"La riduzione del numero delle persone ricoverate in ospedale dimostra come le misure del 22 ottobre stiano dando risultati positivi": a dirlo durante una conferenza stampa nella serata di giovedì 19 novembre è il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, che commenta i dati dell'ultimo bollettino sui nuovi casi di Coronavirus.

Entro fine settimana l'esito delle misure disposte dal Governo

Il miglioramento di cui il governatore parla è rappresentato dai 32 ricoveri in meno registrati oggi negli ospedali lombardi: "Potrebbe essere un dato isolato o l'inizio della discesa – aveva scritto qualche minuto prima della conferenza sul suo profilo Facebook – i numeri non sono alti come l'ondata che abbiamo affrontato a marzo, ma i nostri ospedali si stanno occupando con enorme impegno di 8.291 persone ricoverate e 915 pazienti in terapia intensiva". Nonostante il dato positivo, Fontana invita comunque alla massima prudenza: "Consolidare il segno "meno" su questi due numeri è la nostra assoluta priorità quindi: cautela, distanziamento e mascherine". Entro la fine di questa settimana, per il presidente di Regione Lombardia, dovremmo invece vedere l'esito delle misure disposte dal Governo.

Il bollettino del 19 novembre in Lombardia

Il bollettino di oggi ha registrato 7.453 nuovi contagi da Covid-19 su 37.595 tamponi effettuati. Nonostante siano diminuiti i ricoveri il cui totale, come riportato anche da Fontana, è di 8.291 (ieri erano 8.323), aumentano di molto i decessi: da ieri sono stati infatti registrati 165 morti. A crescere però fortunatamente sono anche i guariti e dimessi che oggi sono 3.791. Da febbraio, stando ai dati ufficiali, sono 20.015 i cittadini deceduti ufficialmente per Covid-19 in Lombardia.