25 maggio 22:58 Consigliere di Boris Johnson viola la quarantena, critiche al premier che lo difende

Bufera nel Regno Unito sul consigliere e braccio destro del premier britannico Boris Johnson, Dominic Cummings, che è stato visto a Durham dalla famiglia, a centinaia di chilometri dalla sua casa di Londra, nonostante fosse in auto-isolamento per sintomi di Covid-19. Downing Street però lo difende, affermando che "ha agito secondo le linee guida sul coronavirus", e così anche il premier viene travolto dalle critiche. "Il signor Cummings ritiene di aver agito legalmente e responsabilmente", ha riferito Downing Street. "Visto che la moglie era stata infettata da sospetto coronavirus e l'alta probabilità che lo fosse anche lui, era essenziale per Dominic Cummings assicurarsi che il suo bambino potesse essere adeguatamente accudito", si legge in una nota dell'ufficio del premier. "Sua sorella e le sue nipoti si sono offerte di aiutare e così lui si è trasferito in una casa vicina, ma separata da quella della sua famiglia nel caso il loro aiuto si fosse reso necessario".  Lo stesso Cummings ha parlato con i giornalisti per dire di aver fatto "la cosa giusta" e di essersi comportato in modo "ragionevole e legale" nel suo viaggio a Durham. Ma i laburisti non ci stanno: "Le regole del lockdown erano molto chiare: se si sospetta che tu o qualcuno nella tua famiglia possa avere il Covid-19, è necessario auto-isolarsi immediatamente e non uscire di casa. Tuttavia il consigliere principale del Primo Ministro sembra credere che ci sia una regola per lui e un'altra per il popolo britannico. Ciò causerà una comprensibile rabbia per le milioni di persone che hanno sacrificato così tanto durante questa crisi",si legge in una nota. Per il Labour la dichiarazione del governo "solleva più domande che risposte. Non è ancora chiaro chi fosse a conoscenza di questa decisione e quando, se questa sia stata sanzionata dal Primo Ministro e se il governo ora stia mettendo in dubbio la validità delle dichiarazioni della polizia di Durham".

25 maggio 22:43 Il calo dei contagi mette a rischio il vaccino anti Covid

Il calo dei contagi nel Regno Unito rischia di compromettere la sperimentazione per la messa a punto del vaccino contro il nuovo coronavirus su cui sta lavorando l'Università di Oxford con l’azienda Advent Irbm di Pomezia. Se il virus circolerà a bassi livelli e i dati sui contagi continueranno a diminuire, gli scienziati non riusciranno a controllare l'efficacia del vaccino. "È una corsa contro il tempo. E anche contro il rischio che il virus scompaia. Le chance di successo del nostro vaccino attualmente sono al 50 percento",  ha spiegato lo scienziato Adrian Hill.

25 maggio 22:30 Assistenti civici: la bozza che spiega cosa faranno

Fanpage.it ha visionato una bozza di ordinanza che indica i compiti che avranno gli assistenti civici e anche quanto costerà il progetto. Nel primo articolo si stabilisce come "i Comuni possono avvalersi dei soggetti denominati ‘assistenti civici', per supportare gli stessi nell'attuazione delle misure di contrasto all'emergenza epidemiologica da COVID-19", nel quadro di una graduale ritorno alla normalità, con la riapertura delle attività economiche e la revoca dei limiti agli spostamenti. Il Dipartimento della Protezione civile è incaricato di individuare "gli aderenti all'iniziativa, sulla base di apposita procedura a cui possono partecipare, su base volontaria, tutti i soggetti maggiorenni e residenti o domiciliati in Italia". Questi saranno un massimo di 60 mila e potranno prestare servizio, a titolo gratuito, fino a 16 ore settimanali sulle base delle indicazioni fornite dal Comune in cui operano.

25 maggio 21:56 Fonti Palazzo Chigi: attività assistenti civici diversa da forze di polizia

I "ministri direttamente interessati al progetto proseguiranno nelle prossime ore nel mettere a punto i dettagli di questa iniziativa, che mira, per il tramite della Protezione civile, a soddisfare la richiesta di Anci di potersi avvalere, per tutta la durata dell’emergenza sanitaria, di soggetti chiamati ad espletare, gratuitamente, prestazioni di volontariato, con finalità di mera utilità e solidarietà sociale, anche attraverso la rete del Terzo Settore". Dalla presidenza del Consiglio, al termine della riunione tra il premier Giuseppe Conte e i ministri Luciana Lamorgese, Francesco Boccia e Nunzia Catalfo, arriva un chiarimento sul progetto degli assistenti civici. Questa iniziativa, chiariscono fonti di Palazzo Chigi, "si inserisce nell’alveo di quelle già assunte dalla Protezione civile, che hanno portato a dislocare oltre 2.300 volontari nelle varie strutture ospedaliere, nelle Rsa e nelle carceri. Questi soggetti volontari non saranno ‘incaricati di pubblico servizio' e la loro attività non avrà nulla a che vedere con le attività a cui sono tradizionalmente preposte le forze di polizia".

25 maggio 21:36 In Francia 90 nuovi morti, sono 28.457 in totale

L'epidemia di coronavirus ha provocato almeno 28.457 morti in Francia dall'inizio di marzo, con 90 nuovi decessi registrati negli ospedali, secondo l'ultimo aggiornamento fornito dal governo. Sono morte 18.112 persone negli ospedali; il bilancio delle case di riposo e di istituti simili, che non è stato aggiornato da giovedì, rimane a 10.345 da quella data. Il numero di ricoverati in terapia intensiva ha continuato a diminuire anche oggi, con 1.609 pazienti, 46 in meno in 24 ore. Sono 16.798 le persone ancora ricoverate negli ospedali, 387 in meno rispetto a domenica. Dall'inizio dell'epidemia, 100.615 persone sono state ricoverate in ospedale in Francia, tra cui 17.770 in terapia intensiva. Secondo il rapporto pubblicato oggi, 65.199 persone sono guarite.

25 maggio 21:23 Parmitano: “Lapsus dire che coronavirus era noto già da novembre”

È stato un lapsus aver detto in una trasmissione tv di essere al corrente del nuovo coronavirus da novembre: "Errare è umano, e mi spiace molto vedere che in questo caso il mio lapsus sia stato strumentalizzato", ha scritto l'astronauta Luca Parmitano, dell'Agenzia Spaziale Europea, in un tweet diffuso dall'Esa, riferendosi alla notizia che nelle ultime ore sta rimbalzando su diversi siti. "Nell'episodio in questione, parlando delle precauzioni prese durante il rientro dalla Stazione Spaziale Internazionale, ho erroneamente affermato che, come equipaggio, fossimo al corrente dell'inizio del contagio pandemico già a novembre", è quanto spiega Parmitano.

25 maggio 21:10 Nessun morto per coronavirus in Irlanda, è la prima volta dall’11 marzo

L'Irlanda non ha registrato nessun decesso per il nuovo coronavirus nelle ultime 24 ore. È la prima volta che accade dall'11 marzo scorso. Lo ha reso noto il dipartimento della Salute. "Nelle ultime 24 ore, non ci sono stati segnalati nuovi decessi", ha dichiarato il direttore Tony Holohan in conferenza stampa. Secondo l'ultimo bilancio, i decessi totali per la pandemia sono 1.606 morti. Su Twitter, il premier Leo Varadkar ha celebrato "un giorno di speranza". "Vinceremo", ha scritto. Il direttore del dipartimento ha tuttavia sottolineato che l'assenza di nuovi decessi potrebbe essere dovuta al ritardo nel censimento durante il fine settimana, ma in ogni caso la buona notizia fa parte di una "tendenza continua" di riduzione del numero di decessi. I contagi totali in Irlanda sono 24.698.

25 maggio 20:56 Boris Johnson: “Dal 15 giugno riaprono tutti i negozi”

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato il via libera per la riapertura di tutti i negozi dal prossimo 15 giugno. I mercati e le attività all'aperto potranno invece riprendere dal primo giugno, "purché garantiscano la sicurezza dei propri clienti". Nel Regno Unito i positivi sono 262.541 e i morti 36.996.

25 maggio 20:41 L’annuncio di Azzolina: “A settembre si torna a scuola”

"A settembre si torna in classe, si torna a sentire la campanella, si torna tra i banchi, come è giusto che sia, come vogliono il ministro e le famiglie. Il Comitato Tecnico Scientifico risponderà ad una serie di domande che abbiamo posto, da quelle risposte lavoreremo" per il rientro a settembre. Così la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina al Tg de La 7. "Bisogna ascoltare tutti poi la responsabilità è mia", ha aggiunto.

25 maggio 20:36 La sperimentazione della app Immuni prenderà il via in tre regioni del nord, centro e sud

La sperimentazione dell'attesissima app Immuni potrebbe prendere il via in tre regioni, al nord, al centro e al Sud. E' quanto apprende l'ANSA mentre è in corso l'incontro tra i ministri dell'Innovazione Pisano, della Salute Speranza e le regioni proprio sulle ultime fasi di avvio. Al via libera si aggiunto anche l'invio della attesa relazione da parte del ministero della salute al garante della privacy, che ha dichiarato che "allo stato la norma trasmessa dal governo al Parlamento risponde alle richieste che avevamo fatto". Nel frattempo il ministero dell'Innovazione ha pubblicato il codice sorgente dell'app "delle versioni iOS e Android.

25 maggio 20:20 Speranza: “La curva continua a piegarsi dal lato giusto, ma serve cautela”

"In Italia la curva continua a piegarsi dal lato giusto, ma serve cautela e non dobbiamo mai dimenticare che il virus si sconfigge solo con un approccio globale". A dirlo, nel corso di una diretta Facebook, il ministro della Salute Roberto Speranza che ha aggiunto: "Nel fine settimana siamo arrivati a 100mila nuovi casi al giorno nel mondo e 5 milioni e mezzo in totale. Sono numeri impressionanti. Mai così alti".

25 maggio 20:03 Premier League, via libera agli allenamenti di gruppo

Lo sport professionistico nel Regno Unito va sempre più in direzione della ripresa. Il Governo ha pubblicato le linee guida per il graduale ritorno all’allenamento dando l’ok per la fase 2 del piano di ripresa. Una decisione che avvicina sempre di più i club al ritorno in campo, ipotizzato per il 19 giugno. I giocatori della Premier League per ora sono già tornati ad allenarsi in piccoli gruppi, mantenendo il distanziamento sociale. Fissato per mercoledì il voto dei club per la ripresa delle sedute di gruppo nei centri sportivi.

25 maggio 19:37 Oggi 300 nuovi casi in Italia, mai così pochi dal 29 febbraio

Oggi si contano 300 nuovi positivi al coronavirus in Italia, dato che rappresenta il più basso dal 29 febbraio, praticamente dall'inizio dell'emergenza. Va però tenuto conto che si riferisce alla domenica e che come sempre nel weekend sono stati effettuati pochi tamponi, nelle ultime 24 ore sono 35.241. La percentuale di positivi rispetto ai tamponi è dello 0,85 percento, la più bassa da sempre, come del resto quella dei positivi sui nuovi casi testati (escludendo i tamponi di controllo), all'1,4 percento. In sostanza ogni mille tamponi si trovano 14 positivi.

25 maggio 19:27 Fa il tampone e vola da Reggio Emilia a Cagliari: è positivo. In 40 in isolamento

Aveva fatto il tampone ma invece di aspettare l’esito sarebbe partito da Reggio Emilia per Cagliari ricevendo poi la chiamata dell’Ausl reggiana che gli diceva che era positivo al Coronavirus. Secondo quanto riportato da L’Unione Sarda, il 64enne reggiano, dipendente di un’azienda che fa manutenzione di apparecchi nel settore alimentare, trovato positivo a Cagliari giovedì sera, ha fatto scattare l’inevitabile quarantena per circa una quarantina di persone. L’uomo al momento è asintomatico. Il 64enne sarebbe arrivato a Cagliari mercoledì: avrebbe trascorso l’intera giornata e parte di quella successiva senza sapere nulla, fino alla chiamata dell’Ausl reggiana che gli comunicava l’esito del tampone fatto prima di partire.

25 maggio 19:17 Folla per le Frecce Tricolori a Torino, la sindaca Appendino: “Così non funziona”

Finiscono sul tavolo di pubblica sicurezza gli assembramenti nel pomeriggio si sono formati in diversi punti di Torino per il passaggio delle Frecce Tricolori. Ad annunciarlo è la sindaca Chiara Appendino: "Sono più che felice di complimentarmi con i torinesi e riconoscere l'impegno, loro e di noi come Istituzioni, quando le cose funzionano – scrive su Facebook -. Ma questo non è stato il caso. Porterò questa situazione al tavolo di pubblica sicurezza".

25 maggio 19:12 Oms sospende test con idrossiclorochina: timori per possibili effetti collaterali

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha temporaneamente sospeso lo studio dell'idrossiclorichina come potenziale trattamento per il Covid-19 a causa dei timori legati ai possibili effetti collaterali: lo ha annunciato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. La decisione è stata adottata dopo la pubblicazione di uno studio sulla rivista The Lancet, in base al quale i pazienti affetti da Covd-19 in gravi condizioni ai quali veniva somministrata l'idrossiclorochina o la clorochina avevano una maggiore possibilità di esito letale. Gli stessi farmaci sono stati utilizzati in uno studio clinico promosso dall'Oms, il Solidarity Trial, in corso in oltre 400 ospedali di 35 Paesi; l'organismo esecutivo rivedrà adesso i dati raccolti per valutare meglio i potenziali rischi e benefici del farmaco. Il direttore generale dell'Oms ha tuttavia sottolineato come i farmaci in questione siano considerati assolutamente sicuri nel trattamento dei pazienti affetti da malattie autoimmuni o dalla malaria.

25 maggio 19:09 A Hannover multe per strette di mano nei locali

Le autorità potrebbero perseguire non solo i gestori del ristorante ma anche i clienti che il 15 maggio scorso a Moormerland, in Bassa Sassonia, hanno partecipato a una serata nella quale si sono scambiati strette di mano e abbracci, causando il contagio di 14 persone e la quarantena di 133. Lo ha sostenuto oggi la ministra della Salute del Land, Carola Reimann, ad Hannover. In occasione della riapertura dei ristoranti il 15 maggio scorso si erano riunite un numero di persone superiore al consentito e non avevano rispettato le regole sul distanziamento. "Quello che abbiamo visto era un meeting" ha detto la senatrice "e questo non è permesso".

25 maggio 19:01 Donna incinta arriva a Palermo da Londra e risulta positiva, si cercano i passeggeri dei voli

Una donna incinta di origini marocchine è risultata positiva al Covid-19 a Palermo. Si trova ricoverata da ieri sera all'ospedale Cervello di Palermo. Rientrata con un volo da Londra, arrivata sull'isola ha accusato problemi respiratori ed è stata condotta nel nosocomio. Né lei né il piccolo che porta in grembo sarebbero in pericolo di vita. I medici ne hanno disposto il trasferimento dal reparto di Pneumologia a quello di Rianimazione. "La paziente non è comunque intubata e respira autonomamente", spiegano dal nosocomio. In queste ore i medici dell’Asp di Palermo sono impegnati per risalire a tutte le persone che potrebbero essere venute in contatto con la gestante, compresi i passeggeri dei voli, per fare eseguire i tamponi già effettuati ai familiari e a quanti a Palermo sono stati vicini alla paziente.

25 maggio 18:53 Stretta sulla movida a Milano, Sala vieta la vendita di bevande da asporto dopo le 19

Sarà vietato a Milano vendere bevande per l’asporto dopo le 19. Lo ha annunciato il sindaco Giuseppe Sala, al termine di un incontro in prefettura con il presidente Attilio Fontana e il prefetto Renato Saccone per definire le nuove misure da adottare dopo i casi di assembramento nei luoghi della movida delle grandi città. Sala ha spiegato che si potrà consumare ai tavolini dei locali, ma non in piedi “se non in un luogo dedicato, definito come spazio e prospicente al bar”.

25 maggio 18:47 Oms: “Il virus può schizzare in alto in ogni momento”

"C'è rischio di una seconda ondata di casi di Covid-19 fra qualche mese nei Paesi che stanno riuscendo a controllare il virus, ma devo sottolineare che questo virus può schizzare in alto in ogni momento". Lo ha detto Mike Ryan, capo del Programma di emergenze sanitarie dell'Organizzazione mondiale della sanità, in conferenza stampa a Ginevra. "Ecco perché ricordiamo che è fondamentale fare test e tracciare ed isolare i casi positivi", ha aggiunto, oltre a rispettare le misure di distanziamento sociale.

25 maggio 18:39 Perché il valore Rt è inaffidabile per monitorare la Fase 2

“Se il valore di R0 rimane una pietra miliare dell’epidemiologia per stimare il grado di contagiosità del virus all’inizio di una epidemia, l’indice Rt è poco affidabile nella fase di monitoraggio post lockdown. Il suo ruolo dovrebbe essere ridimensionato, evitando di utilizzarlo come parametro univoco e soprattutto per elaborare classifiche regionali”. È quanto spiega Nino Cartabellotta, presidente della fondazione Gimbe, precisando perché non ci si dovrebbe affidare all’indice Rt per il monitoraggio della Fase 2 dell’emergenza coronavirus.

25 maggio 18:31 L’Arena di Verona chiede deroga per 3.000 spettatori

Spettacoli all’Arena di Verona per almeno 3.000 spettatori invece dei 1.000 del decreto sulla Fase 2, minore decurtazione del Fus legata alle produzioni, risorse ad hoc per la specificità dell’anfiteatro e della stagione lirica. Il sindaco e presidente della Fondazione Arena, Federico Sboarina, insieme al sovrintendente Cecilia Gasdia, hanno consegnato queste richieste ai parlamentari locali, perché possano essere discusse alla Camera che nei prossimi giorni inizierà l’esame del decreto.

25 maggio 18:21 Bollettino Lombardia, 148 nuovi contagi e 34 morti 

In Lombardia sono stati registrati 148 nuovi casi di coronavirus e 34 decessi. Secondo il bollettino aggiornato ad oggi, dall'inizio dell'epidemia i positivi sono 87.258 e i morti 15.874. Gli attualmente positivi sono scesi di 399 unità.

25 maggio 18:06 Bollettino Protezione Civile: 300 nuovi casi e 92 morti

Il bollettino della Protezione civile sui contagi da Coronavirus in Italia di oggi. Il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 230.158 (+300 rispetto a ieri), di cui 141.981 guariti (+1502) e 32.877 decessi (+92). Sono 35.241 i nuovi tamponi effettuati.

25 maggio 17:45 Vienna, primo trapianto polmonare su una paziente Covid

Primo trapianto di polmone avvenuto con successo in un ospedale in Austria su una paziente contagiata dal Covid-19. L'intervento è avvenuto la scorsa settimana presso l'ospedale dell'Università di medicina di Vienna e la donna di 45 anni, che ora sta meglio, non sarebbe sopravvissuta senza l'operazione. L'ospedale ha spiegato che la paziente prima di contrarre otto settimane fa il coronavirus godeva di buona salute e non soffriva di malattie pregresse. Dopo essersi ammalata, le sue condizioni erano drammaticamente peggiorate. Il primario del reparto di chirurgia dell'ospedale, Walter Klepetko ha detto che "i polmoni erano un blocco unico, non ci sarebbero state speranze e l'operazione e' stata altamente complicata ma e' andata eccezionalmente bene senza grossi problemi". Klepetko ha aggiunto che "tutti gli organi ora funzionano, sta andando molto bene anche se ci vorrà ancora molto tempo prima di poter pensare di dimetterla dall'ospedale".

25 maggio 17:35 Il virologo Caruso: “Con caldo e mascherine il virus sta perdendo forza”

Il coronavirus "sta perdendo forza", sfiancato dagli "effetti del lockdown", dal caldo – perché "la stagionalità è una caratteristica di tutti i virus respiratori" – e dalla nuova normalità che ha portato gli italiani ad adottare "la mascherina: un mezzo importante per contrastare la propagazione virale". Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia (Siv-Isv), con i colleghi del Laboratorio di Microbiologia dell'Asst Spedali Civili di Brescia del quale è direttore ha isolato una variante più buona, "estremamente meno potente", di Sars-CoV-2. Ma siccome "non sappiamo ancora se e quanto stia circolando, non è per questo che i casi di Covid-19 sono meno numerosi e meno gravi", ha spiegato all'Adnkronos Salute. "I ceppi che hanno circolato, con più o meno variazioni tra loro – ha spiegato il virologo – sono riconducibili a quelli che hanno invaso un po' tutto il mondo. Abbiamo avuto un ceppo che è molto simile a quello di Wuhan che ha fatto tutto il disastro che abbiamo visto, ha avuto un picco di aggressività e adesso sta scemando". "Quello che sta succedendo, come per tutti i virus respiratori è imputabile a una stagionalità dell'infezione. Con l'avvio della stagione tardo primaverile-estiva" questi virus "tendono a scomparire per motivi che ancora oggi non conosciamo di preciso, come pure non sappiamo perché partono a novembre-dicembre". I fattori all'origine della stagionalità dei virus respiratori "potrebbero essere numerosi: dalla temperatura all'umidità, ai raggi ultravioletti – analizza Caruso – o anche al fatto che forse con il caldo le nostre difese immunitarie a livello della mucosa sono più forti. Ciò non significa che i virus sono scomparsi". "Se andiamo a cercarli qua e là ci sono ancora", ma non danno più segni di sé finché poi "ricompariranno nuovamente nella stagione invernale, quando il freddo ricomincerà a produrre il suo effetto promuovente e loro riemergeranno con un picco di stagionalità classico". Quindi il virus "adesso sta scemando in virtù della stagione che cambia – ipotizza Caruso – e aiutato innegabilmente dal lockdown che ha portato a una minore diffusione del virus stesso". Non solo: "Anche le mascherine, che io ho sempre promosso fin dall'inizio come forma di protezione di chi riceve o di chi dà virus – rivendica l'esperto- sono uno strumento importante per combattere la circolazione virale: meno virus viene a contatto con un'altra persona, minore è il rischio che questa si contagi o meno grave è la malattia che sviluppa". Questo per dirsi ottimista. "La curva di contagiosità è passata, l'aggressività del virus è completamente diversa da prima e perciò, pur con tutte le cautele del caso", per il virologo "possiamo affacciarci alla normalità: cominciamo a uscire, ma siamo responsabili verso noi stessi e gli altri usando le mascherine e mantenendo le distanze di sicurezza".

25 maggio 17:25 Aiuti per nove miliardi di euro per salvare Lufthansa

Il coordinamento del fondo di stabilizzazione economica tedesco ha approvato il pacchetto di aiuti per il salvataggio di Lufthansa. Questo, secondo quanto scrive Dpa, prevede aiuti per nove miliardi di euro. Attualmente circa 700 aerei di Lufthansa su un totale di 760 sono fermi a terra. Nel primo trimestre le perdite sono ammontate a 1,2 miliardi di euro e sono destinate a peggiorare nel secondo.

25 maggio 17:20 La proposta dei passaporti sanitari in Sardegna e Sicilia è irrealizzabile

La proposta di Sardegna e Sicilia di introdurre un passaporto sanitario per far accedere i turisti è inutile e irrealizzabile. A spiegare il perché sono il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, e il direttore scientifico dello Spallanzani, Giuseppe Ippolito. Non c’è alcun test veloce che abbia un’affidabilità tale da rilasciare un vero e proprio patentino, un passaporto sanitario come è stato definito. Ippolito ha spiegato che i test salivari rapidi “non sono validati”. D’altronde anche l’Oms ha detto che non esistono patenti di immunità per il Coronavirus.

25 maggio 17:05 A Wuhan 6.574.093 test con il tampone in soli 10 giorni

A Wuhan sono stati effettuati 6.574.093 test con il tampone in soli 10 giorni, fra il 14 e il 23 maggio, per testare tutti coloro che non lo erano ancora stati nel tentativo di identificare eventuali nuovi casi di infezione e quantificare i casi di contagio asintomatico nella città cinese considerata epicentro del contagio da nuovo coronavirus. Lo ha reso noto la Commissione Sanitaria Municipale.

25 maggio 16:50 Iss: “Sindrome di Kawasaki merita tutta l’attenzione dei medici”

La sindrome di Kawasaki è "un evento grave, ancorché raro, che merita tutta l'attenzione dei pediatri, degli infettivologi, dei reumatologi, dei cardiologici e degli altri professionisti della salute, soprattutto considerando l'associazione con la pandemia da Covid-19 tuttora in corso". Così Domenica Taruscio, Direttore del Centro Nazionale Malattie Rare dell'ISS e coordinatrice del Gruppo di lavoro "COVID-19 e Malattie rare", secondo la quale è importante identificare precocemente i pazienti, ricoverarli tempestivamente ed effettuare l'accertamento diagnostico accurato per avviarli al trattamento appropriato. Sul tema della possibile correlazione tra il nuovo coronavirus e la malattia di Kawasaki l'Istituto Superiore di Sanità ha dedicato un focus sul suo sito, ricordando che "sulla base delle evidenze scientifiche disponibili ad oggi non è dimostrato che i pazienti pediatrici che in passato hanno avuto diagnosi di malattia di Kawasaki siano esposti ad un rischio maggiore rispetto agli altri bambini di contrarre SARS-CoV-2, né di presentare una recidiva di malattia di Kawasaki. Tuttavia, recenti pubblicazioni scientifiche descrivono una sindrome infiammatoria acuta multisistemica in età pediatrica e adolescenziale, associata a positività per il SARS-CoV-2 o presenza di anticorpi anti SARS-CoV-2. Questa sindrome sembrerebbe condividere alcune caratteristiche cliniche con la malattia di Kawasaki ma, secondo le indicazioni dell'European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) e della World Health Organization (WHO), si tratta di una forma clinica che va differenziata dalla malattia di Kawasaki e che è ancora in via di definizione".

25 maggio 16:34 Polemica su assistenti civici, fonti Viminale: “Noi non informati”

"Le decisioni assunte, senza preventiva consultazione del ministero dell'Interno, per l'istituzione della figura degli ‘assistenti civici' in relazione alle misure di contrasto e di contenimento della pandemia Covid-19, non dovranno comportare compiti aggiuntivi per le prefetture e per le forze di polizia già quotidianamente impegnate nei controlli sul territorio". È quanto si apprende da fonti del Viminale all'Ansa, che interviene sulle polemiche dei volontari che avranno il compito di aiutare a vigilare sul rispetto delle regole durante la Fase 2.

25 maggio 16:25 Germania, 289 contagi e 10 decessi in 1 giorno: casi ancora in calo

In Germania, secondo i dati del Robert Koch Institute, i casi di contagio registrati in 24 ore sono diminuiti a 289, dai 431 notificati ieri, a complessivi 178.570 e i decessi sono stati 10 (contro 31), a un totale di 8.257 dall'inizio dell'epidemia. I pazienti guariti sono circa 800 in più, a un totale di 161.200. Sulla base dei dati al 24 maggio, il tasso di letalità del virus è del 4,6% e l'indice di contagio è stimato allo 0,94%.

25 maggio 16:05 La Spagna revoca la quarantena per i turisti dal primo luglio

La Spagna ha annunciato la revoca della quarantena di 2 settimane, imposta per l'emergenza coronavirus, per tutti i viaggiatori che arrivano dall'estero a partire dal 1 luglio.

25 maggio 15:49 Movida, Buffagni: “M5s non vuole assistenti civici”

"Assistenti civici per me no. Con il Movimento 5 stelle questa proposta non è stata condivisa e non la vogliamo. Noi siamo al governo per fare il bene dei cittadini nonostante le tante difficoltà. Basta sparate, serve responsabilità e serietà": è quanto scrive il viceministro M5s allo Sviluppo economico, Stefano Buffagni, su Twitter.

25 maggio 15:34 Movida a Milano, Sala: “Non vorrei chiudere, ma un altro weekend così è inaccettabile”

"È chiaro che io vorrei evitare chiusure a tutela di chi sta lavorando, però è altrettanto chiaro che questo weekend non è stato ‘sereno e che non possiamo immaginarne un altro così". A dirlo il sindaco di Milano, Beppe Sala, che tra poche ore incontrerà il prefetto Renato Saccone per mettere a punto le contromisure rispetto agli eccessi della movida. "Sono stati riaperti quasi tutti gli esercizi al dettaglio non alimentari, mentre ristoranti e centri benessere della persona hanno ripreso solo al 50 per cento. Questa settimana riapriranno tutti i mercati all’aperto della città", dice il sindaco che invita però i suoi concittadini a non dividersi in tifoserie contrapposte, i trasgressori delle regole e i delatori. "Sono sommerso di segnalazioni. Uno addirittura mi ha scritto che c’erano assembramenti agli arrivi in Malpensa…"

25 maggio 15:21 Spostamenti tra regioni del 3 giugno, in serata Conferenza dei governatori

Questa sera, alle 19.30, nuovo appuntamento con la  Conferenza con i presidenti delle Regioni. "Durante la quale – spiega il governatore del Veneto, Luca Zaia – si affronteranno ancora i temi della riapertura, del coordinamento, del Covid 19, dei protocolli e delle linee guida sempre con l'ottica di procedere con la massima cautela perché il rischio di reinfezione potrebbe essere sempre dietro all'angolo". C'è "attenzione e preoccupazione – aggiunge Zaia – per vedere cosa accadrà nelle prossime ore, dopo l'avvio della fase 2 dal 18 maggio. Il pericolo non è finito e per questo non vogliamo abbassare la guardia".

25 maggio 14:45 Spallanzani di Roma, sono solo quaranta i pazienti confermati positivi

In questo momento sono ricoverati all'Istituto Spallanzani di Roma "93 pazienti, di cui 40 positivi al Covid-19 e 53 sottoposti ad indagine". Lo evidenzia il bollettino odierno dello Spallanzani pubblicato sulla pagine Facebook della struttura. "Undici pazienti necessitano di supporto respiratorio", prosegue il bollettino. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in strutture altre strutture territoriali "sono, a questa mattina, 454".

25 maggio 14:23  In Svezia oltre 4 mila vittime

Le persone morte a causa del coronavirus in Svezia sono oltre 4 mila. Lo hanno annunciato le autorità sanitarie. I casi di contagio sono oltre 33 mila. Il Paese scandinavo è stato l’unico al mondo a non imporre il lockdown.

25 maggio 13:54 Fase 2, picco di denunciati nella prima domenica post-lockdown

Sono state 1.321 le persone denunciate nel fine settimane nell'ambito dei controlli per il contenimento del Coronavirus: il picco di trasgressori si è registrato domenica, con 770, un numero in aumento rispetto agli altri giorni. Tra sabato e domenica sono state controllati dalle forze dell'ordine complessivamente 238.488 cittadini: la quota dei sanzionati si è attestata sullo 0,55%. Dunque si mantiene ancora bassa la percentuale di indisciplinati.

25 maggio 13:40 Ecobonus e Sismabonus, possibile estensione della detrazione a tutte le seconde case

La detrazione al 110% per Ecobonus e Sismabonus, introdotta dal decreto Rilancio, potrebbe essere estesa a tutte le seconde case. Finora è previsto che possano accedere solamente i proprietari di seconde case all’interno di edifici condominiali, ma si potrebbe allargare la platea considerando anche le villette unifamiliari, come anticipa il Sole 24 Ore.

25 maggio 13:28 Coronavirus in Cile, l’allarme del presidente Piñera: “Sistema sanitario vicino al collasso”

Il sistema sanitario del Cile, tra i paesi dell'America Latina più colpiti dal Coronavirus, è "vicino al limite". Lo ha annunciato il presidente Sebastián Piñera: "Siamo molto consapevoli – ha detto – del fatto che il sistema sanitario è sottoposto a una forte pressione. E tytto questo perché abbiamo un forte aumento della necessità e della richiesta di cure sanitarie, di letti in terapia intensiva e di ventilatori polmonari". Intanto il numero dei contagi è salito a quota 770mila, con oltre 700 vittime.

25 maggio 12:46 In Italia sono morti 164 medici dall’inizio dell’emergenza Coronavirus

Sale ancora il bilancio del medici italiani morti a causa del Coronavirus. Ne sono ben 164 dall'inizio dell'emergenza. La Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo) ha aggiornato "l’elenco caduti" tra i camici bianchi, aggiungendo il medico di medicina generale Leonardo Panini, scomparso il 21 maggio scorso.

25 maggio 12:13 Gli Usa chiudono al Brasile, Trump: “Vietati gli ingressi nel nostro Paese”

Il presidente Usa Donald Trump ha deciso di sospendere l'ingresso nel Paese a chiunque sia stato in Brasile, diventato epicentro mondiale della pandemia, nei 14 giorni immediatamente precedenti il loro arrivo per contenere la diffusione del Coronavirus. "Ho stabilito che è nell'interesse degli Stati Uniti prendere provvedimenti per limitare e sospendere l'ingresso, per immigrati o non immigranti, a tutti coloro che erano fisicamente presenti nella Repubblica del Brasile nei 14 giorni precedenti il loro ingresso o tentativo di ingresso negli Stati Uniti", ha detto l'inquilino della Casa Bianca. Tuttavia, i cittadini americani potranno rientrare in patria senza problemi. "La decisione del presidente si basa su criteri tecnici e non minaccia l'importante collaborazione tra i due Paesi", ha commentato in una nota inviata alla Cnn il ministero degli Esteri brasiliano, aggiungendo che "Il Brasile e gli Stati Uniti hanno mantenuto una cooperazione bilaterale importante nella lotta al Covid-19".

25 maggio 12:07 In Spagna termina oggi il lockdown, ma con differenze territoriali

Termina oggi in Spagna il lockdown per l'emergenza Coronavirus, ma con alcune differenziazioni a livello territoriale. Il Paese entrerà da questo momento in poi in un periodo diviso in tre fasi, a seconda della situazione a livello regionale. Così, alcune regioni entrano nella fase 1, tra cui Madrid, gran parte della Catalogna inclusa Barcellona, Castilla e Leon e Valencia, per un totale di 25 milioni di abitanti: a loro sarà permesso tra l'altro di visitare familiari e amici, pernottare nelle seconde case (ammesso che si trovino nella stessa regione), riunirsi in gruppi fino a 10 persone nella terrazza di casa o nelle aree all'aperto di bar e ristoranti; riaprono anche gli hotel al 100% della loro capacità, tranne che per le aree comuni come le sale riunioni e quelle adibite alla ristorazione. Altre imboccano già la fase 2, che prevede un allentamento delle misure. Rientrano in questo gruppo le isole Canarie e le Baleari, Galizia, le Asturie, la Cantabria ed i Paesi Baschi: qui sono permessi i raggruppamenti fino a 15 persone, riaprono al pubblico i centri commerciali, i cinema ed i teatri (al 30% della capacità e con prenotazione obbligatoria), i bambini possono uscire accompagnati da entrambi i genitori, i ristoranti ed i bar possono servire di nuovo le bevande alcoliche (ma solo al tavolo e rispettando il distanziamento sociale) e riaprono le spiagge e le piscine rispettando la distanza di sicurezza di due metri. Nessuna regione, invece, inizia la fase 3, l’ultima prima del ritorno alla normalità.

25 maggio 11:25 Il Giappone dichiara la fine dello stato di emergenza per Coronavirus

Il Giappone mette fine allo stato d'emergenza legato all'emergenza Coronavirus su tutto il territorio nazionale. Lo ha annunciato il premier Shinzo Abe. Il Paese ha registrato in tutto 16.581 casi di covid-19 e 830 morti.

25 maggio 11:19 Inps: “Al via il servizio per domanda bonus dei lavoratori domestici”

I lavoratori domestici non conviventi con rapporti di lavoro per almeno 10 ore settimanali possono fare da oggi, lunedì 25 maggio, domanda per il bonus previsto dal dl Rilancio. Lo si legge sul sito Inps. Il quale si sottolinea che la misura straordinaria di sostegno è stata introdotta per supportare i lavoratori domestici in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza Coronavirus. Dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio, sono consultabili i manuali che forniscono le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta. L’indennità è di 500 euro al mese per aprile e maggio.

25 maggio 11:05 Toti (Liguria): “Ulteriore chiusura delle Regioni ucciderebbe il Paese”

"La chiusura dei confini delle Regioni ancora a lungo è una cosa improponibile e impensabile, vuol dire uccidere il Paese e la libertà". Lo ha detto il governatore della Liguria, Giovanni Toti, commentando l'ipotesi di un'estate senza turisti a causa del Coronavirus. "Il turismo vale tra il 10% e il 15% del Pil nazionale. Sarà già un'estate complessa, cerchiamo di non renderla peggio di quella che potrebbe essere". Toti ha anche aggiunto: "Speriamo che il numero dei contagi scenda, mi pare che anche in Lombardia stia scendendo, anche se è stata la Regione più colpita. Spostarsi sul territorio nazionale è un diritto costituzionale che si può comprimere in casi di assoluta emergenza e per un periodo limitato di tempo".

25 maggio 10:54 App Immuni, pubblicato il codice sorgente: pronta tra 10 giorni

Entro la prima decade di giugno, quindi tra una decina di giorni al massimo, sarà disponibile l'app Immuni per il tracciamento del contagio in Italia. Lo ha annunciato il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri. Intanto il ministero dell'Innovazione ha pubblicato sulla piattaforma GitHub i documenti sul funzionamento del software scelto dal governo per tracciare la diffusione del virus. Il codice sorgente dell'applicazione era l'ultima parte ancora non pubblicata di Immuni.

25 maggio 10:36 Caso Gregoretti, rinviato a ottobre il processo a Salvini a causa dell’emergenza Covid

Rinviato il processo a Matteo Salvini a ottobre a causa del caos dei tribunali in seguito all'emergenza Coronavirus. Il leader leghista è imputato per la vicenda della Gregoretti; le accuse a suo carico sono sequestro di persona per i migranti trattenuti a bordo della nave militare. Il dibattimento avrebbe dovuto aprirsi il 4 luglio. Il giudice Sarpietro: "Migliaia di cause rinviate, costretti a rimandare. Stia tranquillo il senatore Salvini, avrà un processo equo giusto e imparziale come tutti i cittadini. Né io né nessun giudice che si è occupato di questo fascicolo abbiamo nulla a che spartire con Palamara".

25 maggio 10:27 “La mostra del cinema di Venezia si farà a settembre”: l’annuncio di Zaia

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, che è nel Cda, ha confermato che la Mostra del Cinema di Venezia si svolgerà come previsto il prossimo ottobre nonostante l'emergenza Coronavirus. Ma ha aggiunto: "Probabilmente non ci saranno tutte le produzioni che siamo abituati a vedere perché si sono fermate lavorazioni e anteprime dei film. Gli esperti dicono che settembre è la finestra per le elezioni quindi si può fare la Mostra".

25 maggio 09:59 In Russia superati i 350mila casi di Coronavirus

In Russia sono stati superati i 350mila casi accertati di Covid-19. Il centro operativo russo anti-coronavirus ha annunciato che dall’inizio dell’epidemia sono stati registrati 353.427 contagi, di cui 8.946 nelle ultime 24 ore. Ufficialmente, le vittime sono 3.633, di cui 92 decedute nel corso dell’ultima giornata. I guariti totali invece sono 118.798.

25 maggio 09:53 Al via da oggi l’indagine di sieroprevalenza su 150mila cittadini italiani

Parte finalmente oggi, lunedì 15 maggio, l'indagine di sieroprevalenza dell'infezione da virus Sars-CoV-2 per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo coronavirus, anche in assenza di sintomi. Condotta da Ministero della Salute e Istat, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana, 150mila cittadini si sottoporranno su base volontaria al test. Si tratta di persone residenti in duemila Comuni, distribuite per sesso, attività e sei classi di età. Gli esiti dell'indagine, diffusi in forma anonima e aggregata, potranno essere utilizzati anche per altri studi scientifici e per l'analisi comparata con altri Paesi europei

25 maggio 09:40 Il ministro Boccia: “Rischiamo di non poter aprire i confini tra regioni”

Il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia in un’intervista a La Stampa ha dichiarato in vista degli ulteriori allentamenti che potrebbero essere approvati per il 3 giugno che "per lo ‘sblocco' della mobilità tra regioni, faremo le nostre valutazioni". Sulle scene di assembramenti nel week end per strada e sulle spiagge ha aggiunto: "Capisco i giovani, ma non possiamo annullare gli sforzi. Siamo ancora dentro il Covid-19 e chi alimenta una movida sta tradendo i sacrifici di milioni di italiani".

25 maggio 09:30 Al via il giro d’Italia delle Frecce Tricolori: le tappe di oggi e dove vederle

Parte oggi, lunedì 25 maggio, il giro d'Italia delle Frecce Tricolori in occasione del 74esimo anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana. Da oggi fino al 2 giugno le Frecce sorvoleranno le città capoluogo di regione e Codogno, prima zona rossa dell'emergenza Coronavirus nel nostro Paese. Secondo il calendario ufficiale, oggi voleranno su Trento, Codogno, Milano, Torino e Aosta. La tappa finale è in programma a Roma la prossima settimana.

25 maggio 09:16 Il presidente Trump: “Riaprire le scuole il prima possibile”

"Le scuole del nostro Paese dovrebbero essere riaperte al più presto". Lo ha scritto su Twitter il presidente americano Donald Trump, aggiungendo: "Sono ora disponibili informazioni molto buone", ha aggiunto. Il numero dei nuovi decessi per Coronavirus negli Usa è in calo: nelle ultime 24 ore sono stati 638, meno degli oltre mille degli ultimi giorni, ma il totale si avvicina sempre di più a quota centomila.

25 maggio 08:43 Demicheli: “Il virus non si è indebolito, ma forse ha esaurito il bacino dove poteva fare più danni”

"Il virus non si è indebolito. Credo invece che stiamo vivendo un fenomeno che gli inglesi chiamano harvesting. Il virus ha fatto la cosiddetta “mietitura”, ha accelerato quindi il percorso clinico di persone fragili, in molti casi con altre patologie. Può essere che ora abbia consumato il bacino dove poteva fare più danni e si presenti con letalità contenuta". Lo ha spiegato Vittorio Demicheli, epidemiologo alla guida della task force della Regione e direttore sanitario dell’Ats di Milano, parlando della situazione della Lombardia in una intervista col Corriere della Sera. L'esperto ha sottolineato che "a morire sono quasi sempre i malati più gravi che spesso erano intubati. Se il numero nelle ultime settimane è sceso da oltre 1.300 ai 197 di ieri significa che sono molte meno anche le persone con un quadro clinico compromesso. I dati vanno letti nel loro complesso".

25 maggio 08:32 Fase 2, da oggi riaprono palestre, piscine e scuole guida

Continua oggi, lunedì 25 maggio, l'avanzata graduale della fase 2 con la riapertura di palestre, piscine, luna park e scuole guida, ma anche parchi acquatici e agriturismi. Il tutto sempre nel rispetto del distanziamento sociale di minimo un metro tra gli individui e dell’obbligo di mascherine nei locali al chiuso, con il divieto assoluto di assembramenti.

25 maggio 08:14 Fase 2, Decaro (Anci): “Assistenti civici importantissimi, non sono ronde”

In foto: Antonio Decaro.
in foto: In foto: Antonio Decaro.

"Gli assistenti civici sono importantissimi, ma è solo un primo passo. Speriamo di avere molte adesioni". Lo ha detto il il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, parlando della misura che permetterà ai Comuni di avere a disposizione 60mila volontari da assumere tra gli inoccupati. "Non sono ronde, ma distributori di buona educazione. Serviranno nei parchi o nei mercati per contare gli ingressi. Li useremo anche per distribuire generi alimentari e farmaci", ha spiegato Decaro.

25 maggio 07:49 Il ministro Lamorgese ai giovani: “La crisi non è superata, agire con responsabilità”

"È stato un periodo molto complicato, non solo per me ma per tutti gli italiani che hanno dovuto subire restrizioni delle proprie libertà anche se ritengo che sia stato necessario proprio per la gravità della situazione epidemiologica e che ha portato a oggi, dopo 2 mesi e mezzo, a rivedere un po' la luce oltre il tunnel". Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese è intervenuta come ospite ieri sera a Che tempo che fa, su Rai2 parlando della fase 2 dell'emergenza Coronavirus. "Gli italiani in questo periodo hanno avuto un comportamento responsabile, hanno seguito tutte le prescrizioni del governo – ha aggiunto -. I controlli sono stati moltissimi, con un impegno incredibile delle forze di polizia, ma abbiamo avuto un riscontro positivo. Con la libertà di uscire, i giovani hanno ritenuto che fosse tutto ormai superato, ciò non è. È opportuno lanciare un messaggio a loro, se dovesse; noi riusciremo a superarla solo se tutti insieme operiamo con grande senso di responsabilità". Su eventuali richiusure ha sottolineato che "tutto dipende dalla curva epidemiologica, ritengo che dobbiamo stare davvero attenti, è un periodo delicato".

25 maggio 07:44 In America Latina i morti per Coronavirus sono 40mila: Brasile il paese più colpito

Gli esperti dell'Oms lo avevano anticipato qualche giorno fa: l‘America Latina sta diventando il nuovo epicentro mondiale della pandemia da Coronavirus. Ed in effetti i numeri che arrivano nelle ultime ore sono preoccupanti: i contagi sono 734.988 (+32.500 rispetto a ieri) mentre i morti sono 39.816 (+1.200). È il Brasile il Paese più colpito dall'infezione, secondo in tutto il mondo dopo gli Stati Uniti, con 363.211 contagi e 22.666 morti. Lo seguono al secondo e terzo posto il Perù (119.959 e 3.456) e il Cile (69.102 e 718). Per quanto riguarda i paesi con più di 5.000 contagi, troviamo poi il Messico (65.856 e 7.179), l'Ecuador (36.756 e 3.108), la Colombia (21.175 e 727).

25 maggio 07:38 I timori del comitato tecnico-scientifico: “Vediamo i dati, se qualcosa va storto si richiude”

Gli esperti del comitato tecnico-scientifico sono preoccupati per le immagini che sono arrivate da tutte le città italiane nel primo weekend post-lockdown. E non nascondono i timori per una nuova richiusura se la curva dei contagi dovesse ricominciare a salire. Come riporta il quotidiano La Repubblica, se ci sarà una ripresa dell’epidemia stavolta non si proporranno al governo misure restrittive di tutto il Paese, bensì chiusure differenziate nelle aree più colpite. La paura più grande, di cui hanno discusso anche con l'esecutivo, è rappresentata dai giovani ma anche dal Sud, che potrebbe diventare il nuovo epicentro dell'infezione, in caso di seconda ondata. Tuttavia, ci vorranno ancora un paio di settimane per capire se gli atteggiamenti degli ultimi giorni, tra mascherine abbassate e assembramenti, abbiano avuto conseguenze dannose.

25 maggio 07:21 Scuola, raggiunto accordo in maggioranza: al via concorso per assumere 32mila precari

La comunicazione ufficiale è arrivata in tarda serata dal ministro Lucia Azzolina. È stato raggiunto l'accordo in maggioranza sulla scuola per assumere entro l'estate 32mila precari. "Accordo raggiunto sulla scuola – si legge sul profilo Facebook della titolare del dicastero di Viale Trastevere -. Vogliamo ridurre il precariato, per dare più stabilità alla scuola, e vogliamo farlo attraverso una modalità di assunzione che garantisca il merito. La proposta presentata stasera dal Presidente del Consiglio va in questa direzione, confermando il concorso come percorso di reclutamento per i docenti. È stata anche accolta la richiesta di modificare la modalità della prova, eliminando i quiz a crocette previsti nel decreto sulla scuola votato a dicembre in Parlamento. Saranno sostituiti da uno scritto, in modo da garantire una selezione ancora più meritocratica. Nel frattempo, in attesa di espletare la prova, ci saranno le supplenze dalle graduatorie provinciali che saranno aggiornate con le nuove modalità". Ha poi aggiunto che "occorre ora lavorare rapidamente, insieme al Parlamento, per tradurre la misura in una norma da introdurre nel decreto scuola, dimostrando che la maggioranza ha a cuore la qualità del sistema di istruzione e, di conseguenza, gli studenti, che ne sono i principali protagonisti. Sono numeri importanti e dobbiamo fare presto. La scuola ha bisogno di stabilità e programmazione. In passato tutto questo è mancato".

25 maggio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di lunedì 25 maggio

229.858 i contagi da Coronavirus Covid-19 in Italia, con un aumento di 50 morti nella giornata di ieri stando al bollettino della Protezione Civile. Ecco la mappa del contagio nelle regioni italiane:

Lombardia: 87.110

Piemonte: 30.180

Emilia Romagna: 27.558

Veneto: 19.086

Toscana: 10.062

Liguria: 9.480

Lazio: 7.627

Marche: 6.714

Campania:4.749

Puglia: 4.458

Trento: 4.404

Sicilia: 3.423

Friuli VG: 3.236

Abruzzo: 3.226

Bolzano: 2.593

Umbria: 1.430

Sardegna: 1.356

Valle D'Aosta: 1.178

Calabria: 1.157

Molise: 452

Basilicata: 399

Riaprono oggi, lunedì 25 maggio, le palestre, piscine e scuole guida in Italia. Al via sempre da oggi l'indagine sierologica su un campione di 150mila cittadini. Il presidente del Consiglio Conte ha convocato nella serata di ieri un vertice di maggioranza per il decreto scuola, intanto arrivano due possibili date di ripresa della Serie A (il 13 o 20 giugno) a seguito dell'arrivo del protocollo per far ripartire il campionato. Il vice ministro Sileri ha dichiarato che l'app Immuni per il tracciamento dei contagi potrebbe essere disponibile entro 10 giorni.

5,3 milioni di contagi da Coronavirus nel mondo, di cui 432mila morti. L'India segna il record di casi (circa 6700 in un solo giorno) e in Russia è record di decessi in 24 ore. Continua la tensione tra Pechino e Washington, la Cina avverte: "Siamo a un passo da una nuova guerra fredda". Il Regno Unito si prepara alla riapertura del Paese, che dovrebbe prevedere anche una parziale ripartenza delle scuole. Il Presidente del Cile ha dichiarato che il sistema sanitario del Paese è vicino al contagio dopo aver registrato 3709 nuovi casi: i contagi totali sono 69.102 con 718 vittime.