Il maltempo che si sta abbattendo su alcune regioni italiane, soprattutto del Centro Nord, ha costretto le amministrazioni cittadine a decidere la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per domani, martedì 14 maggio. Su alcuni territori addirittura la Protezione civile ha diramato allerta rossa, a causa della pioggia che sta cadendo abbondante facendo ingrossare alcuni corsi d'acqua. A preoccupare è soprattutto il Savio, che in Emilia Romagna è esondato, provocando danni anche alla circolazione ferroviaria, con l'interruzione del servizio sulla linea tra Forlì e Cesena. Proprio in Emilia Romagna sono numerosi i sindaci che hanno deciso di far sospendere le lezioni per la giornata di domani, 14 maggio.

Tra questi, c'è Paolo Lucchi, primo cittadino di Cesena. "Si invita la cittadinanza a non mettersi in strada se non strettamente necessario e in ogni caso a prestare la massima attenzione", viene evidenziato nell'ordinanza che stabilisce la chiusura delle scuole per domani, specificando che "il provvedimento è stato preso tenendo conto delle già difficili condizioni della viabilità, con vari percorsi stradali e pedonali inagibili, con l'obiettivo di evitare disagi e pericoli agli alunni. Durante l’alluvione se si è in casa si consiglia di salire ai piani superiori e aspettare l'arrivo dei soccorsi. Stare lontano da ponti, fiumi e altri corsi d'acqua". Si comunica la chiusura, in via precauzionale, di tutte le scuole di ogni ordine e grado anche di Rovereto sulla Secchia, frazione di Novi di Modena, "prevista per la giornata di domani (in linea con quanto deciso anche dai comuni limitrofi) e si segnalano le chiusure di Ponte Alto e Ponte Uccellino", come si legge sul sito ufficiale.

Stessa decisione è stata presa dai comuni di Concordia, Bastiglia, Bomporto, Soliera, San Prospero, Cavezzo e Concordia, in provincia di Modena, per la situazione del fiume Secchia, che già oggi, lunedì 13 maggio, ha costretto le amministrazioni comunali a tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado per precauzione. I Comuni di Ravenna e di Cervia hanno intanto congiuntamente deciso di chiudere per domani, martedì 14 maggio, tutte le scuole dell'istituto comprensivo intercomunale Ravenna Cervia: scuole dell’infanzia Missiroli di Castiglione di Cervia, scuola dell’infanzia di Savio di Cervia e la scuola dell’infanzia 25 Aprile di Pisignano; le scuole primarie Burioli di Savio di Ravenna, Carducci di Castiglione di Cervia e Fermi di Pisignano e la primaria di Castiglione di Ravenna; la scuola secondaria di primo grado Zignani di Castiglione di Ravenna. Il sindaco di Ravenna Michele de Pascale, che insieme alla Protezione civile sta monitorando la situazione, ha dichiarato "allerta a tutta la popolazione di Castiglione, Mensa Matellica e Savio di Ravenna – si legge sulla sua pagina Facebook -. In caso di emergenza, chiamare il 112 oppure lo 0544 219219". L'elenco potrebbe, tuttavia, aumentare nel corso delle prossime ore, con il peggiorare delle condizioni meteorologiche.