397 CONDIVISIONI
20 Settembre 2022
11:13

Incidente in via Caracciolo, Giuseppe investito e ucciso da un’auto mentre porta a spasso il cane

L’incidente stradale domenica mattina alle ore 9,00. L’uomo stava attraversando la strada all’incrocio con piazza Sannazaro.
A cura di Pierluigi Frattasi
397 CONDIVISIONI

Giuseppe investito e ucciso da un'auto mentre porta a passeggio il cane in via Caracciolo. C'è ancora una vittima sulla strada del Lungomare. L'incidente è avvenuto domenica mattina, attorno alle ore 9,00. A perdere la vita Giuseppe Iazzetta, di 62 anni, investito mentre attraversava la strada a Piazza Sannazaro, all’incrocio con via Caracciolo, da una Toyota Yaris. Ancora da chiarire la dinamica di quanto avvenuto. Sulla vicenda indaga la Polizia Municipale di Napoli, reparto infortunistica stradale, guidata dal Comandante Antonio Muriano.

Ricoverato al Cardarelli, morto per le ferite

Giuseppe è stato subito soccorso e ricoverato all'Ospedale Cardarelli, ma non ce l'ha fatta. Le ferite riportate nell'impatto gli sono state fatali. L'impatto è avvenuto a poca distanza dal luogo dove è stata investita e uccisa la 34enne Elvira Zriba, attorno alle ore 2,00 della notte tra domenica 28 e lunedì 29 agosto scorsi. "Lascia moglie e due figli", racconta il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde) che ha raccolto la testimonianza di un parente.

"Sbalzato per 20 metri. Lascia moglie e due figli"

"Mio cognato – questo il racconto del familiare a Borrelli – è stato investito in piazza Sannazzaro mentre portava il cane a spasso. È stato ricoverato al Cardarelli in condizioni drammatiche ma non c e l’ha fatta. Aveva 62 anni, lascia due figli e una moglie. I semafori sono lampeggianti in determinati orari e a causa di guidatori incivili e spericolati si rischia la vita in quella zona ogni volta che si attraversa la strada. Se magari avessero funzionato, non sarebbe stato investito". L'autista dopo l’impatto "si è fermata per offrire soccorso, dato che Giuseppe è stato sbalzato per una ventina di metri ed ha battuto forte la testa", conclude il familiare nel racconto di Borrelli.

Borrelli (Europa Verde): "Subito dossi e semafori"

“Subito dossi, semafori funzionanti e misure contro i pirati della strada – afferma Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde) – Si è aspettato e tollerato troppo. Dopo la tragedia di Elvira Zriba, la 34enne travolta e uccisa da una moto pirata mentre attraversava le strisce pedonali a via Caracciolo, il lungomare di Napoli è stato teatro di un altro gravissimo incidente. Da tempo chiediamo misure per contrastare la velocità e che combattano i pirati della strada. Abbiamo chiesto agli uffici tecnici del comune di verificare la condizione dei semafori a Piazza Sannazaro lato via Caracciolo e soprattutto vogliamo dossi anti velocità e controlli a tappeto subito. Purtroppo dalla morte di Elvira non è cambiato nulla".

397 CONDIVISIONI
Maltempo, danni a Napoli: voragine sul Lungomare, Comune allagato, muri caduti sulle auto e incidenti
Maltempo, danni a Napoli: voragine sul Lungomare, Comune allagato, muri caduti sulle auto e incidenti
Investito su via di Casal Boccone in morte celebrale:
Investito su via di Casal Boccone in morte celebrale: "Ultima vittima ora basta"
144.769 di Lorenzo Sassi
Vomero, incidente in via Domenico Fontana: auto si ribalta, ferita una donna 40enne
Vomero, incidente in via Domenico Fontana: auto si ribalta, ferita una donna 40enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni