Sono state trovate senza vita, e con segni di strangolamento, nel loro appartamento in un piccolo paese, Newry, dell'Irlanda del Nord Giselle Marimon-Herrera, 37 anni, originaria della Colombia, e sua figlia Allison, di soli 15 anni. Nella stessa casa, è stato trovato un altro cadavere, quello di un uomo di 38 anni, con il quale la mamma aveva probabilmente una relazione, che si è impiccato. La polizia locale ha subito considerato questo caso come omicidio suicidio, ma le ipotesi al vaglio degli inquirenti sono ancora molte. Il loro decesso è avvenuto almeno 3 giorni prima della scoperta da parte delle forze dell'ordine. Ancora da chiarire la dinamica della tragedia e soprattutto le cause: dettagli più incisivi potranno arrivare soltanto con i risultati dell'autopsia, che saranno resi noti non prima della prossima settimana.

"È un dramma inenarrabile", ha commentato il detective Jason Murphy. Secondo quanto riporta la stampa locale, la famiglia di Giselle e Allison avrebbe chiesto al consolato colombiano di permettere loro l'ingresso quanto prima possibile in Irlanda per dare alla mamma e alla figlia un ultimo saluto. Sono stati proprio i parenti colombiani delle due ha lanciare per primi l'allarme, preoccupati di non ricevere da giorni loro notizie. Giselle si era trasferita nel Paese europeo circa 4 anni fa. Sua figlia Giselle, nata in Spagna, l'ha raggiunta nel 2017. È probabile che il loro assassino, che poi si è suicidato, avesse una relazione con la 37enne, formando una coppia che i vicini di casa hanno descritto come "tranquilla e gentile".

Intanto, proseguono le indagini degli inquirenti per capire cosa realmente sia successo in quella famiglia. "Facciamo un appello a tutti coloro che negli ultimi giorni hanno visto o sentito qualcosa, o che abbiano comunicato, anche sui social, con le vittime fino a poco prima della loro sparizione. Per noi sarebbe di vitale importanza", hanno sottolineato le forze dell'ordine. Intanto, i compagni di scuola di Allison sono sotto choc per le notizie ricevute sulla sua morte: "Era un'allieva di talento, gentile, cortese e ben educata con un gran sorriso. Sia il personale che gli alunni sono profondamente rattristati per la sua morte e lei sarà ricordata con grande affetto dai suoi compagni allievi e dallo staff", ha scritto l'istituto in un comunicato.