Si chiama Issy Fox, è una giovane madre inglese di 28 anni, e nella sua vita tutto filava liscio fino a quando non ha iniziato, tre mesi fa, ad assumere la pillola anticoncezionale, un medicinale che potrebbe essere stato la causa di un ictus.

I fatti risalgono all'otto febbraio: la donna era in casa insieme al figlio Freddie e stava giocando insieme a lui quando ha improvvisamente iniziato a balbettare e perdere il controllo delle parole che pronunciava. Anche il suo braccio si è intorpidito e il viso ha preso una smorfia anomala. Trasportata d'urgenza al pronto soccorso i medici, dopo una risonanza magnetica, le hanno diagnosticato un ictus al lobo frontale destro: all'improvviso sia il suo volto che una sua mano sono rimasti completamente paralizzati.

Ebbene, un ictus su una donna di 28 anni è un evento estremamente raro su cui i medici hanno voluto fare piena luce stabilendo che con ogni probabilità la causa è da ricercare nell'assunzione della pillola anticoncezionale che potrebbe aver generato un coagulo di sangue: "Tutti gli altri esami effettuati non hanno mostrato anomalie. L'unica novità recente della mia vita è stata l'assunzione della pillola". A quasi un mese dall'incidente la donna è ora tornata a casa: la sua vita non è a rischio e si sta sottoponendo a una lunga e complicata riabilitazione per poter tornare a muovere correttamente il braccio e il volto.