Nuvole, piogge e temporali anche molto intensi all'estremo sud, mentre nel resto d'Italia le condizioni meteo miglioreranno dopo giorni decisamente freschi, con tanto di prime nevicate su Alpi e Appennini, e le temperature si riporteranno verso valori nella norma o leggermente al di sopra. Seguiranno un paio di giorni, mercoledì e giovedì, caratterizzati da prevalenza di tempo bello in tutto il paese con un tempo nuovamente, in generale, insolitamente mite. Venerdì invece si affacceranno le prime avvisaglie di un nuovo cambiamento del tempo, con nuvole in aumento al Nord e sul Medio Tirreno, anche se le precipitazioni saranno poche. Il peggioramento sarà più importante durante il weekend per l’arrivo da ovest di una intensa perturbazione che, accompagnata venti tesi e umidi, sabato coinvolgerà il Nord e l’Alta Toscana, e successivamente domenica anche il Centro e la Sardegna.

Per la giornata di oggi, martedì 23 ottobre, tempo in prevalenza bello fin dal mattino al Nord, Toscana, Lazio e Sardegna. Sul Medio Adriatico la giornata inizierà con qualche nube e residuo piovasco, ma con tendenza ad ampie schiarite nel pomeriggio. Giornata nuvolosa o molto nuvolosa al Sud, con piogge sparse, anche a carattere temporalesco, su quasi tutte le regioni a eccezione delle coste campane; previsti intensi temporali in Sicilia e Calabria, dove la Protezione Civile ha emesso l'allerta rossa di elevata criticità per rischio idraulico e per rischio idrogeologico. La situazione tuttavia migliorerà in serata. Temperature quasi ovunque in rialzo, eccetto all’estremo Sud: massime in generale comprese tra 17 e 23 gradi.

Domani, mercoledì 24 ottobre, prevarranno in generale le schiarite con tempo in miglioramento e pochi addensamenti di nubi residui anche all’estremo Sud. Correnti settentrionali addosseranno nuvole nel versante nord-alpino con interessamento anche delle nostre zone di confine, soprattutto in Alto Adige dove sarà possibile qualche pioggia isolata. Temperature in rialzo e di nuovo sopra le medie su gran parte del Paese.