26 Febbraio 22:50 Pasqua, cosa prevede il nuovo Dpcm del governo Draghi

Anche con il governo Draghi prosegue la linea del rigore. La bozza del nuovo Dpcm, che verrà firmato dal presidente del Consiglio all’inizio della prossima settimana, prevede infatti che le misure restrittive siano prorogate dal 6 marzo al 6 aprile. Tra le novità c’è la riapertura dei cinema e teatri in zona gialla il 27 marzo. Per quanto riguarda i pranzi fuori e le visite a parenti e amici, tutto dipenderà dal colore della propria Regione.

26 Febbraio 22:14 Bozza Dpcm: “Si potranno incontrare anche i non conviventi”

Nella bozza del nuovo Dpcm al vaglio del governo viene cancellata la misura – citata nel precedente documento, secondo cui – "con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza". Se verrà confermato vorrà dire che si potranno incontrare anche i non  conviventi.

26 Febbraio 21:59 Francia, risalgono i contagi: 25.207 nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore in Francia sono stati registrati 25.207 nuovi casi di Covid-19 e 286 morti. Il tasso di positività risale al 7,1%. Ieri il premier Jean Castex si era detto "molto preoccupato" dalla situazione in almeno 20 dipartimenti.

26 Febbraio 21:48 Bozza Dpcm: “Chi ha febbre oltre 37,5 deve restare a casa”

"I soggetti con infezione respiratoria caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5 ) devono rimanere presso il proprio domicilio, contattando il proprio medico curante". È quanto si legge nella bozza del nuovo dpcm.

26 Febbraio 21:41 Enna, il sindaco chiude scuole e università per contenere l’aumento dei contagi

Maurizio Dipietro, sindaco di Enna, ha varato un'ordinanza di chiusura di scuole e università per due settimane per far fronte alla "mutata situazione epidemiologica, con un incremento sensibile dei casi di positività" al Covid-19.L'ordinanza è legata alla "presenza in ambito scolastico del personale e degli alunni" di casi positivi e che "l"incremento attiene indifferentemente tutte le fasce d'età della popolazione scolastica, che ha visto già la sospensione temporanea dell'attività didattica di cinque classi in cinque diversi istituti e della Scuola dell'Infanzia". "Valutato l'impatto che tale nuova situazione epidemiologica può avere sulla salute pubblica"  il sindaco "ritiene opportuno la sospensione dell'attività didattica per tutte le scuole di ogni ordine e grado pubbliche e private della città di Enna per la durata di giorni 15 dalla data odierna".

26 Febbraio 21:33 Bozza Dpcm, gli impianti sciistici chiusi fino al 6 aprile

Ancora uno stop per gli impianti sciistici: le piste rimarranno chiuse almeno fino al 6 di aprile. È quanto prevede la bozza del nuovo Dpcm, primo dell’era Draghi, secondo cui gli impianti di montagna dovranno restare chiusi anche in zona gialla fino a dopo Pasqua. Resta la possibilità di allenarsi per gli atleti riconosciuti da Coni e Cip.

26 Febbraio 21:22 A Conversano (Bari) casi in aumento tra i giovani: il sindaco chiude le scuole, coprifuoco alle 16

Il sindaco di Conversano – in provincia di Bari – ha firmato un'ordinanza con la quale ha disposto da domani e fino al 7 marzo la chiusura di tutte le scuole anticipando l'orario di coprifuoco alle 16 per i minori di 16 anni se non accompagnati da genitori o maggiorenni e alle 20.30 per tutti gli altri. Sono alcune delle prescrizioni contenute nel provvedimento del primo cittadino Giuseppe Lovascio per "il preoccupante incremento dei casi di positività accertati nelle scuole" che "sta progressivamente investendo la fascia più giovane della popolazione". Nell'ordinanza il sindaco si riferisce anche al "rischio che l'aumento dei contagi possa essere determinato dal diffondersi della cosiddetta variante inglese, in virtù dell'indice di contagiosità più elevato". Oltre alla sospensione della didattica in presenza e al coprifuoco ("divieto di muoversi sul territorio comunale salvo motivi di salute, lavoro e spostamento con animali da affezione solo in prossimità della propria abitazione"), il provvedimento ordina anche la chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali e artigianali alle 20.30 (compreso l'asporto), dei distributori automatici dalle 18, la sospensione del mercato settimanale e la chiusura di tutti i musei, biblioteche, parchi, giardini e campetti di quartiere dalle 18.

26 Febbraio 21:14 Pescara, l’Asl: “Il virus dilaga, i casi aumentano”

In provincia di Pescara l'1,4% della popolazione è affetto da Covid-19: 4.434, al 25 febbraio, i casi attivi, su un totale di circa 320mila abitanti. Tra il 22 e il 25 febbraio sono stati diagnosticati 664 nuovi casi, con un incidenza cumulativa di 212,86 ogni 100mila abitanti. Dei nuovi contagi, il 19,3% – percentuale in crescita – riguarda persone con meno di 19 anni, ovvero in età scolare. L'80% dei casi emersi il 18 febbraio è riconducibile alla variante inglese. La diffusione virale è "dilagante", la situazione è in peggioramento e richiede "estrema attenzione". A scriverlo la Asl di Pescara nel verbale allegato all'ordinanza con cui il sindaco del capoluogo adriatico proroga lo stop alle attività didattiche in presenza fino al 7 marzo.

Gli esperti evidenziano infatti come, "nonostante la classe adulta rimanga la più colpita, il numero di minori affetti da Covid-19 sia comunque una porzione cospicua ed in aumento". Per quanto concerne la distribuzione dei casi, i comuni "a più alta prevalenza sono Catignano, Corvara, San Valentino in A. C. e Vicoli con una prevalenza superiore al 2%, mentre 23 comuni registrano una prevalenza superiore al 1%, tra i quali Pescara, Montesilvano e Spoltore". "A fronte di tale quadro territoriale – si legge ancora nel verbale – permane immodificato il livello di occupazione dell'Ospedale di Pescara, che continua ad ospitare ed assistere quotidianamente 300 pazienti Covid, con un sistema di assistenza per intensità di cure. Peraltro nell'ultima settimana è stato necessario trasferire quotidianamente 3-6 pazienti Covid presso altri nosocomi della rete ospedaliera Regionale". Lo scenario, secondo la Asl, "indica una condizione epidemiologica di aumento dei contagi che richiede estrema attenzione".

26 Febbraio 21:06 Scuola, asilo, elementare e medie saranno in presenza

La scuola resta in presenza per gli alunni dell'infanzia, delle elementari e delle medie mentre per quelli delle superiori la didattica è in presenza "almeno al 50% e fino ad un massimo del 75%". È quanto riporta la bozza del Dpcm inviato alle Regioni nell'articolo dedicato alla scuola. Nel testo si introduce un'ulteriore misure: "al fine di mantenere il distanziamento sociale, è da escludersi qualsiasi altra forma di aggregazione alternativa".

26 Febbraio 20:57 Zone rosse locali in Italia, ecco l’elenco

Aumenta l'elenco delle mini zone rosse a livello locale per arrestare la circolazione del Covid in Italia. Si cerca di circoscrivere i nuovi focolai, spesso collegati alle nuove varianti, da quella inglese a quelle brasiliana e sudafricana. Ecco quindi l'elenco dei luoghi in cui chiuderanno negozi e ristoranti, ci si può spostare muniti di autocertificazione e per comprovati motivi di necessità. A livello regionale solo Molise e Basilicata sono in zona rossa.

26 Febbraio 20:54 Berlino, gli studenti potranno chiedere di ripetere l’anno a causa del Covid

In Germania gli studenti potranno chiedere di ripetere l'anno a causa del Covid: succede a Berlino, dove l'amministrazione comunale ha deciso di permettere agli alunni di età compresa tra i 6 e i 16 anni di ripetere l'anno in corso. Le lezioni infatti continuano a proseguire a distanza dallo scorso dicembre e stando a quanto annunciato dalla cancelliera Angela Merkel, la didattica a distanza andrà avanti ancora per i prossimi mesi

26 Febbraio 20:42 La bozza del nuovo Dpcm: riaprono cinema e teatri in zona gialla e Pasqua blindata

La bozza del nuovo Dpcm del governo guidato da Mario Draghi è dello stesso stampo di quelli del governo Conte II: confermata la linea dura per evitare il rialzo dei contagi. Ci sono alcune novità nella bozza inviata alle Regioni per una valutazione, in vista dell'approvazione a inizio della prossima settimana. Le vacanze di pasqua 2021 saranno blindate dello scorso Natale. Il Dpcm sarà in vigore dal 6 marzo con la scadenza dell'ultimo firmato da Giuseppe Conte, fino al 6 aprile. Il 27 marzo riaprono cinema, teatri e sale concerto, ma con delle condizioni precise e soltanto in zona gialla. Il Cts deve stabilire un nuovo protocollo per il numero massimo di spettatori in ogni sala. Il coprifuoco è confermato dalle 22 alle 5 del mattino

26 Febbraio 20:30 Umbria in zona arancione: da lunedì niente zone rosse in regione

Da lunedì prossimo 1 marzo entrerà in vigore in Umbria la nuova ordinanza che prevede misure di carattere regionale e specifiche per la Provincia di Perugia. Non vi saranno però aree rosse. Lo precisa il presidente della Regione Donatella Tesei. "È un'ordinanza che durerà fino al prossimo venerdì – ha sottolineato – in attesa del nuovo Dpcm. Continuando con i giusti comportamenti, speriamo che dalla prossima settimana possano diminuire le misure restrittive, soprattutto per la scuola". La Regione ha spiegato che l'ordinanza potrà essere oggetto di proroghe o modifiche in ragione del mutamento delle condizioni epidemiologiche. Solo per la Provincia di Perugia tornano in presenza le lezioni della scuola dell'infanzia 0-36 mesi, statali e paritarie, mentre sono sospesi quelle della scuola dell'infanzia (3-6 anni). Rimane in vigore la didattica a distanza per gli studenti delle scuole primarie e secondario di primo e secondo grado. Sospese tutte le attività laboratoriali nelle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie. Per l'infanzia fino alla terza media rimane la didattica in presenza. Resta inoltre il coprifuoco fino alle 21

26 Febbraio 20:17 Covid in Puglia, Lopalco: “Variante inglese nel 47% dei campioni analizzati”

"In Puglia è stata completata una terza rilevazione per stimare la prevalenza delle cosiddette varianti inglese, brasiliana e sudafricana tra la popolazione: quella inglese è stata individuata nel 47% dei campioni, le altre due non sono state individuate" fa sapere l'assessore alla Salute, Pier Luigi Lopalco. La valutazione è stata richiesta dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità alle Regioni. La rilevazione è stata condotta e dalla professoressa Maria Chironna (coordinatore della rete regionale dei laboratori SARS Cov-2 U.O.C. Igiene – laboratorio di epidemiologia molecolare e sanità pubblica del Policlinico di Bari) e dal dottor Antonio Parisi (direttore sanitario vicario IZS della Puglia e Basilicata).

26 Febbraio 20:12 Bolzano, firmata proroga lockdown fino al 14 marzo

Il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher ha firmato l'ordinanza per prorogare fino al 14 marzo gran parte delle restrizioni in vigore per contrastare l'epidemia di Covid-19. Restano chiuse per ulteriori due settimane le attività commerciali, salvo quelle la cui apertura è già consentita. Stop anche a bar e ristoranti oltre che per  per gli spostamenti individuali e l'attività sportiva. Nelle scuole, così come nelle università, prosegue la didattica a distanza.

26 Febbraio 20:09 Molise, preoccupa la situazione degli ospedali

Preoccupa la situazione del Molise, che da lunedì dovrebbe rientrare nella zona rossa. Secondo l'ultimo bollettino, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 131 nuovi casi.A preoccupare veramente, tuttavia, è l'andamento generale della pandemia nell'ultima settimana, con un'incidenza di quasi 215 casi ogni 100mila abitanti. L'indice Rt di 1,11 (con un picco di 1,45) e la classificazione di rischio  per la Regione è "moderata, ad alta probabilità di progressione".  Bisogna correre ai ripari, soprattutto vista la situazione delle terapie intensive: i posti letto occupati in rianimazione sono infatti 16 su un totale di 39 disponibili. Ben oltre la soglia d'emergenza del 30 per cento stabilita dal governo (il tasso di occupazione delle T.I. è del 41 per cento), e non a caso già da giorni è stato attivata la "cross", ovvero il trasferimento di pazienti in altre regioni meno sature.

26 Febbraio 19:57 In Piemonte zone rosse nel Torinese e nel Verbano-Cusio-Ossola

Zone rosse circoscritte in Piemonte: nel Verbano-Cusio-Ossola e nel Torinese. Lo fa sapere la Regione: da domani alle ore 18.00 i Comuni di Craveggia, Villette, Toceno, Malesco. Santa Maria Maggiore e Druogno entreranno in zona rossa. Lo stesso per il Comune di Re, già in zona rossa da sabato scorso per un focolaio di variante inglese registrato nel comune montano di circa 700 abitanti. Nell'area si rileva ancora un tasso di incidenza molto elevato e doppio rispetto al tasso medio delle tre settimane precedenti. A scopo precauzionale, la zona rossa entrerà in vigore da domani alle ore 18 anche nel Comune di Cavour, in provincia di Torino, a causa di un sospetto focolaio da variante su cui sono in corso ulteriori approfondimenti. Le misure saranno in vigore fino al 5 marzo.

26 Febbraio 19:51 Napoli, 39 nuovi positivi al Covid nelle scuole tra alunni e insegnanti

Sono 39 i nuovi casi positivi al Covid nelle scuole di Napoli nelle ultime 24 ore: a farlo sapere l'Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro, nelconsueto bollettino giornaliero. Di questi sono 29 gli studenti e si aggiungono 10 insegnanti. Molto colpiti gli alunni delle elementari, seguiti dalle superiori. I docenti più interessati invece sono quelli d'asilo

26 Febbraio 19:32 Boom di nuovi casi: Nizza in lockdown nel weekend

Nizza e altre famose località della Costa Azzurra, come Cannes, Antibes e le relative aree entrano in lockdown da questa sera alle 18 per la terza volta dall'inizio della pandemia. Il motivo è da ricercare nel boom di contagi registrato nelle ultime settimane in Francia. Il blocco sarà però solo temporaneo: nei prossimi 15 giorni, infatti, i provvedimenti restrittivi avranno validità solo durante il weekend.

26 Febbraio 19:27 Da lunedì la Liguria sarà zona gialla. Esclusa Sanremo

Da lunedì primo marzo la Liguria tornerà in zona gialla di rischio Covid, escluse però Ventimiglia, Sanremo e comuni limitrofi. Lo conferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel punto stampa sulla pandemia di questa sera. "Poco fa ho sentito il ministro della Salute Roberto Speranza – ha affermato – e come ci confermano i dati per la seconda settimana consecutiva la Liguria ha registrato dei parametri di rischio bassi e un indice Rt sotto uno" spiega. Nelle ultime due settimane la Liguria è stata arancione. Sanremo invece, nella settimana del festival, sarà zona rossa per evitare un aumento della curva epidemiologica.

26 Febbraio 19:09 Anticorpi monoclonali, Traversa (Aifa) annuncia: “26mila dosi entro marzo”

Secondo quanto riferito all'AGI da Giuseppe Traversa, dirigente dell'area strategia ed economia di Aifa, in totale sarebbero 25-26mila le dosi di anticorpi monoclonali che dovrebbero arrivare nei prossimi 30 giorni. "Ci aspettiamo dall'azienda farmaceutica Eli Lilly nella prima settimana di marzo 4mila dosi dell'anticorpo monoclonale bamlanivimab, mentre a fine marzo sono attese 14-15mila dosi della combinazione degli anticorpi bamlanivimab-etesevimab. Entro la fine dello stesso mese attendiamo altre 7mila dosi dalla Regeneron".

26 Febbraio 19:02 Lombardia in zona arancione: dal 1 marzo cambiano le regole

La Lombardia passa in zona arancione. Lo confermano fonti di Palazzo Lombardia al termine della riunione della cabina di regia che si è tenuta nella giornata di oggi, venerdì 26 febbraio. L'aumento dei contagi e il fattore varianti ha portato a un cambio di fascia. A preoccupare in Lombardia non sarebbe tanto l'indice Rt (quello nazionale si attesta a 0,99 e quello lombardo è a 0,82), quanto gli altri indicatori epidemiologici che hanno spinto la regione nella fascia di Abruzzo, Marche, Piemonte e Umbria. Adesso si attende la firma dell'ordinanza da parte del ministro della Salute Roberto Speranza che ufficializzerà il passaggio: secondo quanto anticipato dalla collega agli Affari regionali Mariastella Gelmini, la nuova ordinanza scatterà da lunedì 1° marzo.

26 Febbraio 18:58 Vaccino, Thierry Breton: “Europa potrà produrre 2-3 milioni di dosi entro fine 2021”

"Lavoreremo mano nella mano con gli Stati Uniti per soddisfare le esigenze globali in materia di vaccini" ha dichiarato il commissario europeo Thierry Breton a capo della task force per la produzione del vaccino anti-Covid. Secondo quanto detto alla Cnn dal commissario, "l'Europa avrà la capacità di produrre da 2 a 3 miliardi di dosi entro la fine dell'anno".

26 Febbraio 18:54 In Italia superati i 20mila contagi

Sono stati superati i 20mila contagi Covid giornalieri in Italia per la prima volta dopo quasi due mesi. Secondo il bollettino di oggi, sono state diagnosticate 20.499 nuove infezioni dovute al Covid su 235.404 test effettuati. Il tasso di positività supera dunque il 6%. L'ultima volta che si erano visti numeri simili era stato lo scorso 6 gennaio, dopo le vacanze di Natale e nel pieno della seconda ondata della pandemia

26 Febbraio 18:40 La Basilicata in zona rossa da lunedì 1 marzo

La Basilicata entra in zona rossa da lunedì 1 marzo. Lo stabilisce il ministero della Salute a fronte dell'aumento dell'indice di contagiosità Rt. In una settimana è passato da 1.03 a 1,51. Lo fa sapere la Regione guidata da Vito Bardi. La Basilicata dunque si unisce al Molise, entrato in zona rossa dopo che la richiesta della Regione è stata accolta

26 Febbraio 18:37 Gran Bretagna, su base settimanale forte calo di nuovi casi e vittime

Migliorano i dati sulla curva epidemiologica in Gran Bretagna con l'effetto di lockdown e vaccinazioni, arrivate quasi a 20milioni di dosi iniettate. I morti sono 345 e su base settimanale il calo e' ancora piu' forte: 31,3% (2.496 morti in sette giorni, 1.137 in meno).

26 Febbraio 18:31 Il Molise entra ufficialmente in zona rossa da lunedì 1 marzo

Tutta la regione Molise entrerà in zona rossa da lunedì 1 marzo. "Ho richiesto di rendere tutta la regione zona rossa e il governo ha accolto la mia istanza" ha dichiarato il presidente della Regione Molise Donato Toma. Arriva l'ufficialità dopo la comunicazione del ministro Speranza. "Abbiamo chiesto di cambiare strategia e attivare tutte le misure necessarie. Da parte della Regione restiamo a disposizione per ulteriori confronti.

26 Febbraio 18:28 Lazio, oggi 1539 nuovi casi di positività e 19 morti

Nel Lazio sono stati diagnosticati 1539 nuovi casi di coronavirus, 283 in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore sono morte 19 persone, uno in più rispetto a ieri (erano 18). I guariti sono 1082. Sono stati elaborati quasi 15mila tamponi molecolari e quasi 20mila antigenici per un totale di oltre 34mila test. Il rapporto tra casi positivi e tamponi effettuati è al 10%, 4% considerando anche gli antigienici. Nelle province di Roma 405 contagi e quattro decessi.

26 Febbraio 18:23 Marche in zona arancione da lunedì: lo annuncia il governatore su Facebook

"Mi ha appena comunicato il ministro Speranza che da lunedì la nostra regione sarà in zona arancione". Lo comunica con un post su Facebook il governatore delle Marche, Francesco Acquaroli. "Mi dispiace molto per le restrizioni che condizioneranno la nostra quotidianità e le attività commerciali, sapete quanto in altre occasioni mi sono battuto per chiedere di consentire lo svolgimento di attività personali ed economiche – continua ancora il governatore nel suo post Facebbok- ma in questo momento abbiamo il dovere di fermare il prima possibile questa fase di recrudescenza del virus

26 Febbraio 18:03 Teatri e cinema aperti dal 27 marzo in zona gialla

I cinema e i teatri potranno riaprire in zona gialla dal prossimo 27 marzo secondo quanto confermato dal ministro per i Beni culturali Dario Franceschini. "Il confronto con il CTS e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire alle località in zona gialla, di riaprire teatri e cinema dal 27 marzo, Giornata mondiale del teatro, e l’accesso ai musei su prenotazione anche nei week end", ha scritto il ministro dem in un post su Twitter.

26 Febbraio 18:00 Lombardia, aumentano nuovi positivi: 4.557 casi e 48 morti nella giornata di oggi

Sono 4.557 i nuovi casi di Coronavirus in Lombardia a fronte di 46.725 tamponi effettuati. Lo riporta il bollettino giornaliero sull'emergenza Covid-19 relativo a venerdì 26 febbraio. Aumentano ancora i nuovi positivi rispetto a ieri, quando erano stati registrati 4.243 casi a fronte di 51.473 tamponi. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 48 decessi. Ieri i decessi erano stati 44.

26 Febbraio 17:47 Effettuati oggi 235.404 test: tasso di positività sale 8,7%. Aumentano terapie intensive

Aumentano i dati relativi ai posti letto occupati nei reparti Covid ordinari: sono 18.292 i ricoverati (+35 rispetto a ieri). I posti letto occupati in terapia intensiva sono 26 in più nelle ultime 24 ore, portando il totale dei malati in terapia intensiva a 2.194. I nuovi ingressi in reparto sono stati invece 188. Sono stati effettuati oggi 235.404 test, molecolari e antigenici. Il tasso di positività è quindi al 8,7%, in aumento rispetto ai dati di ieri. Altri 253 decessi per Covid registrati nella giornata di oggi (ieri erano 308)

26 Febbraio 17:40 Bollettino, oggi 20.499 nuovi contagi e 253 morti per Covid

Secondo il bollettino di oggi, venerdì 26 febbraio, del ministero della Salute i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore sono 20.499 su un totale di 235.404 test effettuati, molecolari e antigenici. Il tasso di positività è quindi al 8,7%, in aumento rispetto ai dati di ieri. Altri 253 decessi per Covid registrati nella giornata di oggi (ieri erano 308)

26 Febbraio 17:28 Entro questa sera bozza del nuovo Dpcm alle Regioni

Terminata la cabina di regia a palazzo Chigi con i rappresentanti delle forze politiche di maggioranza Roberto Speranza, Maria Stella Gelmini, Stefano Patuanelli, Giancarlo Giorgetti, Dario Franceschini e Elena Bonetti sulle misure anti Covid. Attesa per questa sera, secondo quanto si apprende, la bozza del nuovo Dpcm governativo alle regioni. 

26 Febbraio 17:21 Il Molise entra in zona rossa: “Richiesta della regione accolta”

La regione Molise entrerà in zona rossa. "La regione ci ha contattato e ha chiesto di entrare in zona rossa. Non possiamo che accogliere tale richiesta in questi casi" ha annunciato il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza durante il punto stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio settimanale.

26 Febbraio 17:15 In Piemonte 1.526 nuovi casi di positività e 5 decessi

Sono 1.526 i nuovi casi positività al Covid-19 comunicate oggi dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte: di queste, 237 dopo test antigenico, pari al 5.9% dei 25.724 tamponi eseguiti, di cui 16.963 antigenici. Gli asintomatici sono 542(35,5% ) secondo il bollettino della regione. Sono 5 invece i decessi di persone positive al Covid-19 comunicati, di cui 1 di oggi. Il totale è ora di 9.351 deceduti risultati positivi al Covid, così suddivisi per provincia: 1.414 Alessandria, 598 Asti, 380 Biella, 1.108 Cuneo, 774 Novara, 4.262 Torino, 423 Vercelli, 307 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

26 Febbraio 17:10 Contagi in aumento nelle scuole, Rezza: “Chiusure da considerare”

"L'Italia è entrata nella terza fase dell'epidemia di Coronavirus. Aumenta l'incidenza e il trend è in crescita anche tra i ragazzi in età scolare, forse a causa delle varianti" ha detto Gianni Rezza, del Ministero della Salute, che ha spiegato i dati dell'ultimo monitoraggio settimanale della situazione epidemiologica in Italia nel corso della consueta conferenza stampa della Cabina di regia. L'esperto ha sottolineato che c'è una tendenza al peggioramento generale. "La situazione peggiora nelle scuole e potrebbe essere dovuto alle varianti che toccano i bambini senza forme gravi. Dobbiamo però tenerne conto. Non bisogna rilassarsi. Quando si parla di chiusure scolastiche è sempre doloroso. Ma laddove ci sono dei focolai o presenza di varianti è chiaro che tale decisione dolorosa è assolutamente da considerare. Dobbiamo essere pragmatici".

26 Febbraio 17:04 Campania, oggi 2.519 nuovi positivi e 11 morti

Sono 2.519 i nuovi casi positivi al Coronavirus in Campania: quest'oggi il rapporto tra tamponi analizzati e tamponi risultati positivi è pari all'11,23% ed è dunque di nuovo in aumento. I tamponi analizzati nelle ultime 24 ore sono 22.416, di cui 4.150 rapidi antigenici. Sono invece 11 i nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore in Campania: il totale sale così a 4.259 da inizio pandemia. I guariti del giorno sono invece 1.779. Aumentano i ricoveri: in terapia intensiva negli ospedali della regione ci sono 144 persone, che si aggiungono alle 1.294 ricoverate nei reparti di degenza ordinaria.

26 Febbraio 17:00 Cabina di regia sul contagio: richiesto parere a Cts su contagi nelle scuole

Nei prossimi giorni arriverà un parere tecnico del Comitato Tecnico Scientifico sulla situazione del Covid nelle scuole. La richiedono i governatori alla luce della diffusione delle nuove variante. Emerge dalla cabina di regia che si è svolta oggi a Palazzo Chigi. A portare all'attenzione del Governo la richiesta delle Regioni sono stati i ministri delle Autonomie e dell'Istruzione, Mariastella Gelmini e Patrizio Bianchi. Nei prossimi giorni quindi il Cts si esprimerà e darà un quadro sulla diffusione del Covid negli istituti.

26 Febbraio 16:55 Spagna, una sola dose di vaccino agli under 55 che hanno superato la malattia

Il ministero della Sanità spagnolo ha aggiornato la strategia nazionale di vaccinazione contro il Covid-19:  la principale novità è l'indicazione di somministrare una sola dose alle persone sotto i 55 anni che hanno già superato la malattia, dopo sei mesi dalla diagnosi. La raccomandazione si basa sugli studi scientifici pubblicati finora che suggeriscono che dopo una dose del vaccino le persone già infettate in precedenza hanno più anticorpi di quelle che non si sono mai contagiate prima, che necessitano invece di una sola dose di vaccino. I minori di 55 anni contagiati dopo una prima dose dovranno riceverne una seconda sei mesi dopo. Per gli over 55 che hanno superato la malattia, si mantiene l'indicazione di somministrare due dosi.

26 Febbraio 16:51 Cambia il capo della Protezione Civile: Fabrizio Curcio sostituirà Borelli

Prenderà il posto di Borelli alla guida del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, nominato poco fa dal presidente del Consiglio, Mario Draghi. Un ritorno per lui che aveva già guidato la Protezione civile dal 2015 al 2017 per poi essere sostituito proprio da Borrelli. Curcio, a sua volta, aveva sostituito Franco Gabrielli, che all'epoca era diventato Prefetto di Roma e poi capo della Polizia. Curcio lasciò l'incarico per questioni familiari nel 2017. Ma ora Mario Draghi lo ha richiamato alla guida della Protezione Civile, scegliendolo anche per la sua precedente esperienza.

26 Febbraio 16:39 Galli sul vaccino: “Dose singola? Come soluzione temporanea dico di sì”

 Somministrare intanto solo la prima dose alle persone può essere una soluzione? Pur con scarso entusiasmo, Massimo Galli ritiene di sì. "I dati che vengono dall’esperienza israeliana sdoganano quella che è stata l’esperienza inglese, che è partita in maniera aprioristica su questa cosa" ha dichiarato. Gli israeliani hanno portato dati su una grande fetta della popolazione. "La risposta alla prima dose già garantisce abbastanza, relativamente alla risposta immunitaria necessaria per contrastare l’infezione" continua Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano. "Metterei dei paletti – ha aggiunto – sui più anziani e le persone immunodepresse, per gli altri ci si può transitoriamente accontentare della prima dose, sapendo con una certa chiarezza che toccherà poi controllare questa cosa in linea di prospettiva”.

"La scuola – ha detto anche Galli – è sempre stato un elemento di rischio, se non per l’interno della scuola stessa, per quanto riguarda tutto quello che le gira attorno, trasporti e movimenti di persone. In particolare ora abbiamo varianti che si sono dimostrate particolarmente in grado di essere trasmesse a bambini e giovani”

26 Febbraio 16:35 Giuseppe Conte all’Università di Firenze: “Tutela salute non contrasta l’economia”

L'ex presidente del Consiglio è stato presentato dal rettore dell'Università di Firenze e ha tenuto la lezione, a una settimana dall'inizio del nuovo corso di Giurisprudenza, in videoconferenza. "Questa giornata segna il mio ritorno nel mondo accademico", ha iniziato Giuseppe Conte, sottolineando di essere molto contento di tornare in cattedra. La lezione si è concentrata sulla tutela della salute in questi tempi di epidemia: "L'emergenza che stiamo vivendo è oggettivamente la sfida più severa dal secondo dopoguerra – ha dichiarato durante la lezione -. Ogni decisione che i governi sono stati chiamati ad assumere hanno assunto i connotati di una scelta tragica: ogni decisione ha avuto un impatto diretto sulla vita dei cittadini e sul futuro delle nostre comunità"."Via via che la pandemia si è diffusa si è consolidata una convinzione ingannevole, che poneva a contrasto la tutela della salute e quella dell'economia. Questa interpretazione andava fin dall'inizio respinta", ha concluso

26 Febbraio 16:18 Emergency e Oxfam a Draghi: “Liberare brevetti sui vaccini contro la pandemia nel mondo”

Una diffusione poco efficace dei vaccini nei paesi a basso reddito avrebbe conseguenze drammatiche sulla salute. Proprio per questo Emergency e Oxfam hanno deciso di appellarsi al governo italiano che nei prossimi mesi assumerà la presidenza del G20 e potrebbe dunque avere un ruolo fondamentale già nella prossima riunione del Consiglio dell'Organizzazione Mondiale del Commercio del 1 marzo. Il presidente Draghi, secondo Emergency e Oxfam, "dovrebbe sostenere con decisione la sospensione delle regole che tutelano la proprietà intellettuale sui brevetti dei vaccini anti-Covid e la condivisione della tecnologia necessaria alla produzione in altri paesi, rendendo così possibile la definizione di un piano vaccinale realmente efficace e capace di raggiungere tutti, sia nei paesi più poveri che in Italia e in Europa.

26 Febbraio 16:12 Siena in zona rossa, il direttore dell’Asl Toscana D’Urso: “preoccupano varianti”

Siena va in zona rossa. Lo annuncia il direttore generale dell'Asl Toscana Sud Est Antonio D'Urso. "L'andamento crescente dei contagi e la presenza delle nuove varianti hanno motivato la scelta del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani di istituire la zona rossa in tutta la provincia di Siena. Una decisione inevitabile e logica per evitare una nuova impennata del numero dei positivi. La preoccupazione è dovuta alla maggiore diffusione delle varianti. "Per ora sono stati accertati circa 50 casi" ha fatto sapere D'Urso. Tra le contromisure, anche il potenziamento del testing e del tracciamento.

26 Febbraio 15:58 In Friuli Venezia Giulia 294 nuovi casi e 6 morti covid in 24 ore

Sono 294 i nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia nelle ultime 24 ore su 5.873 tamponi molecolari  e 6 i morti covid. Sono inoltre 2.718 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 174 casi. I ricoveri nelle terapie intensive sono 56 e quelli in altri reparti 348. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 76.003 persone. I decessi complessivamente ammontano a 2.823

26 Febbraio 15:47 Bologna in zona arancione scuro, Bonaccini firma l’ordinanza

Bologna ufficialmente in zona arancione scuro, il governatore Bonaccini infatti ha firmato l'ordinanza preannunciata ieri che istituisce la cosiddetta zona ‘arancione scuro' per tutti i comuni della Città Metropolitana di Bologna. A partire da domani, 27 febbraio, divieto di spostamento anche all'interno del proprio Comune, visite a amici e parenti compresi. Didattica a distanza al 100% da lunedì per scuole elementari, medie, superiori e università, in presenza solo asili nido e scuole materne. Stop alle attività ricreative e a quelle sportive. Il provvedimento sarà valido fino a domenica 14 marzo compresa.

26 Febbraio 15:42 In Abruzzo 594 nuovi contagi e 10 decessi covid in 24 ore

In Abruzzo oggi registrati ulteriori 594 contagi da coronavirus e 10 decessi covid. Nell'ultima giornata i tamponi molecolari sono stati 5828 per un tasso di incidenza del 10.19%, mentre sono 3101 i test rapidi. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 6.6 per cento. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 1.2731. Calano i ricoveri covid in terapia intensiva ma aumentano quelli non gravi. Sono 614 i pazienti covid ricoverati nei reparti no gravi (+5 rispetto a ieri); sono 74 (-4 rispetto a ieri con 4 nuovi ricoveri) quelli in terapia intensiva

26 Febbraio 15:31 In corso a Palazzo Chigi cabina di regia con ministro Speranza

In corso a Palazzo Chigi la cabina di regia sulle misure anti-Covid con il ministro Roberto Speranza. Alla riunione iniziata partecipano, oltre al ministro Speranza, i ministri dell'Economia e delle Finanze Daniele Franco e Mariastella Gelmini, ministra per gli Affari regionali e per le autonomie del nuovo governo Draghi. Rappresentano le forze di maggioranza al tavolo Giancarlo Giorgetti, Stefano Patuanelli, Dario Franceschini ed Elena Bonetti. Non è presente il premier Mario Draghi. 

26 Febbraio 15:15 In Campania si torna alla didattica a distanza dal 1 marzo

Da lunedì 1 marzo tutte le scuole saranno chiuse in Campania: si torna alla didattica a distanza anche alle medie e superiori. A comunicarlo è il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca durante la sua diretta social sulla situazione del contagio Covid. "Il rischio è alto a causa delle varianti del virus e non possiamo più rischiare – ha dichiarato De Luca -. Ringrazio il personale scolastico ma non possiamo continuare su questa strada. Chiudiamo perché dobbiamo completare le vaccinazioni del personale. Abbiamo 114mila prenotazioni e ne abbiamo vaccinati circa 28mila. Abbiamo la possibilità per marzo di completare la vaccinazione del personale scolastico".

26 Febbraio 15:10 Terapie intensive in Affanno a Brescia e Bergamo: pazienti trasferiti a Milano

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Le terapie intensive di Bergamo e Brescia arrancano: tra ieri e oggi una decina di pazienti sono stati trasferiti nell'ospedale in Fiera a Milano dalle strutture di provincia. A spiegarlo la presidente dell'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani Lombardia (Aaroi-Ermac), Cristina Mascheroni. Il trasferimento dei pazienti gravi nella struttura allestita lo scorso anno, conferma che nella provincia di Brescia e alcune zone della Bergamasca la curva di contagio sta andando a intaccare nuovamente i corridoi ospedalieri. In particolare preoccupano le varianti, la cui diffusione sembra essere più veloce.

26 Febbraio 14:50 Nelle Marche scuole superiori chiuse fino al 5 marzo: si torna alla dad

Tutte le scuole superiori delle Marche e le seconde e terze classi delle medie delle sole province di Ancona e Macerata lavoreranno al 100% con la didattica a distanza, da domani e fino al 5 marzo compreso. Lo ha disposto il governatore Francesco Acquaroli, con un'ordinanza che punta a "ridurre la pressione sul sistema sanitario regionale, alla luce dell'andamento epidemiologico in evoluzione che segnala – a partire dalla provincia di Ancona, ma anche negli altri territori – un incremento dei contagi da coronavirus nelle fasce d'età giovanili". Resta garantita la possibilità di svolgere la presenza per i laboratori, gli studenti con disabilità e con bisogni educativi speciali.

26 Febbraio 14:45 Crisanti: “Le mascherine di stoffa andrebbero eliminate, non sono efficaci”

"Le mascherine di stoffa? Andrebbero eliminate, hanno pochissima efficacia, non fanno nulla". Lo ha detto Andrea Crisanti, professore di microbiologia all'Università di Padova, intervenendo a Un giorno da pecora su Radio Rai, aggiungendo che "con la FPP2 è difficilissimo contagiarsi". Sul sistema a fasce e possibili nuove chiusure ha sottolineato che "più i colori vanno verso il chiaro, più le persone girano e il virus circola. Questo tira e molla finirà quando riusciremo a vaccinare più persone possibili. Quando la variante inglese si impone porta sempre delle chiusure, perché infetta più persone, e se non si chiude il sistema non ce la fa. Lockdown totale? Se possibile, come tutti, lo vorrei evitare. Bisogna chiedersi: se vogliamo mandare avanti l’economia che prezzo siamo disposti a pagare? Con la variante inglese casi aumentano".

26 Febbraio 14:34 Le regioni italiane con indice Rt superiori a 1: ne sono 10

In Italia sono 10 le regioni che hanno un indice Rt di trasmissione del contagio superiore alla soglia di guardia di 1, di cui 5 a rischio alto Covid, vale a dire Abruzzo, Lombardia, Marche, Piemonte e ancora Umbria. Ecco quali potrebbero cambiare colore sulla base dei dati elaborati il 25 febbraio, che tengono in considerazione anche incidenza e pressione sugli ospedali.

26 Febbraio 14:26 Il presidente del Molise Toma chiede la zona rossa per tutta la Regione

Il presidente della Regione Molise, Donato Toma, ha chiesto ieri sera al ministro della Salute, Roberto Speranza, l'istituzione della ‘Zona rossa'. La conferma arriva dal governatore, interpellato dall'Ansa. Negli ultimi giorni i casi di contagio e ricoveri sono aumentati e attualmente in Molise sono 33 i Comuni, localizzati soprattutto nell'area orientale della regione, nella fascia rossa. La decisione è attesa nelle prossime ore.

26 Febbraio 14:24 La Campania resta in zona arancione

La Campania si conferma zona arancione Covid anche nella prima settimana di marzo. Scongiurato il passaggio a zona rossa: l'Rt è 1,04 con rischio moderato ma ad alta probabilità di progressione. Non ci sono state allerta segnalate nel sistema sanitario, però è riscontrato un aumento dei focolai.

26 Febbraio 14:11 Maestra vaccinata dalla figlia dottoressa, la foto simbolo della campagna vaccini covid

Una maestra di scuola elementare vaccinata da una dottoressa che è la figlia, arriva da Capurso, nel Barese, la foto simbolo che inaugura l'avvio della campagna vaccinale per il personale della scuola in città. "La foto simbolo del nostro centro vaccini non può che essere questa: Letizia (la dr.ssa Rizzo) che vaccina la sua mamma, la maestra Maria.Oggi come non mai sono il Sindaco orgoglioso della sua Capurso! Grazie a tutti quelli che hanno collaborato per rendere possibile la realizzazione di un centro vaccini in 2 giorni e che saranno impegnati in prima linea fino alla fine della campagna" ha scritto il sindaco della cittadina pugliese Michele Laricchia.

26 Febbraio 14:00 Iss: “C’è accelerazione del contagio e in 10 regioni Rt maggiore di 1, servono misure urgenti”

"L'epidemia dopo un iniziale lento peggioramento, entra questa settimana nuovamente in una fase in cui si osserva una chiara accelerazione nell'aumento dell'incidenza nazionale" lo spiega la bozza del report settimanale di monitoraggio della Cabina di Regia ministero della Salute-Iss riferito al periodo 15-21 febbraio. L'incidenza è salita in una settimana a 145,16 casi per 100mila abitanti dai 135,46 della settimana scorsa. L'età mediana dei casi scende a 44 anni. Terapie intensive oltre soglia critica in 8 regioni. Dieci Regioni/PPAA hanno un Rt puntuale maggiore di 1 di cui una (Basilicata) ha un Rt con il limite inferiore superiore a 1,25, compatibile con uno scenario di tipo 3. Delle altre nove, cinque hanno un Rt nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2. Le altre Regioni/PPAA hanno un Rt compatibile con uno scenario di tipo uno.

"Alla luce dell'aumentata circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità e del chiaro trend in aumento dell'incidenza su tutto il territorio italiano, sono necessarie ulteriori urgenti misure di mitigazione sul territorio nazionale e puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione per evitare un rapido sovraccarico dei servizi sanitari" avvertono dalla Cabina di Regia.  "È fondamentale", prosegue il report, che "la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e rimanere a casa il piu' possibile. Si ricorda che e' obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine. Si ribadisce la necessita' di rispettare le misure raccomandate dalle autorità sanitarie compresi i provvedimenti quarantenari dei contatti stretti dei casi accertati e di isolamento dei casi stessi'. L'incidenza e' salita in una settimana a 145,16 casi per 100mila abitanti dai 135,46 della settimana scorsa.

26 Febbraio 13:44 Monitoraggio Iss: le Regioni a rischio alto aumentano da 1 a 5

Le Regioni a rischio covid alto aumentano da 1 a 5, è quanto emerge dall'ultimo monitoraggio settimanale dell'Iss e Ministero della Salute sull'andamento della situazione epidemica in Italia. Secondo l'istituto superiore di sanità, si conferma quindi per la quarta settimana consecutiva un peggioramento nel livello generale del rischio covi in Italia. Aumenta il numero di Regioni o province autonome classificate a rischio alto che passano da una a cinque. Si tratta di Abruzzo, Lombardia, Marche, Piemonte, Umbria. Diminuiscono le Regioni classificate a rischio moderato o basso. "L’epidemia dopo un iniziale lento peggioramento, entra questa settimana nuovamente in una fase in cui si osserva una chiara accelerazione nell’aumento dell’incidenza nazionale" si legge nella bozza del report settimanale di monitoraggio della Cabina di Regia, che aggiunge: "Alla luce dell’aumentata circolazione di alcune varianti virali la maggiore trasmissibilità e del chiaro trend in aumento dell’incidenza su tutto il territorio italiano sono necessarie ulteriori urgenti misure di mitigazione sul territorio nazionale e puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione per evitare un rapido sovraccarico dei servizi sanitari. Secondo la bozza, sono dieci le regioni a rischio moderato, sei a rischio basso.

26 Febbraio 13:32 Lombardia, Piemonte e Marche verso zona arancione covid

Lombardia, Piemonte e Marche verso la zona arancione covid. È quanto emerso dalla Cabina di Regia ministero della Salute-Iss, riunita oggi, per i dati del monitoraggio settimanale. Basilicata e Molise invece verso la zona rossa. Si tratta ancora di indicazioni in base ai numeri del contagio emersi negli ultimi giorni e spetta al ministro della Salute Roberto Speranza la decisione finale con le relative ordinanze.

26 Febbraio 13:28 Napoli, i ristoratori occupano il Lungomare: “Vogliamo riaprire o aiuti per tutti”

Ristoratori hanno bloccato il traffico in via Nazario Sauro, sul Lungomare di Napoli, in protesta contro la zona arancione e le nuove chiusure dettate dalle norme anti-Covid. I manifestanti si sono dapprima recati sotto la sede della Regione Campania, poco distante, e si sono poi spostati sul Lungomare. “Vogliamo riaprire o aiuti per tutti” hanno spiegato.

26 Febbraio 13:15 In Italia indice Rt a 0,99

In Italia l'indice di contagio Rt a 0,99. È quanto emerge dall'ultimo monitoraggio dell'Isituto superiore di sanità sull'andamento del contagio in Italia. Rt nazionale dunque stabile e ancora sotto la soglia di 1 ma ormai prossimo al limite. Si tratta dello stesso dato della scorsa settimana. Secondo quanto emerso dalla riunione di oggi della Cabina di Regia, il range stimato è 0,93-1,03, con il margine superiore che rimane dunque superiore a 1, come sette giorni fa.

26 Febbraio 12:59 Passaporto vaccinale, cosa è il certificato verde e cosa hanno deciso i leader Ue

I leader Ue riuniti per il Consiglio straordinario, in programma ieri e oggi, concordano sull’esigenza di prevedere un un certificato vaccinale, un lasciapassare, per permettere ai cittadini europei di viaggiare in estate. Il documento dovrebbe certificare non solo l’avvenuta vaccinazione, ma anche l’esistenza di un test risultato negativo o l’immunizzazione avvenuta a seguito della guarigione.

26 Febbraio 12:43 Lopalco: “Licenziare medici che non si vaccinano, vadano a fare i meccanici”

“L’operatore sanitario che non si vaccina contro la covid deve essere allontanato perché non è più idoneo alla mansione” lo ha dichiarato Pierluigi Lopalco professore ordinario di Igiene presso l'Università di Pisa e ora assessore alla Sanità in Puglia dicendosi favorevole a una legge che impone il licenziamento per i medici che non si vaccinano contro la covid. “Ci sono tanti bei mestieri, se non voglio vaccinarmi vado a fare il verduraio o il meccanico” ha dichiarato a Piazza Pulita su La7

26 Febbraio 12:32 In Molise ospedali in tilt per emergenza covid: in arrivo 23 medici venezuelani

In Molise arriveranno 23 medici venezuelani per far fronte all'emergenza epidemiologica Covid-19 che ha messo in ginocchio gli ospedali locali tanto da richiedere persino l'intervento dell'esercito per uomini e mezzi. Il via libera da parte del Commissario ad Acta per la sanità Angelo Giustini è stato formalizzato attraverso un decreto che disciplina anche le procedure di verifica dei titoli in possesso dei medici. Il provvedimento ha recepito la disponibilità manifestata lo scorso 27 gennaio dall'Associazione ‘Venezuela: la piccola Venezia'. La durata degli incarichi libero-professionali è di 30 giorni, eventualmente prorogabile in considerazione dell'evoluzione epidemica. Le attività saranno dirette, gestite e coordinate dall'Azienda sanitaria regionale (Asrem) che procederà alla definizione degli aspetti organizzativi, gestionali e logistici del personale.

26 Febbraio 12:27 L’allarme dell’Ecdc: “In un terzo dei Paesi Ue aumentano i ricoveri covid”

In circa un terzo dei Paesi dell'Unione europea si osserva un aumento dei ricoveri a causa del coronavirus, a lanciare l'allarme è il bollettino del Centro Europeo per il controllo delle malattie Ecdc. Anche se in molti Paesi il numero di casi è stabile o in calo, i dati dei contagi rimangono alti. E secondo l'Ecdc è possibile che nelle prossime settimane vi sia un ulteriore aumento dei ricoveri e della mortalità dove ora aumentano i casi di positività. Ieri l'Ecdc ha publicato la nuova mappa Ue con le zone ad alto rischio contagio Covid: mentre l’Italia resta colorata di rosso, la Sicilia si aggiunge a Sardegna e Val d’Aosta come regione arancione, mentre Umbria e province autonome di Trento e di Bolzano sono ad alta incidenza di casi, complice anche la circolazione delle varianti, e quindi colorate in rosso scuro.

26 Febbraio 12:12 Le mascherine hanno ridotto i casi di Covid in Italia: “30mila contagi in meno nella prima ondata”

Le mascherine hanno ridotto i casi di Covid in Italia con “30mila contagi in meno nella prima ondata”. Lo dimostrano i dati di uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Padova che hanno riscontrato un rapido calo della trasmissione virale durante la primavera 2020 in corrispondenza della distribuzione regionale di mascherine gratuite e/o del loro uso obbligatorio.

26 Febbraio 11:46 Nelle Marche 686 nuovi contagi covid in 24 ore

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 686 nuovi casi di coronavirus su 4406 test analizzati nell'ultima giornata. Il tasso di positività sale così oltre il 15,5% menetre è del 29,6% sui 2.318 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. I nuovi casi sono stati individuati 84 in provincia di Macerata, 323 in provincia di Ancona, 144 in quella di Pesaro-Urbino, 37 nel Fermano, 66 nel Piceno e 32 fuori regione.

26 Febbraio 11:29 Morti di Covid in Campania: +811% da ottobre 2020 a oggi. I dati Gimbe: 3.756 decessi in 5 mesi

In Campania +811% dei morti covid da ottobre 2020 a oggi. I dati dei decessi Covid della Fondazione Gimbe per Fanpage.it: con la seconda ondata del Coronavirus in Campania i decessi legati al Covid sono aumentati in valori assoluti dell’811% circa. Il primo ottobre 2020 i morti di Covid19 in Campania erano 463. Il 24 febbraio 2021 i decessi sono saliti a 4.219: 3.756 morti in più, otto volte in più rispetto ai decessi registrati nei primi 7 mesi della pandemia. La Campania risulta la sesta regione più colpita d’Italia per la perdita di vite umane.

26 Febbraio 11:19 Vaccino covid, in Germania il 4,5% della popolazione ha ricevuto almeno una dose

In Germania il 4,5% della popolazione ha ricevuto almeno una dose del vaccino anti covid, oltre il 2% anche la seconda dose e in tutto sono 5,7 milioni le persone hanno ricevuto una inoculazione di vaccino. I dati sono stati forniti oggi dal ministro della Salute tedesco Jens Spahn in conferenza stampa oggi a Berlino insieme al presidente del Robert Koch Institut Lothar Wieler. La situazione epidemiologica nei Laender è ancora molto diversa, ha detto Wieler. In alcuni i dati del contagio sono stabili, in almeno un paio c'è una nuova crescita dei contagi, soprattutto tra i giovani.

26 Febbraio 11:14 Coronavirus Toscana, 1.254 nuovi contagi in 24 ore 

Sono 1.254 i nuovi contagi da Coronavirus in Toscana nelle ultime 24 ore a fronte di 23.028  teste analizzati nell'ultima giornata. Lo ha annunciato come sempre  su Facebook il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, anticipando il dato del bollettino regionale sull'andamento dell'epidemia di coronavirus.  "I nuovi casi registrati in Toscana sono 1.254 su 23.028 test di cui 14.130 tamponi molecolari e 8.898 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 5,45% (10,6% sulle prime diagnosi)" ha scritto Giani. Il tasso sui soli tamponi molecolari è dell'8,8%.

26 Febbraio 11:10 Bologna zona arancione scuro dal 27 febbraio

La Città metropolitana di Bologna passa in zona arancione scuro dal 27 febbraio. "A seguito della riunione urgente convocata oggi dal sindaco metropolitano Virginio Merola, comunico a tutti i miei concittadini che si è deciso di istituire la zona arancione scuro per tutti i Comuni della Città metropolitana di Bologna ” ha spiegato il sindaco di Anzola Emilia, Giampiero Veronesi. “Il provvedimento, che decorrerà da lunedì 1 marzo per le scuole e dal 27 febbraio per tutto il resto, è giustificato dall'aumento esponenziale dei contagi su tutta la provincia di Bologna e il conseguente probabile collasso, nel breve periodo, delle strutture sanitarie” ha spiegato il primo cittadino. La decisione, spiega Veronesi, “comporta, tra le altre, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per 15 giorni (ad eccezione della scuola dell'infanzia e dei nidi), la limitazione degli spostamenti sia tra un Comune e l'altro sia all'interno del proprio Comune di residenza, la chiusura degli impianti sportivi (anche all'aperto), ed altre specifiche limitazioni"

26 Febbraio 11:06 Coronavirus Veneto, 1.174 nuovi contagi e 23 decessi in 24 ore

Sono 1.174 i nuovi contagi da Coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore menetre sono 23 i decessi covid nell'ultima giornata. Sono i dati del bollente odierno sull'andamento del contagio in Veneto. Gli infetti dall'inizio dell'epidemia salgono così a 331.451, le vittime a 9.814. Calano i ricoveri con venti pazienti covid in meno nei reparti non critici. Ad oggi nei reparti non critici sono ricoverati oggi 1.197 pazienti mentre è stabile, a 134, il dato delle terapie intensive.

26 Febbraio 10:57 Speranza proroga lo stop per allevamenti di visoni per tutto l’anno per allarme covid

Il ministro della Salute, Roberto Speranza ha prorogato lo stop per gli allevamenti di visoni a causa dell'allarme covid. Speranza ieri sera ha firmato un'ordinanza che proroga la sospensione delle attività degli allevamenti di visioni su tutto il territorio italiano fino al 31 dicembre 2021. La decisione dopo che nei giorni scorsi l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) avevano spiegato che tutti gli allevamenti di visoni nell’Unione europea sono a rischio Covid e che gli animali vanno testati regolarmente con sequenziamento fino a quando il rischio di diffusione del virus all’uomo non sarà eliminato.

26 Febbraio 10:33 Scuole chiuse in Puglia, Tar: “Legittima nuova ordinanza della Regione”

Le scuole restano chiuse in Puglia. Il Tar infatti ha rigettato il ricorso di un gruppo di genitori baresi contro l'ultima ordinanza della Regione Puglia sulla scuola che dispone, fino al 14 marzo per tutti gli istituti di ogni ordine e grado, la didattica integrata digitale (Did) al 100%, riservando la presenza per l'uso di laboratori, o per mantenere una relazione educativa che realizzi l'inclusione degli alunni con disabilità e bisogni educativi speciali. Con decreto monocratico Il Tar della Puglia ha ritenuto quindi legittimo il nuovo provvedimento adottato da Emiliano dopo la sospensione di quello precedente.

26 Febbraio 10:18 La Maddalena in zona rossa, terzo comune in lockdown in Sardegna

Dalle 14 di oggi anche La Maddalena entrerà in zona rossa diventano il terzo comune della Sardegna in lockdown per emergenza covid. Lo ha annunciato nella tarda serata di ieri il sindaco Fabio Lai attraverso la sua pagina Facebook dopo avere ricevuto i dati da Ats. Stando a quanto riferisce il sindaco, Ats ha dichiarato a La Maddalena 33 positivi, 10 dei quali con variante inglese, mentre sono 3 i ricoverati. "La zona rossa avrà una durata di 7 giorni prorogabile di altri 7, in base all'andamento della diffusione del contagio", spiega Lai, che stamattina comunicherà ai suoi concittadini quali saranno le nuove limitazioni in vigore da questo pomeriggio. InSardegna erano stati già dichiarati zona rossa Bono e San Teodoro, sempre nel Sassarese

26 Febbraio 10:07 Genazzani (Ema): ok a Vaccino a Johnson & Johnson entro 15 marzo, vaccino Astrazeneca anche su 80enni

L'ok dell'Ema al Vaccino anti covid di Johnson & Johnson è in arrivo, lo ha assicurato Armando Genazzani, rappresentante italiano al Chmp (Committee for medicinal products for human use) dell'agenzia europea dei medicinali. "Io credo sia in dirittura di arrivo: nei primi 15 giorni di marzo potrebbe arrivare la decisione dell'Ema" ha spiegato Genazzani a Radio24. Per quanto riguarda il vaccino Astrazeneca, invece, per il membro Ema "Non c'è nessuna controindicazione" nel somministrarlo agli over 80 perché "il vaccino ha una capacità  di scatenare una risposta anticorpale anche nella popolazione anziana". "Al momento siamo in attesa di uno studio che dovrebbe essere completato a giorni, negli Usa, per avere ulteriori prove di efficacia. Ma stanno già uscendo altri lavori che dicono che l'efficacia di AstraZeneca è buono, plausibilmente superiore alla stima molto conservativa che si è fatta nella scheda tecnica del vaccino, e quindi più del 60%" ha spiegato.

26 Febbraio 09:49 Le scuole restano aperte: governo dice no alle Regioni

Le scuole in Italia restano aperte, il Governo Draghi infatti ha detto no alle Regioni che chiedevo il ritorno alla didattica a distanza con l'aumentare dei nuovi casi covid nel Paese. L’esecutivo ha rifiutato la richiesta, ritenendola contraddittoria: “Chiedere la riapertura delle attività economiche e la chiusura delle scuole è una contraddizione di fondo”, è la replica di Mariastella Gelmini, ministra per gli Affari regionali.

26 Febbraio 09:31 Aifa verso l’ok a una dose unica di vaccino anti covid ai guariti: si risparmiano fiale per altri

Tutto pronto anche in Italia per consentire una singola dose di vaccino anti covid ai guariti. L'Aifa infatti è pronta a dare il parere favorevole che poi aprirebbe la strada alla possibilità di somministrare un'unica dose di vaccino ai soggetti che hanno già contratto il coronavirus. Sulla base del parere, il ministero della Salute dovrebbe diramare successivamente una circolare applicativa. La proposta è arrivata dallo stesso Ministero che in questo modo vorrebbe ottenere milioni di dosi del vaccino in più. Ieri lo stesso Premier Draghi aveva spiegato ai colleghi dell'U che le indicazioni scientifiche permettono di accelerare sulla prima dose distanziando la seconda dose in modo da avere più fiale per più persone.

26 Febbraio 09:10 Fda autorizza conservazione vaccino Pfizer a temperature da congelatore: più facile distribuire le dosi

La Food and Drug Administration statunitense ha autorizzato il trasporto e la conservazione del vaccino anti covid Pfizer a temperature più convenzionali, tipiche dei congelatori farmaceutici, ma limitando la possibilità a un massimo di due settimane. “Questa temperatura alternativa per il trasporto e la conservazione delle fiale non diluite consente il trasporto e la conservazione delle fiale in condizioni più flessibili”, ha spiegato Peter Marks, direttore del Center for Biologics Evaluation and Research della Fda, sottolineando che “contribuirà ad alleviare l'onere di procurarsi attrezzature per celle frigorifere ultra basse per i siti di vaccinazione e dovrebbe aiutare a far arrivare il vaccino a più siti”. La Fda aveva precedentemente raccomandato che il vaccino fosse conservato a temperature ultra-fredde comprese tra -80 e -60 gradi ma i nuovi dati forniti dell'azienda a portano alla nuova indicazione.

26 Febbraio 08:54 Bonaccini: “Siamo all’inizio della terza ondata covid”

"Stiamo affrontando l'inizio della terza ondata covid: non possiamo mollare ora, nel momento in cui stiamo mettendo tutto il nostro impegno per accelerare la campagna vaccinale, indispensabile per battere questo virus", lo ha dichiarato il Governatore  dell'Emilia Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni, annunciando la firma della nuova ordinanza che mette in zona arancione tutti i comuni del Bolognese ed estende le misure anti Covid ulteriormente restrittive. "Nell'area bolognese nelle ultime settimane i casi positivi stanno crescendo a un tasso quasi tre volte superiore alla media nazionale. Il virus viaggia soprattutto tra giovani e giovanissimi. Anche i ricoveri in ospedale e in terapia intensiva crescono. Dunque, le nuove misure sono indispensabili, soprattutto di fronte a varianti del virus che comportano una diffusione più estesa e più veloce" ha aggiunto Bonaccini.

26 Febbraio 08:48 Nuovo dpcm, chiusure fino a Pasqua, ma cinema e teatri potrebbero riaprire il 27 marzo

Il governo potrebbe chiudere il nuovo dpcm nel week end, per poi vararlo all’inizio della prossima settimana, in anticipo rispetto alla scadenza di quello attualmente in vigore. A prevalere è la linea del rigore, con ristoranti e bar ancora chiusi la sera e con il coprifuoco dalle 22 alle 5. Il nuovo provvedimento sarà valido fino al 6 aprile, comprendo quindi le festività pasquali.

26 Febbraio 08:27 L’immunologa Viola: “Ora non si può riaprire, non abbiamo il controllo”

“Ora non è possibile riaprire, perché ci son contagi in aumento, zone critiche, varianti in circolazione e non abbiamo il controllo della pandemia” è quanto affermato dall’immunologa Antonella Viola nel corso del suo intervento a “Otto e Mezzo” su La7 commentando la possibilità di riaperture come invocato da diversi esponenti politici. “I vaccini inoltre sono in ritardo e non abbiamo mezzo in sicurezza le persone fragili”ha aggiunto Viola, spiegando infine che l’ipotesi di Una dose sola Può funzionare solo nel breve termine”

26 Febbraio 08:13 La Regina Elisabetta esorta a vaccinarsi: “Pensate prima agli altri”

La regina Elisabetta i campo per la campagna vaccinale anti covid nel Regno Unito. La Sovrana ha esortato i suoi sudditi a vaccinarsi contro il Covid, raccontando la sua esperienza che è stata "molto veloce", "facile" e "indolore". Nella registrazione della videotelefonata avuta con operatori sanitari impegnati nella campagna di inoculazione, diffusa da Buckingham Palace, la monarca 94enne ha sottolineato l'importanza di sottoporsi al trattamento, mettendo l'accento sulla "sensazione di essere protetta" una volta fatto. La gente dovrebbe "pensare agli altri piuttosto che a se stessa", ha aggiunto la regina. Elisabetta II e il marito, il principe Filippo, sono stati vaccinati per il Covid-19 nel gennaio scorso, tra i primi nel Regno Unito essendo tra la popolazione più fragile in quanto anziani. Elisabetta II, che ha 94 anni, e il principe Filippo, che ne ha 99 son stai vaccinati da un medico della casa reale al castello di Windsor.

26 Febbraio 07:58 Quali Regioni potrebbero cambiare colore oggi: chi rischia la zona arancione e la zona rossa

Sono almeno sei le Regioni che rischiano di passare dalla zona gialla a quella arancione dopo il consueto monitoraggio settimanale e le conseguenti ordinanze del ministro della Salute, Roberto Speranza. Quasi certo il passaggio per il Piemonte, difficile evitare la zona arancione anche per la Lombardia, dove i contagi continuano ad aumentare. Potrebbero diventare arancione anche la Marche e a rischio c’è anche la Basilicata. Mentre l’incremento dei contagi non dovrebbe costare la zona gialla alla Puglia. Possibile anche l’istituzione di alcune zone rosse, con almeno due Regioni i cui dati sono ritenuti preoccupanti: Campania ed Emilia Romagna. Ecco quali regioni potrebbero cambiare colore oggi.

26 Febbraio 07:43 Oggi monitoraggio Iss, Piemonte verso zona arancione

Attesa oggi per il nuovo monitoraggio dell’Iss che potrebbe portare diverse regioni al cambio di colore. Il Piemonte va verso la zona arancione visto che, come ha annunciato lo stesso Governatore Alberto l’Rt è a 1,03. Rischia anche la Lombardia con diversi focolai in alcune aree, così come il Lazio e le Marche. In realtà i focolai causati dalle varianti del Covid 19 hanno portato a un l’innalzamento dell’Rt in molte parti d’Italia e sono diverse le Regioni che potrebbero cambiare colore come la Campania e l’Emilia Romagna

26 Febbraio 07:33 Allarme Varianti covid, Pregliasco: “Si sviluppano di più nei giovani, tamponi a tappeto a scuola”

"Le varianti possono interessare in maggior misura i bambini e gli adolescenti sopra i 12 anni. Quindi le scuole vanno attenzionate con scrupolo. Andrebbe ripensato anche lo screening con tamponi a tappeto nelle scuole" lo ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore sanitario dell’Irccs Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. "Gli Stati Uniti stanno pensando di vaccinare gli allievi delle elementari. Da noi sarebbe utile uno screening in tutti gli istituti visto che sulla malattia nei più giovani resta molto da studiare. Anche i dati diffusi da Regione Lombardia vedono un forte aumento nei giovani" ha sottolineato l'esperto al Corriere della Sera, aggiungendo: "Non potendo affrontare lockdown totali per evidenti motivi economici, si può solo agire in micro-aree dove la situazione dei contagi rischia di sfuggire di mano".

26 Febbraio 07:28 In Ue primo ok su passaporto vaccinale

In Ue primo ok su passaporto vaccinale. "Tutti hanno concordato sul fatto che serva un documento digitale che certifichi il vaccino" e che sia "compatibile" nei diversi paesi europei. Lo ha detto Angela Merkel, dopo il consiglio europeo informale sul Covid, incontrando la stampa a Berlino. "Ci aspettiamo che siano pronti per l'estate", ha anche spiegato. Ma non succederà' che non si possa viaggiare senza, ha aggiunto, "una decisione politica a riguardo non e' stata presa", ha sottolineato, ricordando che i bambini non possono vaccinarsi ancora. Il "pass sanitario" non sarà un "passaporto vaccinale" ha spiegato invece il presidente francese Macron, aggiungendo: "C'è molta confusione talvolta su questo tema" ma il pass sanitario "non sarà legato soltanto alla vaccinazione", poiché "se riusciremo a riaprire alcuni siti, non saremo in grado di condizionare il loro accesso a una vaccinazione, e fra l'altro non avremo aperto la vaccinazione ai più giovani. Dobbiamo evitare che ciascun Paese sviluppi un proprio sistema, lavorando a una certificazione medica comune". "Siamo fiduciosi di poter raggiungere il nostro obiettivo a fine estate di vaccinare il 70% della popolazione europea adulta, si tratta di 255 milioni di cittadini della Ue, e se guardiamo ai dati previsti questo è un obiettivo che siamo certi di poter realizzare" ha detto invece la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen nella conferenza stampa dopo il vertice.

26 Febbraio 07:21 Le ultime notizie sul Coronavirus di oggi, venerdì 26 febbraio

Continua l'emergenza Covid-19 in Italia e nel mondo. Secondo i dati dell'ultimo bollettino di ieri, nel nostro Paese sono stati registrati altri 119.886 contagi su 353.704 tamponi, tra antigenici e tamponi molecolari, e 308 morti per Covid. La Regione che fa registrare il più alto numero di infezioni su base giornaliera è la Lombardia, seguita dalla Campania.. Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione:

  • Lombardia: +4.243
  • Veneto: +1.304
  • Piemonte: +1.454
  • Campania: +2.385
  • Emilia Romagna: +2.092
  • Lazio: +1.256
  • Toscana: +1.374
  • Sicilia: +613
  • Puglia: +1.154
  • Liguria: +452
  • Friuli Venezia Giulia: +683
  • Marche: +732
  • Abruzzo: +653
  • Sardegna: +80
  • P.A. Bolzano: +355
  • Umbria: +267
  • Calabria: +194
  • P.A. Trento: +406
  • Basilicata: +124
  • Molise: +63
  • Valle d'Aosta: +2

In Italia oggi nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità con l'indice di contagio Rt nazionale e quelli regionali che potrebbero portare a cambio di colore per alcune regioni. Attesa anche per la prima bozza del nuovo dpcm del Governo Draghi con le nuove restrizioni anti contagio che saranno  in vigore dal 6 marzo al 6 aprile e che l'esecutivo presenterà in anticipo a regioni ed enti locali. intanto da nord a sud nuove zone rosse e arancioni a livello locale per arginare il contagio. Prosegue la campagna vaccinale che fa segnare quasi 4 milioni di dosi somministrate oltre 1,3 milione di persone completamente vaccinate. L'Aifa verso l'ok a una dose unica di vaccino anti covid ai guariti. Draghi: "C'è la possibilità di dare priorità alle prime dosi di vaccino alla luce della recente letteratura scientifica".

Nel mondo oltre due milioni e mezzo di decessi covid e 113 milioni di contagi. L’Europa apre a un passaporto vaccinale: Piano Ue per muoversi in estate. Von der Leyen: "vaccineremo il 70% degli europei adulti entro fine estate. Michel: "Prossime settimane resteranno difficili. La situazione resta grave, bisogna mantenere le restrizioni. In Usa Biden esulta per la campagna vaccinale: "50 milioni di vaccinazioni, siamo in anticipo di settimane". Via libera dalla Fda alla conservazione del vaccino Pfizer in normali frigo. La Francia invece da l'ok a utilizzo degli anticorpi monoclonali contro la Covid.