccinazioni per gli operatori del turismo, che era stata annunciata dal governatore Vincenzo De Luca per rilanciare il comparto messo in ginocchio dalla crisi, in vista dell’estate. “Anche sulle isole – ha detto ieri De Luca – ogni centro vaccinale procede per fasce di età, ma una volta completati gli ultra 80, gli ultra 70 e 60, il centro vaccinale territoriale può procedere verso tutte le categorie contribuendo alla diffusione capillare delle vaccinazioni”.

Sindaco, la decisione del commissario Figliolo è stata una doccia fredda per la possibilità di avere le isole del Golfo Covid Free per l'estate?

Nessuna doccia fredda, non mi sembra. Il commissario ha detto che dobbiamo vaccinare prima gli 80enni, i 70enni e i fragili. Noi l’abbiamo fatto.

A che punto sono le vaccinazioni a Capri?

Abbiamo vaccinato insegnanti, forze dell’ordine, vigili urbani e fragili. Giovedì completeremo le vaccinazioni a domicilio eseguite dai medici e venerdì chi ancora manca nelle fasce degli 80enni, 70enni e dei fragili. Sabato contiamo di iniziare la fascia dei 69-60 anni.

De Luca ieri ha chiesto però di accelerare le vaccinazioni per le categorie economiche?

Noi seguiamo sia la linea del governatore che dice che bisogna andare avanti, sia quella nazionale che dice che ora si possono vaccinare i cittadini tra 69-60 anni. De Luca ritiene che si debba poi pensare anche alle categorie economiche. Noi andiamo avanti e mano a mano che ci sarà data la possibilità siamo già pronti per quanto riguarda le altre categorie previste dal Dpcm nazionale. I due percorsi procedono insieme.

È importante vaccinare subito gli operatori del turismo?

Sì, ma dobbiamo prima vaccinare le altre fasce. Condividiamo quello che dice De Luca. Siamo in Campania e facciamo quello che ci dice il governatore. Ma il problema vero è che siamo a fine aprile. Vorremmo capire quando si comincerà a camminare davvero. Qui la situazione diventa complicata. Ma ci tengo a ribadire che noi stiamo andando avanti in maniera corretta.