È morto a Roma, ieri, Pierluigi Pirandello, nipote del drammaturgo e scrittore siciliano Premio Nobel Luigi Pirandello e figlio di Fausto, artista figurativo di grande talento della Scuola Romana. Ci lascia all'età di 89 anni l'ultimo erede della famiglia Pirandello. L’annuncio della scomparsa dell’ultimo erede della famiglia del romanziere è stato dato oggi dalla moglie Giovanna Carlino, giorno dei funerali, che sono stati celebrati nella chiesa romana di Santa Maria del Popolo, in piazza del Popolo nella Capitale.

La salma è stata tumulata nel cimitero comunale di Anticoli Corrado, alle porte di Roma, a cui Pierluigi Pirandello era legato in modo particolare per pochi ma cari ricordi di infanzia con il grande nonno. Ad Anticoli Corrado, paese della madre di Pierluigi, Pompilia D’Aprile, l’autore di "Il fu Mattia Pascal" trascorse la sua ultima estate e nella loro villa Fausto fece un famoso ritratto al padre. Nato a Parigi il 5 agosto 1928, Pierluigi Pirandello ha esercitato per più di 50 anni la professione di avvocato.

Negli ultimi vent'anni ha accolto e promosso con la moglie Giovanna numerosi artisti ed attività culturali nel piccolo teatro di casa Pirandello, in via degli Scialoja a Roma, all’interno dell’appartamento acquistato dal padre Fausto nel 1954. Nel 2011 Pierluigi Pirandello ha costituito la Fondazione Fausto Pirandello.