La droga sequestrata dalla Polizia (Fonte: Questura)
in foto: La droga sequestrata dalla Polizia (Fonte: Questura)

Sperava di non farsi riconoscere, ma il tentativo è andato fallito: è accaduto a un uomo di 32 anni che ieri pomeriggio con indosso una parrucca da donna, occhiali da sole e mascherina è stato visto entrare in un edificio di via De Pretis a Milano per acquistare della droga. Ma nonostante il travestimento non è riuscito a sfuggire ai controlli della polizia che subito dopo la compravendita lo ha fermato insieme alla sua pusher, una donna di 50 anni.

Lo scambio avvenuto a casa della pusher, poi arrestata

Gli agenti del commissariato di Porta Ticinese erano appostati fuori dall'edificio della periferia sud di Milano per dei normali controlli quando hanno notato lo scambio di droga tra il 32enne e la 50enne. Hanno deciso quindi di intervenire e perquisire i due: sulla 50enne, residente nella struttura, sono stati trovati i 1.100 euro consegnanti dal 32enne per l'acquisto della sostanza. Sull'uomo invece sono stati trovati venti grammi di cocaina ancora da lavorare. Probabilmente infatti, più che per uso personale, l'uomo avrebbe dovuto rivendere la droga al dettaglio. Per questo motivo, per il 32enne è scattata solo la denuncia mentre per la donna, colta in flagranza di reato, è scattato l'arresto: entrambi sono accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. 

Trovati oltre cento grammi di droga in casa

Subito dopo la perquisizione personale, i poliziotti hanno deciso di entrare a casa della 50enne. Qui hanno trovato ancora settanta grammi di hashish e altri 87,5 grammi di cocaina divisi in cinque sacchetti di cellophane nascosti in una fessura della finestra della camera da letto. Oltre la droga, sono stati sequestrati 530 euro e materiale necessario al confezionamento delle sostanze stupefacenti.