2.775 CONDIVISIONI
30 Maggio 2022
19:22

A Napoli un camper darà cibo caldo e sano ai senzatetto: a bordo anche il forno per pasta e pizza

È partito da piazza Garibaldi il “Cucina mobile” FoodTruck del Progetto Arca Onlus. Offrirà piatti sani e caldi a 270 clochard a settimana.
A cura di Pierluigi Frattasi
2.775 CONDIVISIONI

A Napoli parte il camper con la cucina mobile per preparare e offrire pasti caldi e sani ai senza fissa dimora. Si chiama "Cucina Mobile" Food Truck e funziona un po' come i camper dello street food che si trovano spesso in città, solo che qui il cibo è tutto gratis, offerto per i senzatetto che non possono permettersi di comprarlo. Il camper “Cucina Mobile” è partito oggi da piazza Garibaldi. A bordo ci sono forni e bollitori per preparare o scaldare le pietanze, anche la pasta o la pizza. Accompagnerà i volontari delle Unità di strada di Fondazione Progetto Arca Onlus e Angeli di Strada nella distribuzione serale di pasti caldi alle persone senza dimora che vivono in strada.

Trapanese: "Offrirà una cucina sana"

“Il Welfare deve vincere la sfida della modernità – spiega l'assessore alle Politiche Sociali, Luca Trapanese – raggiungendo le persone fragili per offrire servizi sempre più attenti alle esigenze individuali e al benessere generale. Il progetto di Cucina Mobile che parte a Napoli grazie alla Fondazione Progetto Arca Onlus va esattamente in questa direzione. È importante, anche per chi vive senza fissa dimora, avere un’alimentazione sana; altrettanto importante per noi è promuovere una distribuzione attenta allo spreco”.

Ogni settimana distribuirà cene e colazioni a 270 persone

L’idea nasce dall’esperienza maturata durante la pandemia, dagli operatori e volontari, che di fronte alla chiusura forzata di molti servizi hanno dovuto e voluto garantire pasti regolari, sani ed equilibrati a chi non ha modo di cucinarsi in autonomia. A Napoli la Cucina Mobile di Progetto Arca distribuirà ogni settimana 270 cene calde e altrettante colazioni, organizzando la consegna due sere a settimana.

La Cucina Mobile permetterà ai volontari di entrare in contatto con le persone in difficoltà e di monitorare i casi di maggiore fragilità: attraverso un pasto completo, all’occorrenza il dono di un sacco a pelo, si faciliterà l’opportunità di un momento di ascolto privilegiato, propedeutico alla nascita di relazioni fiduciarie con le persone incontrate, volte all’avvio di azioni di orientamento ai servizi assistenziali sul territorio ed all’inserimento in percorsi di accoglienza e reinserimento sociale.

Oltre a Napoli, le città a oggi dotate della Cucina Mobile di Progetto Arca sono Milano, Roma, Torino e Varese. Nel complesso oggi in Italia Progetto Arca distribuisce 2.270 cene calde e 2.270 colazioni alla settimana. Sono previste altri progetti anche a Bari e Mestre. Il progetto nasce dall’impegno di Fondazione Progetto Arca onlus, ed è stata finanziata da Z Zurich Foundation.

2.775 CONDIVISIONI
"Indossare il muschio a bordo": nella stazione metro Anm Napoli, l'avviso in inglese è ridicolo
La prossima settimana il caldo forte dovrebbe finire. Ma per ora Napoli ancora afosa e rovente
La prossima settimana il caldo forte dovrebbe finire. Ma per ora Napoli ancora afosa e rovente
Emergenza caldo a Napoli, per aiutare i senza tetto in strada volontari del Comune e medici Asl
Emergenza caldo a Napoli, per aiutare i senza tetto in strada volontari del Comune e medici Asl
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni