"Sto aspettando mio marito che è dentro quel capannone": sono queste le parole pronunciate da una donna che ha permesso di far scoprire ai carabinieri una serra artigianale con 950 piante di marijuana. È successo nel pomeriggio di sabato 13 febbraio a Vigano di Gaggiano, in provincia di Milano dove un uomo è stato arrestato e la donna è stata deferita a piede libero.

Trovata una serra artigianale con 950 piante e oltre 15 kg di marijuana

Nel pomeriggio, i militari stavano svolgendo una perlustrazione in una zona industriale quando hanno notato una macchina ferma. Si sono avvicinati e hanno trovato a bordo una donna di 52 anni. Alla loro richiesta di spiegazioni, la 52enne avrebbe spiegato di star aspettando il marito che si trovava all'interno di un capannone. Quando i carabinieri sono entrati hanno trovato una serra artigianale con 950 piante di marijuana già defogliate. All'interno c'era anche un impianto di illuminazione, riscaldamento ed areazione idonei alla coltivazione. Nella nota stampa si legge che sono stati trovati oltre quindici chili di sostanza stupefacente già essiccata pronta per essere venduta.

In casa nascosta un kg di marijuana e duecento grammi di hashish

Dopo l'arresto per coltivazione illecita di marijuana e detenzione ai fini di spaccio, i carabinieri si sono recati nella casa della coppia.  All'interno dell'appartamento sono stati trovati un chilo di marijuana e duecento grammi di hashish suddivise in due tavolette da cento grammi. Da ulteriori accertamenti è emerso che l'uomo aveva già commesso in passato reati contro il patrimonio. La moglie è stata inoltre deferita in stato di libertà sempre con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio.