Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Attimi di paura questa mattina, lunedì 15 ottobre, a Marsala, in Sicilia, dove un uomo di quaranta anni avrebbe appiccato il fuoco all’appartamento che condivide con la madre e la sorella. Lo avrebbe fatto, stando a quanto emerso, a seguito di un litigio avvenuto con le due donne. L'incendio è divampato nelle prime ore di questa mattina in un appartamento che si trova al secondo piano di un alloggio popolare della città, in via Istria, alla periferia est di Marsala, nella provincia di Trapani. Le due donne che vivono con il quarantenne, la madre settantenne e la sorella trentasettenne, sono state portate in ospedale per alcuni accertamenti. A dare l’allarme sono stati alcuni vicini di casa e sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di corso Calatafimi – che hanno tratto in salvo le due donne – insieme ai carabinieri di Marsala.

Nessun dubbio sull'origine dolosa dell'incendio nella casa di Marsala – I Vigili del Fuoco non avrebbero alcun dubbio sull’origine dolosa dell’incendio. Le fiamme avrebbero distrutto quasi tutti i mobili presenti nella casa e lo stabile all’esterno risulta annerito dal fumo e dalle fiamme che sono fuoriuscite da una finestra. Dopo l’episodio in via precauzionale sono stati temporaneamente evacuati altri due appartamenti dello stabile di Marsala. Sull’episodio sono state avviate ulteriori indagini dei carabinieri.