C'è un altro modo di visitare i famosi e super affollati Musei Vaticani. Uno dei luoghi simboli del patrimonio culturale presente nel nostro Paese, tra i siti più frequentati dal turismo internazionale, sbarca al Palazzo Reale di Milano, interpretati in chiave diversa e del tutto personale da nove fotografi. La mostra si intitola "In piena luce. Nove fotografi interpretano i Musei Vaticani", ed è aperta al pubblico dal 24 maggio al 1 luglio. La mostra, a ingresso gratuito, è curata da Micol Forti e Alessandra Mauro, rappresenta l'apertura della seconda edizione di PhotoWeek, palinsesto promosso dal Comune di Milano che coinvolge ogni quartiere della città per una settimana. E che dal 4 al 10 giugno rende omaggio alla fotografia con oltre 170 occasioni per vedere, capire, scoprire, sentire, provare la fotografia.

I fotografi scelti per reinterpretare la meraviglia dei Musei Vaticani sono Bill Armstrong, Peter Bialobrzeski, Antonio Biasiucci, Alain Fleischer, Francesco Jodice, Mimmo Jodice, Rinko Kawauchi, Martin Parr e Massimo Siragusa. L'esposizione nasce dal progetto di costituzione del primo fondo fotografico all'interno della Collezione di arte contemporanea dei Musei Vaticani. Per lo scopo si è scelto di dare vita a un'occasione di riflessione e di sperimentazione, prendere un luogo storico, sociale, multiculturale e simbolico, come i Musei Vaticani, nell'oggetto-soggetto del lavoro creativo di un nucleo di fotografi internazionali, diversi per prospettive di ricerca, formazione, provenienza e stile.