(Repertorio)
in foto: (Repertorio)

Sfiorata la tragedia a Milano. Un uomo di 51 anni è rimasto folgorato dopo aver toccato un quadro elettrico che doveva essere rimosso o quanto meno messo in sicurezza. Nonostante le richieste degli operai, che lavorano nell'area in cui l'incidente è avvenuto, nessuno lo ha tolto. Fortunatamente il 51enne non ha riportato gravi ferite, ma solo lievi ustioni.

Il quadro elettrico doveva essere rimosso, ma nessuno lo ha fatto

L'incidente è successo questa mattina, 6 ottobre, alle 10.53 in via Alessandro Modignani Litta, a pochi passi dall'ospedale Niguarda, tra un supermercato Eurospin e un cantiere. Dalle prime ricostruzioni, sembrerebbe che l'incidente potesse essere evitato. Stando a quanto riferito ai carabinieri dal capo cantiere infatti, in vista dei lavori, era stata richiesta la rimozione del quadro elettrico. Rimozione che però non è mai avvenuta. Oggi un uomo di 51 anni, che non sembrerebbe essere né un operaio né un dipendente del supermercato ma probabilmente una persona senza fissa dimora, trovandosi nell'area si è avvicinato al quadro elettrico e l'ha toccato. L'impianto è poi esploso. Le scintille gli hanno provocato delle leggere ustioni al volto e alle mani, ma fortunatamente nessuna ferita grave. È stato quindi trasportato in codice giallo al vicino ospedale Niguarda, ma non sembrerebbe essere in pericolo di vita tanto che potrebbe essere dimesso nel giro di qualche ora. Sul posto oltre ai carabinieri di Milano, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza il quadro elettrico e risolto il problema. Non è ancora chiaro perché nessuno abbia provveduto, nonostante la richiesta, alla rimozione.