Party notturno col Dj in un hotel a Porta Nolana, nel cuore di Napoli, con 20 invitati, tutti giovani. La Polizia di Stato ha sorpreso i ragazzi che stavano festeggiando con musica a tutto volume, violando i divieti della zona rossa Covid e le restrizioni anti-contagio. Tutti sanzionati, mentre l'albergo è stato chiuso per 5 giorni per aver violato le norme sulla pandemia. Il blitz delle forze dell’ordine è avvenuto stanotte, in un albergo in via Nicola Mignogna. Ad allertare gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale una segnalazione per musica e gli schiamazzi, che era arrivata alla centrale operativa. Quando sono arrivati sul posto, i poliziotti hanno trovato subito tre ragazze che erano all’esterno dell’albergo senza un valido motivo invece che nella propria abitazione. Le giovani sono state tutte multate per violazioni della normativa anti-Covid.

Albergo chiuso per 5 giorni

All’interno dell’hotel, poi, i poliziotti hanno sorpreso altri 18 giovani, tra i 18 e i 35 anni, impegnati a festeggiare. Nel locale, in uno spazio comune, erano stati allestiti tavolo da buffet e palloncini colorati. Uno dei ragazzi, un 32 enne già denunciato in passato, alla vista delle divise però è fuggito per via Raffaele Contorti, ma è stato bloccato dai poliziotti in via Marco Di Lorenzo. Per lui è scattata, quindi, la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale, oltre alla multa per violazione della normativa anti-Covid. Multato anche il dee-jay della festa, mentre l’impianto acustico è stato sequestrato. L’albergo, infine, è stato chiuso per 5 giorni ed il titolare, un 27 enne di Napoli, è stato multato.