24 maggio 12:51 Berlusconi: “Non sosterremo governo Lega-M5S, programmi gravemente insufficienti”

"Questo governo non potrà vedere il sostegno di Forza Italia, sia per la partecipazione di una forza politica con noi del tutto incompatibile come il Movimento Cinque Stelle, sia per i programmi già annunciati, gravemente insufficienti a dare una risposta ai bisogni degli italiani", ha dichiarato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in merito al sostegno dell'esecutivo M5S-Lega.

24 maggio 12:47 Di Maio: “Inizieremo dai più deboli, quelli a cui la sinistra ha tolto i diritti sociali”

"Iniziamo dai più deboli, da quelli tagliati fuori da tutte le politiche di questo paese. Parliamo di quelli che non hanno lavoro, quelli che fanno impresa e non riescono ad arrivare a fine mese perché pagano più tasse che utili che incassano, e tutto quello che riguarda i diritti sociali. Quanti diritti sociali sono stati distrutti dalla sinistra? Noi adesso li rimettiamo apposto", ha dichiarato Luigi Di Maio arrivando a Montecitorio per le consultazioni delle forze parlamentari con il professor Giuseppe Conte.

24 maggio 12:36 Bonino incontra Conte: “Nostra opposizione al governo sarà rigorosa”

Il giro di consultazioni del presidente del Consiglio incarico Giuseppe Conte sono iniziate questa mattina, a Montecitorio, con l'incontro con il gruppo di +Europa. A parlare dopo il colloquio è stata Emma Bonino: "Abbiamo ringraziato il presidente incaricato, commentando una fase che si è affrontata nelle stanze di partito e non in quelle parlamentari. Pensavamo di trovarci, dopo tutti i proclami, di fronte a un presidente del Consiglio politico e non tecnico. Ma sappiamo che se il governo avrà la maggioranza governerà. Abbiamo preannunciato la nostra opposizione molto rigorosa e ribadito che, al di là della propaganda, l’Italia si difende in Europa e non contro l’Europa, come sostengono i partiti che sostengono il governo. Chiederemo senza sosta al governo di non essere l’antagonista dell’Europa, ma protagonista del rafforzamento dell’Unione. Non smetteremo di lottare per una Italia aperta, libera ed europea, salvaguardando l’autonomia dei parlamentari che ci sembra messa a rischio. E abbiamo sottolineato le preoccupazioni per il diritto d’asilo e la questione relativa all’immigrazione, nonché le coperture relative alle proposte presenti nel contratto".