219 CONDIVISIONI
9 Maggio 2022
11:26

Napoli, Castel dell’Ovo riapre, ma sembra un palazzo pericolante: tettoie di metallo e pali ovunque

Riaperto al pubblico in tempi record dopo il crollo di alcuni calcinacci dalla facciata. L’ingresso è stato spostato sul lato di Borgo Marinari.
A cura di Pierluigi Frattasi
219 CONDIVISIONI
Le tettoie a Castel dell’Ovo (Foto Fanpage.it)
Le tettoie a Castel dell’Ovo (Foto Fanpage.it)

Riapre Castel dell'Ovo a Napoli dopo quasi un mese di chiusura per crolli. Aveva chiuso i battenti il 14 aprile scorso. Il Comune ha realizzato una tettoia protettiva, come anticipato da Fanpage.it, per riparare i passanti dai cedimenti dei mattoni di tufo dalla facciata. Il nuovo ingresso sarà quello secondario, dal lato di Borgo Marinari e non più quello alla fine del camminamento. Lavori eseguiti in tempi record dalla NapoliServizi per conto del Comune di Napoli. Al momento il monumento partenopeo famoso in tutto il mondo resta ingabbiato tra i tubi innocenti e le lamiere di alluminio. Per il restauro definitivo bisognerà aspettare i tempi del ministero dei Beni Culturali, guidato da Dario Franceschini.

I lavori sono stati consegnati sabato, come da cronoprogramma, ma il castello ha riaperto al pubblico oggi, per consentire le ultime operazioni per l'allestimento della segnaletica che indica il nuovo accesso.

Nuovo ingresso dal Borgo Marinari

L'intervento di messa in sicurezza è stato fatto dalla NapoliServizi, attraverso una ditta privata. Il primo intervento è costato circa 84mila euro per realizzare i ponteggi e la tettoia. Il nuovo ingresso è da Borgo Marinari. Bisognerà arrivare fino in fondo e qui si troverà l'accesso per la Sala Italia, da cui si accederà ai 3 ascensori. L'ingresso provvisorio è fruibile da tutti, anche da persone disabili, e ovviamente dai mezzi di soccorso che dovessero avere necessità di intervenire. La tettoia protettiva è stata realizzata in via provvisoria sul lato del camminamento che costeggia la parete, dove si trovano gli ascensori.

Quali saranno i prossimi passi? Il Comune e la Soprintendenza ai Beni Culturali stanno già lavorando al progetto di restauro definitivo, per il quale però occorrerà ancora del tempo. Bisognerà mettere d'accordo tutti gli enti nella conferenza dei servizi. Il Castello sarà totalmente accessibile da oggi, si potrà tornare quindi a fare gli shooting fotografici per matrimoni e altre cerimonie, mostre e conferenze.

219 CONDIVISIONI
Tettoia e barriere abusive al centro sportivo del Calcio Napoli a Pinetamare, ordinata la demolizione
Tettoia e barriere abusive al centro sportivo del Calcio Napoli a Pinetamare, ordinata la demolizione
Con tatto, udito e olfatto le opere d'arte accessibili ai non vedenti
Con tatto, udito e olfatto le opere d'arte accessibili ai non vedenti
6 di Peppe Pace
Napoli, riapre la storica Galleria Navarra in piazza dei Martiri: pizzeria, bar e arte
Napoli, riapre la storica Galleria Navarra in piazza dei Martiri: pizzeria, bar e arte
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni