79

condivisioni

CONDIVIDI
25 Luglio 2021 10:01

Allenatore di calcio 25enne muore in un incidente: tra i suoi allievi il gemellino ucciso dal padre

Un ragazzo di 25 anni, Francesco Gallo, è morto nella notte tra venerdì e sabato in un incidente stradale a Bettola di Pozzo d'Adda, in provincia di Milano. La vittima era molto conosciuta in zona: giocatore e allenatore di calcio, aveva allenato tra gli altri anche Diego Bressi, uno dei due gemellini uccisi dal padre lo scorso anno a Margno.
A cura di Francesco Loiacono

Un ragazzo di soli 25 anni, Francesco Gallo, è morto nella notte tra venerdì e sabato in un incidente stradale. La vittima era originaria di Monza e residente a Cambiago, nel Milanese, dove era molto conosciuta per via del suo impegno come allenatore di calcio della Cambiaghese e di altre squadre di calcio giovanili locali. L'incidente risultato fatale al 25enne è avvenuto nella tarda serata di venerdì sulla strada provinciale Sp525 a Bettola di Pozzo d'Adda, nel Milanese. Francesco era in sella alla sua moto e si è scontrato per cause da accertare contro un'auto che procedeva sulla sua stessa corsia, guidata da un ragazzo uscito illeso ma sotto choc dopo l'impatto con il motociclista. Il 25enne è stato soccorso e trasportato d'urgenza all'ospedale di Melzo, dove però i medici non sono riusciti a salvargli la vita a causa dei traumi troppo gravi riportati nell'incidente.

Aveva allenato Diego Bressi, uno dei due gemellini uccisi dal padre

Grande il dolore nella comunità cambiaghese e non solo non appena si è diffusa la notizia della morte del 25enne. "Siamo tutti sconvolti per la prematura scomparsa di Francesco, un bravissimo ragazzo cambiaghese. Una giovane vita purtroppo spezzata da un grave incidente stradale", hanno scritto dalla lista civica "Cambiago nel Cuore", esprimendo il loro cordoglio e la vicinanza a tutta la famiglia Gallo. Francesco lascia la mamma e il papà, che gestiscono il locale oratorio. Studente di Storia all'Università di Milano, era molto conosciuto in zona per via della sua attività sportiva e anche per la sua sensibilità. Tra i ragazzini che allenava c'era anche Diego Bressi, uno dei due gemellini di Gessate uccisi l'anno scorso dal padre. E proprio la foto di Diego campeggia tuttora sul profilo Facebook di Francesco: "Niente finisce se è nel cuore di chi resta", aveva scritto il 25enne a proposito del gemellino.

Continua a leggere su Fanpage.it
Incidente a Gottolengo: la vittima è Stefano Rossini, era padre di due gemelline
Due morti in incidenti stradali a Ghedi e Castel Mella: tra le vittime un allenatore di rugby
Allenatore delle giovanili di calcio accusato di molestie: denunciato da sette giovani calciatori
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni