L'ondata di maltempo che si è riversata ieri sulle regioni settentrionali dell'Italia nella giornata di oggi si sposterà gradualmente verso il centrosud. Su gran parte del Nord si registrerà  di conseguenza un progressivo miglioramento fin dal mattino ma con residue nevicate fino a quote basse ancora possibili in Emilia e a quote molto basse su Romagna e Marche. Al Centrosud le conseguenze in termini di precipitazioni saranno più significative sul medio Adriatico e sulle regioni meridionali e il passaggio perturbato sarà accompagnato anche da vento teso, con raffiche di Maestrale sulla Sardegna. Domani la perturbazione lascerà il paese con le ultime precipitazioni al mattino all’estremo Sud. Seguirà quindi un momentaneo miglioramento con schiarite che al Nord potranno favorire la formazione di nebbie in pianura.

Per la giornata di oggi, lunedì 17 dicembre, le condizioni meteo miglioreranno gradualmente al Nord, in forma meno rapida in Emilia Romagna con neve fino in pianura in Emilia al mattino e neve a quote molto basse fino al pomeriggio sulla Romagna. Molte nubi al Centrosud con tendenza a qualche schiarita nelle ore pomeridiane su Toscana e Lazio, verso sera anche in Sardegna. Le piogge interesseranno prevalentemente il medio Adriatico e il Sud con possibili precipitazioni su Salento, Campania, Calabria e nord Sicilia. Neve fino a quote basse nelle Marche, intorno ai 700-1.000 metri su Abruzzo e Appennino laziale. Temperature massime in calo su Emilia Romagna, Marche, Umbria, Toscana e Sardegna, in temporaneo rialzo nel resto del Centrosud.

Domani migliora il tempo al nord, anche se come spiega Meteo.it non mancheranno nebbie localmente anche fitte e persistenti in Pianura Padana. In mattinata ancora nuvoloso nel resto del paese con le ultime locali precipitazioni su Puglia, Calabria meridionale e nord della Sicilia. Tra pomeriggio e sera migliora con schiarite che si estenderanno anche in queste aree. Temperature minime in calo al Nord, sul settore tirrenico e nelle Isole, massime in flessione al Sud e in Sicilia, in rialzo al Centronord, ad eccezione delle aree nebbiose.