Si è spento dopo più di dieci giorni di agonia Davide Marchese, 11 anni, travolto da un'auto mentre era in sella alla sua bici. Ha lottato a lungo tra la vita e la morte e alla fine non ce l'ha fatta: si è spento domenica 22 ottobre nel reparto di rianimazione dell'Ospedale Maggiore di Bologna. Il ragazzo era rimasto vittima dell'incidente lo scorso 9 ottobre, quando è stato investito da una donna di 69 anni a bordo di una Fiat Panda in via Gasperini a Medicina. Al momento dell'impatto, la vittima stava attraversando le strisce pedonali con la sua bicicletta. Immediati i soccorsi, ma le sue condizioni sono sin da subito apparse critiche. Dei rilievi si sono occupati i Carabinieri.

La vicenda ha tenuto col fiato sospeso tutto il paese, compresi i compagni di scuola della vittima che non l'hanno lasciato mai solo. Davide è ricordato da tutti come un appassionato di musica, chitarrista da quando aveva 5 anni, sportivo e piccolo calciatore. Ancora sotto choc per quanto accaduto è la sua famiglia, i genitori Gennaro e Barbara e la sorellina Chiara, che hanno anche ringraziato tutti gli operatori sanitari, medici e infermieri del reparto di rianimazione dell'ospedale Maggiore, per aver fatto tutto il possibile per salvare la vita al loro bambino.