Marzo si sta confermano un mese decisamente instabile dal punto di vista meteorologico. Dopo un inizio di settimana caratterizzato in gran parte da maltempo e freddo, infatti, per l'Italia all'orizzonte si profila un nuovo ribaltone meteo. Nei prossimi giorni infatti la perturbazione numero sei del mese, che in queste ore è in transito sulla Penisola, andrà lentamente esaurendosi lasciando spazio alla potente ripresa dell'alta pressione che riporterà sole, bel tempo e soprattutto caldo su gran parte del Paese. Le condizioni climatiche, che fino a mercoledì saranno più invernali, da giovedì si trasformeranno in una tempo via via più primaverile, preludio a un fine settimana decisamente mite e soleggiato.

Nel dettagliò, nella giornata di martedì l'Italia deve fare i conti ancora con la perturbazione atlantica che la sta attraversando da nord a sud e con le inevitabili piogge, localmente anche a carattere temporalesco, che la accompagnano. Oggi in particolare il maltempo investirà i settori del centro sud determinando un sensibile abbassamento delle temperature come già accaduto al nord. Al mattino rovesci isolati sono attesi tra Toscana, Lazio, Basilicata, Sardegna e Sicilia mentre addirittura nevicate saranno possibili su Marche e Abruzzo oltre i 1300 metri. Entro sera il tempo peggiorerà  in tutto il Sud, con rovesci e temporali anche forti nella notte.

Mercoledì invece il maltempo lascerà definitivamente il nord interessando invece il resto d'Italia dove il cielo sarà generalmente molto nuvoloso e accompagnato da rovesci fin dal mattino. Dal pomeriggio invece la situazione tenderà ad evolversi in meglio anche se persisteranno deboli piogge al sud e sulle Isole maggiori dove le temperature saranno in ulteriore calo soprattutto grazie ai venti. In serata infine le piogge si attenueranno fino a scomparire, preludio alla giornata di Giovedì 21 marzo quando l'alta pressione comincerà a impossessarsi di quasi tutto il Paese, a parte ancora le poche residue nubi sulla Sicilia.