Cambio al vertice alla Corte dei Conti della Campania. Maurizio Stanco è il nuovo Procuratore Capo della Corte dei Conti della Campania. Sostituisce Antonio Ciaramella, nominato presidente aggiunto presso la sede giurisdizionale per il Lazio. Stanco, avellinese, 60 anni, in magistratura contabile dal 1991, coniugato e con tre figli, è attualmente presidente della Sezione Regionale di Controllo della regione Puglia. Nel corso della sua lunga carriera ha prestato servizio nelle funzioni giurisdizionali e di controllo nelle sedi di Milano, Bari, Roma, Catanzaro, Potenza, L'Aquila. Per lui un ritorno a Napoli, dove per circa 15 anni ha lavorato nella Procura della Corte dei Conti. Ha svolto dal 2015 le funzioni di procuratore regionale per l'Abruzzo, dal 2019 quelle di presidente della sezione regionale di controllo per la Puglia.

Antonio Ciaramella era arrivato appena un anno fa a Napoli, in qualità di Procuratore Capo della Corte dei Conti della Campania. Ciaramella si era insediato il primo settembre dello scorso anno, succedendo a procuratore generale Michele Oricchio, nominato presidente di sezione. Ciaramella, nato a San Marco Evangelista, in provincia di Napoli, si è laureato con lode all’Università Federico II di Napoli. In magistratura contabile dal 1993 e in precedenza aveva svolto funzioni di  vice procuratore generale presso la Procura generale, oltre che funzioni giurisdizionali presso la Prima sezione centrale di Appello della Corte dei Conti. Esperto di diritto amministrativo e contabilità di Stato, è stato autore di numerosi saggi giuridici e ha collaborato con riviste di settore.