Proseguirà anche per tutta la giornata di lunedì l'eccezionale ondata di freddo e maltempo che sta caratterizzando il clima italiano per questo inizio di maggio. Secondo le previsioni meteo, infatti, l'irruzione di aria gelida  che ha colpito l'Italia dando vita ad un vortice ciclonico proprio sulla Penisola nelle prossime ore farà sentire i suoi effetti anche al centro sud dopo aver colpito pesantemente il nord domenica, portando piogge e temporali diffusi ma anche neve a quote relativamente basse sugli Appennini. Un vero e proprio inatteso colpo di coda dell'inverno la cui durata però al momento appare incerta. Se a metà settimane questa perturbazione è destinata ad attenuarsi nettamente, infatti, all'orizzonte è già in vista una nuova fase di maltempo che potrebbe dare vita a nuovi intensi fenomeni tipicamente più invernali.

Le previsioni meteo per la giornata di lunedì quindi indicano un peggioramento delle condizioni al centro sud con nubi, piogge e temporali diffusi fin dal mattino sulle regioni centrali adriatiche e sulla Puglia settentrionale in estensione nel corso del giorno anche alle restanti regioni del sud e in particolare sul basso Tirreno. Le temperature minime saranno in calo su tutte le regioni portando neve anche fino a 800 metri nelle Marche  e sopra i 1000 metri  in Abruzzo. Al contrario migliore leggermente al nord con cielo poco nuvoloso in particolare al Nordovest. Entro la serata però la fase di maltempo è destinata ed esaurirsi lasciando spazio a un breve tregua.

Per la giornata di martedì infatti è atteso un generale miglioramento su tutte le regioni con ampie schiarite dalle quali farà capolinea finalmente il sole. Grazie a una temporanea rimonta dell'alta pressione, infatti, il tempo diventerà stabile con temperature in rialzo e clima più mite su tutte le regioni. Si tratterà però purtroppo di una breve tregua dal maltempo perché già tra mercoledì e Giovedì giungerà sulla Penisola una nuova perturbazione di origine atlantica con piogge e temporali a partire dal Centro Nord.