2.132 CONDIVISIONI
6 Giugno 2022
11:00

Fabrizio De Andrè sul nuovo murale di Jorit a Scampia

Il murale di Jorit con il volto di Fabrizio De Andrè avrà la sua “casa” sulla facciata di uno stabile di Scampia, periferia Nord di Napoli.
A cura di Valerio Papadia
2.132 CONDIVISIONI
Foto A. Musella
Foto A. Musella

Tra le poesie che Fabrizio De Andrè ha regalato al mondo, ce n'è una nella quale il cantautore genovese si cimenta con la lingua napoletana: nella canzone Don Raffaè, Faber fa parlare il suo Pasquale Cafiero, "brigadiere a Poggioreale dal '53", in dialetto napoletano appunto. Non stupisce, dunque, che il volto di De Andrè, nella sua caratteristica posa pensierosa e malinconica, campeggi su un muro di Scampia, periferia settentrionale di Napoli: il cantautore genovese è infatti il soggetto del nuovo murale del famoso street artist Jorit. L'opera, che rientra nelle iniziative che fanno parte del Maggio dei Monumenti, è stata dipinta sul muro di un edificio in via Arturo Labriola: come spesso accade per Jorit, prima che iniziasse a disegnare l'opera vera e propria, sul muro lo street artist ha scritto alcune frasi celebri della personalità raffigurata, in questo caso alcuni versi della "Canzone del Maggio".

Il murale presentato lunedì 6 giugno da Dori Ghezzi

Il murale di Jorit con il volto di Fabrizio De Andrè, che qualche residente o qualche utente sul web hanno già visto – lo stesso Jorit ha pubblicato alcune foto sui social – è stato presentato ufficialmente lunedì 6 maggio, alle ore 11.30. Per l'occasione, oltre al sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, è intervenuta anche la cantante Dori Ghezzi, vedova di Fabrizio De Andrè, al quale è stata legata dagli anni Settanta fino alla morte del cantautore genovese, avvenuta l'11 gennaio del 1999.

2.132 CONDIVISIONI
Luciano De Crescenzo a 3 anni dalla morte, le iniziative per ricordarlo
Luciano De Crescenzo a 3 anni dalla morte, le iniziative per ricordarlo
50 Top Pizza Italia 2022: la pizza de I Masanielli di Francesco Martucci è (ancora) la migliore
50 Top Pizza Italia 2022: la pizza de I Masanielli di Francesco Martucci è (ancora) la migliore
De Gregori e Venditti incantano Napoli: all'Arena Flegrea anche un tributo a Pino Daniele
De Gregori e Venditti incantano Napoli: all'Arena Flegrea anche un tributo a Pino Daniele
Scalzi, sotto il sole 9 ore al giorno per 7 euro ad ogni cassa di ortaggi: la schiavitù non è mai finita
Scalzi, sotto il sole 9 ore al giorno per 7 euro ad ogni cassa di ortaggi: la schiavitù non è mai finita
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni