408 CONDIVISIONI
29 Settembre 2021
16:03

Gira a Napoli per anni su auto confiscata e prende 35 multe per 4mila euro senza mai pagare

Gira a Napoli per anni con un’auto confiscata dallo Stato, collezionando la bellezza di 35 multe per 4mila euro. Le sanzioni però, invece, di essere notificate a casa sua, venivano inviate all’Agenzia del Demanio, che risultava intestataria del veicolo. La macchina, infatti, era stata riaffidata dopo un’istanza al trasgressore, ma evidentemente qualcosa nella pratica non aveva funzionato a dovere. Identificato dovrà pagare tutti gli arretrati.
A cura di Pierluigi Frattasi
408 CONDIVISIONI

Gira a Napoli per anni con un'auto confiscata dallo Stato, collezionando la bellezza di 35 multe per 4mila euro. Le sanzioni però, invece, di essere notificate a casa sua, venivano inviate all'Agenzia del Demanio, che risultava intestataria del veicolo. La macchina, infatti, era stata riaffidata dopo un'istanza al trasgressore, ma evidentemente qualcosa nel meccanismo della pratica non aveva funzionato a dovere. L'Agenzia ad un certo punto se n'è accorta. Il trasgressore seriale, R.A. 56enne originario di Vico Equense, ma che vive a Napoli, alla fine è stato identificato dalla Polizia Municipale di Napoli e adesso dovrà pagare tutte le multe arretrate.

L'indagine è stata condotta dagli agenti della Polizia Locale di Napoli, appartenenti alla Unità Operativa Amministrativa, che sono intervenuti dopo la segnalazione dell’Agenzia del Demanio di Bologna. I caschi bianchi sono riusciti a rintracciare il proprietario dell'autoveicolo sul quale pendevano numerose contravvenzioni e che era rimasto negli anni impunito perché il veicolo risultava oggetto di alienazione e confisca.

Alcuni anni fa, infatti, l’autovettura di, è stata sottoposta a controllo dalla Polizia Stradale di Bologna per la mancata copertura assicurativa sul veicolo. L’auto fu sequestrata ed affidata ad una ditta per la custodia. Dopo una istanza la macchina fu riaffidata al trasgressore e portata a Napoli dove vive con la madre. Il veicolo comunque nei mesi successivi non fu assicurato ed il procedimento amministrativo si concluse con la confisca, rientrando a far parte del patrimonio disponibile del Demanio dello Stato.

Il 56enne, però, per tutti questi anni ha continuato a circolare sul territorio partenopeo, mentre tutte le sanzioni a suo carico venivano notificate all’Agenzia del Demanio che dalla consultazione delle banche dati risultava essere l’unico intestatario dell’auto. L’Agenzia del Demanio di Bologna, quindi, ha contattato la Polizia Locale di Napoli poiché a carico dell’auto risultano oltre trenta sanzioni al Codice della Strada tutte commesse sul territorio della città.

La Polizia Locale dopo una attività investigativa è riuscita ad ad intercettarlo, sequestrarlo e finalmente metterlo a disposizione del Demanio dello Stato, provvedendo al tempo a notificare al trasgressore materiale degli illeciti 35 verbali al Codice della Strada per un ammontare di circa 4mila euro al fine recuperare i crediti vantati per le violazioni.

408 CONDIVISIONI
Movida folle a Napoli, alcol ai minorenni e nei baretti senza Green Pass: multe per migliaia di euro
Movida folle a Napoli, alcol ai minorenni e nei baretti senza Green Pass: multe per migliaia di euro
Escono per una sigaretta e se ne vanno senza pagare: il bar mette le loro foto sui social
Escono per una sigaretta e se ne vanno senza pagare: il bar mette le loro foto sui social
Ciak a Capodimonte: si gira la serie Il Talento di Mr Ripley: auto e bus degli Anni '50 in strada
Ciak a Capodimonte: si gira la serie Il Talento di Mr Ripley: auto e bus degli Anni '50 in strada
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni