Dramma ad Orciano Pisano, in Toscana. Due giovani, Marco Dolfi di 23 anni di Lastra a Signa e la giovane fidanzata Francesca Bernardoni 16 anni di Cecina, stavano percorrendo la strada a bordo di una motocicletta, diretti verso la via Emilia, quando per ragioni ancora da accertare la moto ha sbandato invadendo la corsia opposta e finendo sotto un camion che stava transitando proprio in quel momento. Sul posto sono arrivate tre ambulanze: una della Misericordia di Orciano, una della Misericordia di Gabbro e una della Pubblica assistenza di Rosignano, con medico a bordo.

Quando i soccorritori hanno notato le gravi condizioni dei due ragazzi hanno allertato l'elicottero Pegaso, ma nel frattempo hanno avviato le manovre di rianimazione che però si sono purtroppo rivelate vane. Sulla base dei primi accertamenti effettuati dai carabinieri Marco Dolfi aveva preso il foglio rosa per la patente solo pochi giorni fa, mentre la ragazza era ancora minorenne. Ancora in corso le indagini per comprendere le ragioni dello schianto: la prima ipotesi è che i due, che stavano facendo una gita in un'assolata giornata di inizio inverno, abbiano trovato un ostacolo sull'asfalto, forse una lastra di ghiaccio, e che schivandola abbiano invaso la corsia opposta. Test di rito sono stati eseguiti anche a carico del guidatore del mezzo pesante, ma il risultato sarebbe stato negativo.

"Marco era un ragazzo riservato – racconta un amico a La Nazione – amava la musica, soprattutto la batteria, tanto che aveva fatto parte anche di una band. E poi c’erano la passione per l’informatica e quella, fortissima, per le moto". Il 23enne partecipava a gare di cross e amava trascorrere i pomeriggi fra motori e marmitte. Di recente aveva acquistato una Yamaha sportiva di grossa cilindrata e dopo aver conseguito il foglio rosa trascorreva in sella al bolide ore e ore, fino alla tragedia di ieri.