Hanno fatto il giro del web le immagini dell'aggressione a colpi di machete avvenuta ieri a Londra. Dopo l'attentato in cui è rimasto ucciso il soldato britannico Drummer Lee Rigby, si vede uno dei due aggressori Michael Olumide Adebolajo, spiegare con le mani insanguinate ad una telecamera di Itv news il perché del gesto compiuto qualche attimo prima: “Giuriamo su Allah che non smetteremo mai di combattervi. Occhio per occhio dente per dente”. Ora però su Youtube è stato caricato un'altra versione dello stesso video, destinata sicuramente a far discutere. Nel filmato le mani del 28enne di nazionalità britannica non presentano alcuna traccia di sangue, sono completamente pulite. E così sembra ripetersi quanto accaduto per la strage di Boston e per il tornado in Oklahoma, ovvero si parlare ancora una volta di "false flag"; del resto quella di attribuire un significato complottista a qualsiasi evento di un certo rilievo, è una consuetudine ormai abbastanza radicata sulla Rete.