156 CONDIVISIONI
Coronavirus
20 Aprile 2021
07:08
AGGIORNATO20 Aprile

Le notizie del 20 aprile sul Coronavirus

156 CONDIVISIONI

Le ultime notizie in tempo reale sul Covid-19 in Italia e nel mondo, gli aggiornamenti e i dati di oggi, martedì 20 aprile. Nel bollettino di oggi 12.074 contagi su 294.045 tamponi e 390 morti per Covid. Nel pomeriggio incontro Governo-Regioni e riunione del Cts su riaperture dal 26 aprile, pass vaccinale e coprifuoco alle 23. Sottosegretario Costa: "Posticipare il coprifuoco di un paio d'ore non cambia i contagi". Vaccino Covid Johnson&Johnson, Ema: "Possibile connessione con rari casi trombosi ma benefici superano rischi”. AIFA: "Uso raccomandato J&J per over 60, al via da domani". Draghi: "Non eravamo pronti alla pandemia, piani emergenza datati, ma abbiamo reagito". In Italia oltre 5 milioni e mezzo di vaccini somministrati e 4,5 milioni di persone completamente vaccinate. Oggi distribuite altre 430mila dosi del vaccino AstraZeneca. Nel mondo 142 milioni di casi e e oltre 3 milioni di morti covid. India al collasso con 1,6 milioni di casi covid in sette giorni. "In Francia iniziamo una decrescita dell'epidemia ma questa diminuzione resta fragile" ha spiegato il Ministro Véran.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus
20 Aprile
22:32

Ilaria Capua: "Abbiamo vaccinato le persone sbagliate"

Secondo Ilaria Capua “in Italia le cose non vanno come dovrebbero, anche perché sono state vaccinate le persone sbagliate. Il vaccino non è arrivato pienamente dove doveva arrivare per questo stiamo vedendo una lenta discesa che è incoraggiante ma non è quello che mi aspettavo. Questa è la campagna di vaccinazione più sicura della storia”. Lo ha detto intervenendo a DiMartedì questa sera su La7.

A cura di Ida Artiaco
20 Aprile
22:31

Zona gialla, Lombardia al Governo: riaprire i ristoranti al chiuso e coprifuoco dalle 23

Ristoranti aperti anche al chiuso, coprifuoco posticipato alle 23 e sostegni alla categoria. Questo quanto contiene una mozione presentata da Giulio Gallera e approvata dal Consiglio regionale della Lombardia con alcuni emendamenti della Lega e del Movimento 5 stelle. Le richieste verranno inoltrate al Governo Draghi.

A cura di Ida Artiaco
20 Aprile
21:57

Il commissario Figliuolo: "Al via da domani la distribuzione del vaccino Jonhson&Johnson"

Verranno distribuite a partire da domani le 184mila dosi di vaccino Janssen (Johnson & Johnson) immagazzinate presso l'hub nazionale vaccini della Difesa di Pratica di Mare. L'indicazione è stata disposta dal Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo, sentito il ministro della Salute, Roberto Speranza, a seguito della comunicazione dell'Agenzia Italiana per il Farmaco, che ha dato via libera all'uso del vaccino dopo la sospensione precauzionale pur raccomandandone l'uso per gli over 60.

A cura di Ida Artiaco
20 Aprile
21:50

Galli (Sacco): "Pericoloso chi dice che aprire è un rischio calcolato"

"Qui non è questione di fiducia ma di numeri. Perdonate, ma continuo a trovare pericolosa l'affermazione come quella di chi dice che aprire è un rischio calcolato". Il direttore delle Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, rilancia le sue perplessità e, durante CartaBianca su Rai3, fa notare che allo stato attuale "l'Italia è battuta 3-1 dalla Gran Bretagna" e che "è difficile fare calcoli che non siano politici e sociali, ma dal punto di vista epidemiologico non credo che ci facciano pensare ad aperture senza problemi". Insomma, "si tratta di un rischio calcolato o di un rischio tout court? Nel caso si torna in rosso? E sai che soddisfazione…", ha aggiunto Galli che parla di "un segnale interpretato come un ‘liberi tutti' il che è pericoloso. La gente è arcistufa legittimamente e si infila in qualsiasi spiraglio per tornare a una vita più normale".

A cura di Ida Artiaco
20 Aprile
21:46

Covid in Francia, resta forte la pressione sulle terapie intensive: 5.984 ricoverati

Nonostante un netto calo dei nuovi casi di Coronavirus, in Francia resta forte la pressione sui reparti di terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore i pazienti in rianimazione sono infatti arrivati a 5.984 a fronte dei 5.970 di lunedì. Il numero totale dei ricoverati in ospedale è pari a 31.086. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono scesi a 33mila, ma si tratta di una riduzione "fragile", ha osservato il ministro della Salute, Olivier Veran, evocando un allentamento delle misure di contenimento differenziato regione per regione. Per quanto riguarda invece le vaccinazioni, sono quasi 13 milioni gli abitanti del Paese che hanno ricevuto almeno una dose (pari al 19,4% della popolazione) e quasi 5 milioni coloro ai quali sono state somministrate entrambe le dosi (ovvero il 7,2% della popolazione).

A cura di Ida Artiaco
20 Aprile
21:39

Aifa: "Uso del vaccino Johnson&Johnson raccomandato a over 60"

Si è riunita oggi la Commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) per la valutazione del vaccino anti-Covid Johnson&Johnson, dopo che l’Ema ha riconosciuto possibili legami di causa-effetto tra il farmaco e gli eventi “molto rari” di trombosi cerebrale registrati negli Usa: “Uso raccomandato a over 60”.

A cura di Ida Artiaco
20 Aprile
21:05

Verso nuovo decreto, ok a visite ad amici e parenti in zona gialla e arancione in 4

Via libera a visite ad amici e parenti in zona gialla e arancione nel limite di quattro persone. Questo tipo di spostamento non è invece consentito nei territori che si trovano in fascia rossa. La nuova norma è stabilita nella bozza del decreto legge Covid atteso in Consiglio dei ministri per domani.

A cura di Ida Artiaco
20 Aprile
20:34

Covid Regno Unito, Johnson: "Non dobbiamo illuderci che la minaccia sia finita"

Il Regno Unito sta facendo "progressi" sul calo dei contagi e dei vaccini con oltre 10 milioni di richiami e 33 di prime dose somministrati incluso "il 60% degli over 45" a questo punto, "ma non dobbiamo illuderci che la minaccia sia finita". Lo ha detto Boris Johnson nel briefing odierno a Downing Street. Il primo ministro ha aggiunto che non vi sono ragioni al momento per fermare il suo piano di riaperture graduali dal lockdown, ma che secondo "la maggioranza degli scienziati" c'è da attendersi comunque un'ulteriore ondata di contagi in autunno, quando il Regno prevede anche una nuova campagna vaccinale.

A cura di Susanna Picone
20 Aprile
20:07

Magrini (Aifa): "Vaccino J&J in fascia anziana dove i benefici sono maggiori dei rischi"

"Come ci aspettavamo, su Johnson &Johnson l'EMA e l'FDA hanno avuto approfonditi scambi di informazioni e hanno concluso che i rari casi di trombosi sono al limite della valutabilità, se non della trascurabilità. Quindi il vaccino è per tutti e l'Italia lo colloca in fascia anziana dove sicuramente i benefici sono maggiori dei rischi" così il direttore dell'AIFA Nicola Magrini, ospite a Otto e mezzo su La7. "Le somministrazioni dei vaccini sono in crescita, la nostra capacità vaccinale permette di arrivare a 500mila dosi al giorno, è una capacità che già abbiamo ma dipende dalle consegne dei vaccini", ha aggiunto-

A cura di Susanna Picone
20 Aprile
20:02

Bozza nuovo decreto, gli stadi riaprono dal 1° giugno in zona gialla (con la Serie A già finita)

Dal 1° giugno saranno riaperti gli stadi in zona gialla. Questo è scritto nella bozza del decreto legge che varrà da lunedì 26 aprile. Da quel giorno tornano gli sport di contatto all’aperto e in zona gialla. Le piscine all’aperto riapriranno dal 15 maggio, le palestre invece dal 1° giugno. La riapertura degli stadi arriverà però quando la Serie A sarà già finita.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
19:32

Vaccino Johnson & Johnson, Garattini (Istituto Mario Negri): "Come AstraZeneca, benefici superiori ai rischi"

"Riscontrare numeri tanto rari, parliamo di circa otto casi a fronte di più di sette milioni di somministrazioni, dovrebbe suscitare la fiducia nella popolazione, perché significa che c'é una grande attenzione", così Silvio Garattini, presidente e fondatore dell'Istituto Mario Negri di Milano, commentando le recenti dichiarazioni dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema). Garattini ha spiegato che, come per il vaccino di AstraZeneca, i benefici derivanti dalla vaccinazione sono nettamente superiori ai rischi derivanti dai possibili eventi avversi.

"Bisogna tenere presente che finché non conosciamo il reale meccanismo di azione non possiamo affermare con certezza che i casi di trombosi siano dovuti all'inoculazione. Potrebbe esistere una relazione, per adesso abbiamo solo ipotesi a riguardo, ma consideriamo che ad oggi i decessi per Covid sono estremamente più comuni, solo in Italia sono ancora più di 300 le morti giornaliere nei pazienti affetti da nuovo coronavirus, mentre, anche in caso di trombosi, il tasso di mortalità è estremamente basso".

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
19:19

Bozza nuovo decreto Covid, arriva il pass verde: ecco come ci si potrà spostare tra le Regioni

Nella bozza del decreto Covid c’è anche il via libera alla certificazione verde, il cosiddetto green pass, per gli spostamenti tra Regioni di colore diverso. Il certificato potrà essere cartaceo o digitale e sarà valido sei mesi per i vaccinati e per chi è guarito dal Covid. Sarà invece valido per 48 ore il certificato che attesta l’effettuazione di un test molecolare o antigenico. Le certificazioni verdi Covid-19 serviranno ad attestare "lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o guarigione dall'infezione da SARS-CoV-2, ovvero l'effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus SARS CoV-2".

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
19:04

Riaperture, Crisanti a Fanpage.it: "Nessun parametro epidemiologico giustifica questa scelta”

“Noi stiamo facendo l’opposto di quello che ha fatto l’Inghilterra. Invece di fare una politica di tutela della salute come loro noi stiamo facendo una politica a tutela dei ristoratori”, così Andrea Crisanti, professore di microbiologia dell’Università di Padova, durante il suo intervento durante la diretta live su YouTube di Fanpage.it.

Secondo Crisanti non c’è nessun parametro epidemiologico che giustifichi questa scelta di riaprire. Crisanti lo spiega facendo ancora l’esempio dell’Inghilterra: “Lì c’è una situazione identica alla nostra con negozi e ristoranti all'aperto che riaprono, ma oggi ci sono stati 6 morti e 3000 casi, mentre la nostra situazione epidemiologica è completamente diversa”.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
18:56

Covid, situazione drammatica in Perù: “Ospedali in affanno, variante brasiliana fuori controllo”

Arriva anche l'allarme di Medici senza Frontiere per il Perù dove la situazione appare drammatica: è infatti il primo paese al mondo per numero di morti Covid rispetto alla popolazione. Record anche di nuovi casi, a pochi giorni dalle elezioni che il governo non ha voluto rinviare nonostante la pandemia e con il Paese duramente colpito dalla variante brasiliana. “Senza una spinta importante della campagna di vaccinazione, è difficile aspettarsi un miglioramento in tempi brevi”, l'allarme di Medici senza Frontiere.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
18:45

Bozza nuovo decreto Covid, il piano delle riaperture del governo Draghi

Sono confermate le riaperture annuncia da Draghi nella bozza del nuovo decreto Covid pronta per essere discussa e firmata in Consiglio dei ministri. Il calendario viene messo nero su bianco con il ritorno della zona gialla dal 26 aprile. Prima ristoranti all’aperto, cinema e teatri, poi piscine e palestre. C'è una novità anche per le visite a casa di parenti e amici: in zona gialla e arancione il limite di non conviventi che è possibile ricevere viene portato a quattro persone. Le scuole tornano tutte in presenza, con le superiori almeno al 50%. Nelle zone gialle la soglia viene portata almeno al 60%. Le misure del decreto entreranno in vigore la settimana prossima e saranno valide fino al 31 luglio.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
18:29

Vaccino, Johnson & Johnson riprenderà distribuzione vaccino in Italia e in Europa

Johnson & Johnson riprenderà la distribuzione del proprio vaccino in Italia e in Europa. A renderlo noto è la stessa azienda in una nota in cui spiega: "In seguito alla raccomandazione del Prac dell'Ema, la Società riprenderà la spedizione del vaccino Janssen contro il Covid-19 in Unione europea, Norvegia e Islanda".

"La sicurezza e il benessere delle persone che utilizzano i nostri prodotti è la nostra priorità numero uno – prosegue la nota – apprezziamo la rigorosa revisione del Prac e condividiamo l'obiettivo di aumentare la consapevolezza dei segni e dei sintomi di questo evento molto raro per garantire la diagnosi corretta e il trattamento appropriato", ha affermato Paul Stoffels, vice presidente del Comitato esecutivo e direttore scientifico alla Johnson & Johnson. L'azienda aggiornerà il foglietto illustrativa come da indicazione dell'Ema per inserire le rari trombosi come possibili effetti collaterali.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
18:00

Covid, in calo i ricoveri in ospedale: -93 unità in terapia intensiva

Sono in calo i numeri che giungono dagli ospedali italiani: nelle ultime 24 ore infatti sono calati di 93 unità i ricoveri in terapia intensiva. Sono 3.151 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 182 (ieri 141). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 23.255 persone, in calo di 487 rispetto a ieri.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
17:44

Covid, in Piemonte 988 positivi e 294 guariti nelle ultime 24 ore

Sono 988 i nuovi casi positivi di Covid-19 in Piemonte nelle ultime 24 ore mentre sono 31 i morti. In calo i ricoverati che (-294): è questo il bollettino dell'unità di crisi della Regione di oggi che riporta – 2 rispetto a ieri in terapia intensiva (totale ora a 281) e -292 negli altri reparti (2.753). I decessi sono 31 (4 registrati oggi), i casi positivi 988, con un tasso del 4,4% rispetto ai 22.422 tamponi diagnostici processati (12.152 antigenici); la quota di asintomatici è del 40,2%. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.730, i guariti +1.777, gli attualmente positivi 20.764.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
17:39

Bollettino Italia: oggi 12.074 contagi e 390 morti per Covid

Sono 12.074 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia. È quanto emerge dal bollettino di oggi, martedì 20 aprile, del Ministero della Salute. I test effettuati tra tamponi antigenici e molecolari nell’ultima giornata sono stati 294.045. Si registrano da ieri altri 390 morti per Covid.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
17:28

Vaccino Johnson & Johnson, Ema richiede ulteriori studi su casi rari trombosi

"Le indagini" sui casi rari di trombosi successivi al vaccino Johnson and Johnson "continueranno e abbiamo chiesto all'azienda di compiere ulteriori studi e abbiamo commissionato ulteriori ricerche al nostro pool indipendente di esperti", così Emer Cooke, direttrice esecutiva dell'Ema, durante la conferenza stampa nel quale è stata espressa la valutazione sul vaccino Johnson & Johnson.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
17:16

Vaccino, Von der Leyen: "Valutazione Ema su Johnson & Johnson buona notizia per Ue"

"Accolgo l'annuncio dell'Ema sulla sicurezza del vaccino di Johnson&Johnson. Questa è una buona notizia per le campagne vaccinali in tutta l'Ue", così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter ha commentato la decisione di Ema sul vaccino dopo i rai casi di trombosi e lo stop momentaneo deciso negli Usa.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
16:50

Riaperture, Pregliasco: "Ci sarà un prezzo da pagare, con i contatti aumenteranno i contagi da Covid”

Per Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano, “il Coronavirus diventerà endemico, sarà meno fastidioso ma resterà con noi. Per questo dovremmo fare come Israele che ha già cominciato a prenotare i vaccini aggiornati per il 2022. Riaperture? Ci sarà prezzo da pagare, perché aumentando il numero dei contatti aumentiamo la possibilità di infezione – ha precisato Pregliasco – le persone devono essere responsabili perché se tutti volessimo colmare le mancanze che abbiamo avuto in questo periodo non sarà buona cosa. Ok mantenere ancora il coprifuoco alle 22”.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
16:18

Covid, Ema: "Possibili legami tra il vaccino Johnson & Johnson ed eventi molto rari di trombosi"

L'Agenzia europea del farmaco (Ema) riconosce "possibili" legami di causa-effetto tra il vaccino di Johnson & Johnson e gli eventi "molto rari" di trombosi cerebrale che si sono verificati negli Usa. Si legge in una nota dell'Agenzia Ue nella quale si precisa però che i benefici superano i rischi.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
16:10

Covid, al mare si andrà con le regole dell'estate 2020

Le regole per andare in spiaggia quest’estate saranno le stesse dell’estate 2021: quindi stesse restrizioni e misure da applicare all’interno degli stabilimenti e delle spiagge libere. Secondo il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, le linee guida del 2020 sono quelle “da cui ripartire: lo scorso anno, come Regioni, avevamo lavorato per realizzare linee guida che il governo recepì e che non ha mai visto spiagge chiuse per Covid. Noi per l’estate 2021 ripartiamo da lì”. Così anche l’assessore ligure Marco Scajola, dopo una riunione con le Regioni sulle linee guida per l’avvio della stagione balneare, al termine del quale è giunta la conferma.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
15:56

La pandemia di Coronavirus tra le dieci più letali nella storia dell’umanità

La pandemia di COVID-19 è tra le dieci più letali nella storia dell’umanità. Secondo i dati ufficiali, dall’inizio della pandemia, il Coronavirus ha ucciso oltre 3 milioni di persone. Una cifra drammatica che continuerà a crescere fino a quando la campagna vaccinale globale non permetterà di raggiungere ovunque l’immunità di gregge. Ad oggi si tratta di una delle dieci pandemie più letali che hanno investito l’umanità, alcune delle quali particolarmente catastrofiche.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
15:46

Covid, in Abruzzo 170 nuovi positivi e 415 guariti

Sono 170 i nuovi casi registrati in Abruzzo nelle ultime 24 ore. Si tratta di 31 persone con età inferiore ai 19 anni, di cui 10 in provincia dell'Aquila, 2 in provincia di Pescara, 9 in provincia di Teramo e 10 in provincia di Chieti. Per quanto riguarda i decessi invece, in un giorno sono stati 8. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 9505 (-253 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 3,1 per cento. Sono 494 i pazienti (-20 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 51 (-1 rispetto a ieri con 2 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 8960 (-232 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
15:22

Covid, la variante mutata nei visoni sfugge agli anticorpi

Nella variante isolata dai visoni da allevamento in Danimarca e Paesi Bassi, la proteina Spike ha mostrato diverse alterazioni, tra cui una combinazione di cinque mutazioni che ha originato la variante designata come cluster V. Un nuovo studio su questa variante ha dimostrato che una precisa sostituzione, chiamata Y453F, può conferire al virus una parziale capacità di sfuggire a un anticorpo terapeutico e di eludere la risposta anticorpale indotta dall'infezione da SARS-CoV-2 negli esseri umani.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
15:06

Mamma si vaccina contro il Covid, bimba nasce con anticorpi: è il terzo caso in Italia

È il terzo caso in Italia da quando ha preso il via le campagna vaccinale di una bambina anta con gli anticorpi del Covid. È accaduto in Salento dove una mamma ha dato alla luce tre settimane fa la propria bambina: la donna, medico di 35 anni, era stata vaccinata al terzo trimestre di gravidanza con Pfizer. Il tasso anticorpale riscontrato nella piccola, prelevato dal sangue cordonale, è risultato alto come quello materno e dunque, si spera, ugualmente protettivo. "È stata la speranza di proteggere me e mia figlia dal Covid – il commento di mamma Elena – a darmi la lucida razionalità di analizzare i benefici cui saremmo andate incontro sia io che la mia bambina grazie alla vaccinazione in gravidanza, in confronto ai possibili rischi".

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
14:40

Vaccini, Israele acquista milioni di dosi di Moderna per il 2022: "Così ci assicuriamo futuri richiami"

Milioni di dosi acquistate per il 2022. È questo il progetto di Israele che ha così messo un cappello sul vaccino Moderna acquistando dosi sufficienti a coprire eventuali futuri richiami. Secondo quanto riportato dal "Jerusalem Post" infatti, il governo israeliano ha effettuato ordini per l'acquisto di milioni di dosi sia di Pfizer che di Moderna. Mentre il numero esatto delle dosi acquistate dalle due aziende non è del tutto chiaro, numerose fonti parlano di accordi di approvvigionamento per 10 milioni di dosi di vaccino Pfizer e 8 milioni di vaccino Moderna, entro la fine del 2022. Secondo le ultime notizie, apparse su molti giornali locali, il ministero della Salute israeliano stima che l'anno prossimo saranno infatti necessarie altre due vaccinazioni a persona per aumentare il numero di anticorpi in maniera sufficiente a scongiurare nuovamente la diffusione del virus.

A cura di Chiara Ammendola
20 Aprile
14:06

In Umbria 108 casi e 7 decessi covid in 24 ore 

In Umbria registrati 108 casi di coronavirus e 7 decessi covid in 24 ore. I tamponi molecolari analizzati nell'ultima giornata sono 3.391 per un tasso di positività del 3.18%. Calano ricoveri covid. Sono 247 i ricoverati, 16 in meno rispetto a ieri, di cui 35 in terapia intensiva (-1). Sono 3.957 le persone in isolamento, sono 3.304 quelle attualmente positive.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
13:55

In Alto Adige da lunedì ingresso nei locali interni dei ristoranti per vaccinati e guariti 

La Provincia di Bolzano anticipa una sorta di green pass e da lunedì apre i locali interni dei ristoranti per vaccinati e guariti dal coronavirus. Lo ha annunciato il governatore Arno Kompatscher dopo la seduta della giunta provinciale. L'ordinanza sarà firmata nei prossimi giorni. "Vogliamo riaprire, ma non per dover poi richiudere, come è avvenuto in Sardegna. Per questo motivo proseguiamo sulla strada dei vaccini e dei test a tappeto", ha sottolineato Kompatscher.  Il green pass altoatesino non sarà obbligatorio per la consumazione ai tavoli all'aperto e per l'asporto. "La privacy è garantita perché il ristoratore vede solo che il cliente è immune e non se è guarito, vaccinato oppure semplicemente testato", ha spiegato Kompatscher.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
13:31

Draghi: "Non eravamo pronti alla pandemia, piani emergenza datati, ma abbiamo reagito"

"Molti di noi non erano pronti ad affrontare una crisi sanitaria di questa portata. Ci mancava la capacità di individuare la pandemia attraverso un sistema di allerta precoce. I nostri piani di emergenza erano datati e insufficienti. Nonostante il coraggio dei nostri medici e infermieri, il virus ha mostrato la fragilità dei nostri sistemi sanitari. Ma abbiamo mostrato l'abilità di reagire. Stiamo combattendo il virus attraverso l'inventiva, l'operosità, la cooperazione. In meno di un anno gli scienziati hanno sviluppato numerosi vaccini efficaci, le industrie farmaceutiche hanno collaborato per aumentare la loro produzione, i governi hanno lanciato programmi di vaccinazione senza precedenti. Ora abbiamo la possibilita' di mettere fine alla parte peggiore della pandemia. Comunque dobbiamo essere preparati per il futuro". Lo dice il premier Mario Draghi in un videomessaggio in vista del Global Health Summit del prossimo 21 maggio a Roma, partecipando ai lavori del webinar di ascolto con i rappresentanti della società' civile.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
13:14

Coronavirus Veneto, 930 contagi e 28 decessi in 24 ore

Il Veneto ha registrato 930 nuovi contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore e 28 decessi covid. Numeri che aggiornano il totale degli infetti da inizio dell'epidemia a 402.877, e quello delle vittime a 11.139. Lo riferisce il bollettino della Regione. I nuovi positivi rappresentano il 5,2% dei 17.781 tamponi processati ieri. Migliora ancora la situazione dei ricoveri di pazienti Covid: i posti letto occupati oggi sono 1.728 (-31); nei normali reparti medici si trovano 1.481 persone (-14)), nelle terapie intensive 247 (-17). I soggetti attualmente in isolamento sono 25.455 (-1.067).

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
12:58

Lamorgese: "Con riaperture controlli rigidi, non è un liberi tutti"

"Le prossime riaperture non sono un libera tutti. Ci vuole un grande senso di responsabilità da parte di tutti per non sprecare quanto fatto in un lungo anno di sacrifici", lo ha dichiarato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, intervenendo alla Giornata della legalità organizzata da Confcommercio, aggiungendo: "Noi faremo i controlli e saremo particolarmente rigidi perché non possiamo rischiare di buttare a mare quello che abbiamo fatto fino ad ora".

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
12:34

Alto Adige, 119 contagi in 24 ore

Nelle ultime 24 ore sono stati accertati 119 nuovi casi positivi al Coronavirus in Alto Adige: 53 sulla base di 961 tamponi pcr (256 dei quali nuovi test) e 66 sulla base di 10.541 test antigenici rapidi. Salgono a 1.157 le vittime del Covid-19 in Alto Adige dopo un nuovo decesso segnalato dall'Azienda sanitaria provinciale. In calo il numero dei pazienti ricoverati in Alto Adige: sono 120 (ieri erano 135). Di questi, 15 (uno in meno rispetto ad ieri) sono assistiti nelle terapie intensive, 58 nei normali reparti ospedalieri (7 in meno) e 47 nelle strutture private convenzionate (7 in meno). Un solo paziente si trova in isolamento nella strutture di Sarnes. Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 2.581.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
12:04

L'Ue dona 651 mila dosi di vaccino covid Pfizer ai Paesi dei Balcani

La Commissione europea dona 651 mila dosi di vaccino anti covid Pfizer ai Paesi dei Balcani. Le dosi sono finanziate dalla Commissione ma saranno distribuite con il sostegno dell'Austria. La prima consegna a tutti i partner della regione è prevista per maggio, con tranche regolari che proseguiranno fino ad agosto. "È fondamentale accelerare ovunque le campagne di vaccinazione. Sono lieta di annunciare che abbiamo assicurato dosi per aiutare a vaccinare gli operatori sanitari e altri gruppi vulnerabili nei Balcani occidentali", ha dichiarato la presidente dellaCommissione europea, Ursula von der Leyen. "L'Unione europea è al fianco dei nostri partner nella regione, che ci hanno chiesto sostegno. Voglio ringraziare l'Austria per aver facilitato questa distribuzione, mostrando il suo fermo impegno e solidarietà con i Balcani occidentali", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
11:50

Puglia zona rossa, Emiliano scrive a Speranza: "Servono riaperture o esplode la tensione"

Il Governatore della Puglia Michele Emiliano ha scritto al ministro Speranza per chiedere riaperture anche in Puglia per gli ambulanti e per i servizi alla persona, per evitare "focolai di tensione sociale". Stando a quanto si legge nel testo di cui LaPresse ha preso visione per Emiliano "le restrizioni sulle attività economiche e le chiusure che durano da cinque settimane in Puglia stanno generando focolai di tensione sociale, alimentati dalle difficoltà economiche ormai insostenibili per gli operatori commerciali" e "Si temono ripercussioni, ancor più significative, laddove i numeri di questa settimana dovessero confermare, per la Regione Puglia, le restrizioni in corso".

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
11:43

Nelle Marche 211 contagi su 3398 tamponi in 24 ore 

Sono 211 le persone positive al coronavirus nelle Marche nelle ultime 24 ore su 3398 tamponi analizzati nell'ultima giornata. Sono i dati forniti dal Servizio Sanità della Regione Marche secondo cui nelle ultime 24 ore sono stati testati 3398 tamponi: 1764 nel percorso nuove diagnosi (di cui 618 nello screening con percorso Antigenico) e 1634 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 12%). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 211 (43 in provincia di Macerata, 34 in provincia di Ancona, 67 in provincia di Pesaro-Urbino, 10 in provincia di Fermo, 46 in provincia di Ascoli Piceno e 11 fuori regione). Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 618 test e sono stati riscontrati 43 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 12%.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
11:26

Nuovo vaccino anti coronavirus universale può proteggere anche da varianti e future pandemie

Ricercatori americani dell’Istituto Politecnico – Università Statale della Virginia (UVA) hanno messo a punto un nuovo vaccino sperimentale basato su plasmidi (porzioni di DNA) e batteri uccisi potenzialmente in grado di proteggere dai coronavirus già diffusi e da quelli che in futuro potrebbero compiere il salto di specie (spillover) e causare nuove pandemie. Il vaccino sperimentale sarebbe efficace anche contro tutte le varianti.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
11:14

In Francia contagi in calo ma per il Ministro della salute"la situazione resta fragile"

In Francia contagi in calo ma per il ministro della salute "la situazione resta fragile" perché "siamo sempre ad un livello molto elevato". Olivier Véran ha spiegato che "i casi quotidiani sono diminuiti: eravamo saliti a 40.000, oggi siamo intorno ad una media di 22.000 casi al giorno" ma "Siamo sempre ad un livello molto elevato dell'epidemia e la discesa non è ancora sufficientemente rapida e netta" quindi "Dobbiamo proseguire gli sforzi". I dati di Santé Publique France indicano poco più di 29.000 nuovi casi domenica, circa 36.000 sabato e 36.500 venerdì. Ieri, la Francia contava 31.214 ricoveri da Covid-19, di cui quasi 6.000 in terapia intensiva.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
10:58

Coronavirus Toscana, 644 nuovi positivi in 24 ore

Sono 644 i nuovi positivi al coronavirus in Toscana nelle ultime 24 ore su 23.031 test analizzati nell'ultima giornata. Lo riferisce il presidente della Regione Eugenio Giani. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 644 su 23.031 test di cui 11.269 tamponi molecolari e 11.762 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,80% (9,3% sulle prime diagnosi)" ha fatto sapere il governatore Giani attraverso i social, aggiungendo che Vaccini attualmente somministrati in Toscana sono 1.015.018

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
10:45

Per l’immunologa Viola il coprifuoco alle 23 non cambierebbe i contagi

"Spostare il coprifuoco di un’ora, alle 23, permetterebbe ai ristoratori che stanno investendo nelle strutture all’aperto di affrontare con maggiore fiducia la ripartenza. Così come aiuterebbe il mondo dello spettacolo, duramente colpito dalle restrizioni. E non cambierebbe invece nulla dal punto di vista dei contagi, a patto che continuino i controlli" così Antonella Viola, immunologa dell’Università di Padova si è detta favorevole a uno spostamento in vanti del coprifuoco come chiesto da più parti al Governo. "Sono piccoli passi che vanno incontro alle esigenze di tante persone e che farebbero la differenza" ha spiegato Viola sui social.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
10:36

Campagna vaccini, Figliuolo: "A ogni regione obiettivi settimanali di somministrazioni"

Ogni regione ha un obiettivo di somministrazioni di vaccini anti covid  da rispettare quotidianamente e nell'arco di una settimana, Lo prevede una ordinanza del Commissario per l'Emergenza Covid, Francesco Figliuolo, nell'ottica di un aumento progressivo del numero di somministrazioni. L'obiettivo finale a livello nazionale è di raggiungere complessivamente le 500mila inoculazioni al giorno in tutto il Paese. I valori settimanali da raggiungere vengono assegnati alle Regioni dieci giorni prima dell'inizio di ogni settimana del target di riferimento. Il target di somministrazioni di vaccini assegnato dal Commissario a livello nazionale è di 315.718 inoculazioni al giorno e 2.210.026 nella settimana dal 16 al 22 aprile

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
10:25

Fontana: "Impossibile scuole al 100% con trasporti dimezzati"

"Impossibile avere scuole con studenti in presenza al 100% con trasporti dimezzati" lo ha spiegato il presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana. Dobbiamo risolvere il problema dell'equazione insostenibile che vede le scuole al 100% e la copertura dei treni al 50%. Questo è un problema che abbiamo già evidenziato al governo", ha detto Fontana, aggiungendo: "Una soluzione sarebbe dilazionare l'ingresso degli studenti nelle scuole".

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
10:16

Quando arriverà il nuovo decreto Covid che stabilirà date e regole delle riaperture

Ultimi incontri prima dell’approvazione del nuovo decreto Covid: oggi si riunisce il Comitato tecnico scientifico, mentre il governo incontra Regioni ed enti locali per sciogliere gli ultimi nodi, a partire da quello del ritorno a scuola per tutti in zona gialla e arancione. Ecco quando potrebbe essere approvato il nuovo decreto, contenente tutte le regole e le date delle riaperture annunciate dal presidente del Consiglio Mario Draghi.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
10:04

Tutti i problemi che pesano sulla riapertura della scuola

Per tornare al 100% in presenza a scuola, rispettando però le distanze di sicurezza nelle classi, c’è bisogno di nuovi spazi che difficilmente saranno reperibili nel giro di una settimana. Rimane poi il nodo della capienza ridotta per i trasporti, ancora al 50%. Si torna a parlare di ingressi scaglionati e screening a tappeto con test salivari, ipotesi però difficilmente percorribili. Ecco quali sono tutte le difficoltà della riapertura totale delle scuole di ogni ordine e grado (tranne in zona rossa) che saranno oggi al centro del confronto tra governo e Regioni.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
09:47

Terapie intensive, le regioni oltre la soglia critica

Secondo gli ultimi dati dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali Agenas, ora la percentuale di posti letto di Terapia Intensiva occupati da Pazienti Covid−19 in Italia si attesta al 36%, ancora nettamente sopra la soglia critica. Al momento sono dodici le regioni oltre la soglia più una che è al limite. Ecco l'elenco aggiornato delle regioni

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
09:34

Garattini: "Scuola aperta diventa un pericolo senza condizioni adatte"

"Dire che la scuola è una priorità va bene però bisogna mettere le condizioni adatte". Lo ha detto Silvio Garattini, farmacologo e presidente dell'Istituto Mario Negri, ad Agora' su Rai 3. "Abbiamo avuto un anno per mettere mano ai trasporti da giugno lo sapevamo, da quando hanno chiuso le scuole e da quando non le hanno proprio riaperte. Sapevamo i problemi: i trasporti per andare e l'uscita dalla scuola. Se non le organizzi, la scuola diventa un pericolo invece che qualcosa di utile per i ragazzi". "Il problema è che questa è una cosa nuova? Lo era un anno fa adesso non possiamo più dire che è una cosa nuova, dobbiamo fare quello che e' necessario fare" ha ribadito Garattini ricordando infine che anche sulle riaperture serve essere graduali perché "Se apriamo tutto insieme ritorniamo inevitabilmente nella situazione di prima".

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
09:20

In Germania 9.609 e 297 decessi covid in 24 ore

In Germania i contagi da Coronavirus delle ultime 24 ore sono stati 9.609 mentre i decessi covid sono stati 297. Lo rendono noto le autorità sanitarie del paese precisando che il numero totale dei contagi sale così a 3.163.308 e quello dei decessi a 80.303. Il tasso di incidenza settimanale è a 162,4 casi per 100mila abitanti

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
09:10

Pass per spostamenti tra Regioni: fino all’estate basterà un’autocertificazione

Con il nuovo decreto Covid torneranno gli spostamenti tra Regioni, anche in zona arancione o rossa. In attesa del pass vero e proprio, atteso probabilmente per l’estate, potrebbe essere sufficiente utilizzare un’autocertificazione da allegare agli attestati di avvenuta guarigione, vaccinazione o di esito negativo del tampone.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
09:01

In Brasile oltre 1.300 morti covid in 24 ore, in rianimazione il ct della nazionale di volley

Ancora grave la situazione del contagio da coronavirus in Brasile dove sono stati registrati 30.624 nuovi contagi di Covid-19 nelle ultime 24 ore e sopratutto 1.347 decessi covid. Con questi dati, le vittime covid da inizio pandemia nel paese amazzonico salgono a 374.682 mentre i contagi sforano ormai i 14 milioni, attestandosi a quota 13.973.695. Il tasso di mortalità a livello nazionale si mantiene al 2,7%, con Rio de Janeiro che registra localmente un livello altissimo di letalità, addirittura del 5,9%. Seguono Pernambuco (3,5%), Amazonas (3,4%) e San Paolo (3,2%). Sempre dal Brasile giunge la notizia del ricovero per Covid del commissario tecnico della nazionale di volley, Renan Dal Zotto, che a causa della bassa saturazione d'ossigeno indotta dall'infezione, necessita dell'assistenza del respiratore meccanico.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
08:51

Sottosegretario Costa: "Con le riaperture bisogna posticipare il coprifuoco di un paio d'ore"

"Con riaperture bisogna anche posticipare il coprifuoco", lo ha dichiarato Andrea Costa, sottosegretario alla Salute.  "Nel momento in cui decidiamo di riaprire ristoranti all'aperto, cinema e teatri, credo sia ragionevole pensare a posticipare l'orario del coprifuoco, c'è un dibattito in corso, mi auguro che prevalga il buonsenso" ha spiegato infatti Costa ospite di Cusano Italia Tv, aggiungendo: "Non credo che spostare il coprifuoco di un paio d'ore possa incidere sul contagio in maniera così devastante". "Da tempo si chiedeva alla politica di assumersi la responsabilità di tornare a decidere, siamo convinti che vi siano tutte le condizioni per riaprire gradualmente a partire dal 26 aprile" ha affermato ancora Costa ricordando che "Le vaccinazioni stanno procedendo, un cambio di passo c'e'è stato, i dati dei ricoveri e delle terapie intensive stanno scendendo e continueranno ancora a scendere". "È chiaro che da un lato ci vuole una grande responsabilità' da parte dei cittadini, dall'altro ci vogliono più  controlli perché è giusto sanzionare chi non rispetta le regole e continuare a far lavorare chi le rispetta" ha concluso il sottosegretario.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
08:39

Incontro tra governo e Cts sulle riaperture: cosa cambia dal 26 aprile

Oggi il governo incontrerà gli esperti del Comitato tecnico scientifico per parlare dell’allentamento delle misure restrittive e delle riaperture. Gli scienziati dovranno quindi dare un parere sul programma di ripartenza, che vede la sua data di inizio nel prossimo 26 aprile, stilato da Draghi. È poi previsto un incontro con le Regioni, prima dell’arrivo del decreto. Da lunedì prossimo, invece, le nuove misure. Ecco cosa cambia.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
08:28

Negli Usa da oggi vaccini anti covid per tutti gli adulti

Gli Usa da oggi cominceranno a vaccinare contro il Covid-19 tutti gli adulti. Lo ha annunciato il Presidente statunitense Joe Biden. "Da ogni adulto ha diritto a ricevere un vaccino anti  covid. Ci attendono giorni migliori" ha scritto infatti il numero uno della Casa Bianca su twitter. La decisione dopo il successo della campagna  vaccinale sui soggetti fragili le categorie a rischio. Ad oggi oltre la metà di tutte le persone negli Stati Uniti di età pari o superiore a 18 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino contro il coronavirus, secondo i dati del CDC. Un quarto quelle immunizzate.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
08:16

India al collasso, 1,6 milioni di casi covid in sette giorni

L'India è al collasso dopo aver registrato 1,6 milioni di casi di coronavirus in appena sette giorni. Per il sesto giorno consecutivo nel Paese sono stati registrati oltre 200.000 nuovi casi di coronavirus in 24 ore. Solo nelle ultime settimana il continente ha riportato il numero record di 1,59 milioni di contagiati. In aumento anche le vittime, 1.761 nelle ultime 24 ore, per un totale di 180.530 che fanno dell'India dei Paesi più colpiti dalla pandemia covidnel mondo. Il Paese spera ora nei  vaccini. Finora sono state somministrate 120 milioni di dosi e dal primo maggio partirà la vaccinazione per tutti dopo la conclusione della campagna per gli operatori sanitari e gli anziani. Lo scopo dichiarato dal governo è garantire che quante più persone possibile possano ottenere il vaccino nel più breve tempo possibile

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
08:04

Riapertura scuola, le Regioni protestano: ipotesi test salivari a studenti e deroghe su Dad

I sindacati e le Regioni protestano e chiedono al governo di rivedere la decisione di riaprire tutte le scuole, in zona gialla e arancione, con il ritorno della didattica in presenza al 100%. L’ipotesi è quella di concedere qualche deroga a livello locale, consentendo di mantenere la didattica a distanza in alcuni territori. Per il rientro in classe si ipotizza di effettuare test salivari ogni settimana.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
07:46

Ema oggi decide sul vaccino Johnson&Johnson

Nelle prossime ore l'Agenzia europea del farmaco (Ema) deciderà se sbloccare il vaccino anti covid Johnson&Johnson, fermato dagli Usa dopo alcuni casi di trombosi tra i milioni di vaccinati. La decisione è attesa nel pomeriggio. "Auspichiamo un semaforo verde dopo la riunione dell'ente europeo" ha affermarlo Nicola Magrini, direttore generale dell'Aifa. "Se non fosse così e vi fosse un rallentamento, siamo pronti come Cts Aifa a seguire il Prac dell'Ema e riunirci alle 17 per dare ulteriormente corso ad una ripresa se venisse confermato che il rischio dei casi avversi è raro", spiega Magrini, aggiungendo: "Noi vorremmo potere disporre di tutti i vaccini che l'Europa ha acquistato – aggiunge- abbiamo bisogno di questo quarto vaccino e usarlo come AstraZeneca per dare una ulteriore possibilità".

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
07:39

In Italia somministrati oltre 15 milioni e mezzo di vaccini anti covid

In Italia somministrati oltre 15 milioni e mezzo di vaccini anti covid mentre sono oltre 4milioni e mezzo coloro che hanno completato il ciclo vaccinale e cioè che hanno ricevuto anche la seconda dose. Secondo l'ultimo aggiornamento del report del Ministero della Salute con i dati fino ale 6 di oggi, sono precisamente 15.558.775 le dosi somministrate finora menetre sono 4.556.228 le persone completamente vaccinate. Il Totale dei vaccini distribuiti invece è di 17.738.070, di cui 11.853.270 di Pfizer, 4.157.600 di AstraZeneca e 1.727.200 di Moderna

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
07:31

L'epidemiologa Bisceglia: "Al Sud si va verso un peggioramento, prematuro riaprire ora"

"Al Sud il virus circola, in alcune regioni si va verso un peggioramento, è prematuro riaprire ora", ne è convinta Lucia Bisceglia, dirigente medico presso Aress Puglia, e fra due settimane neo presidente dell'associazione italiana di epidemiologia."Al Sud si va verso un peggioramento, dal Lazio in giù si prevedono settimane difficili" ha spiegato Bisceglia al Corriere della Sera, ricordando che adesso Sicilia, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sardegna hanno l'Rt sopra 1 e questo significa che i contagi sono in progressione. "I posti letto in ospedale in 14 regioni sono occupati oltre la soglia limite. L'incidenza generale è scesa ma siamo sempre a 160 casi ogni 100 mila abitanti.Ecco, non stiamo proprio benone" ha aggiunto l'epidemiologa.

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
07:26

Pregliasco: "L'Italia non raggiungerà l'immunità di gregge a settembre, lo dicono i numeri"

L'Italia non raggiungerà l'immunità di gregge a settembre perché fa pochi vaccini, lo ha sottolineato il professor Fabrizio Pregliasco, virologo e docente dell'Università Statale di Milano. "È una questione matematica: l'immunità di gregge non potrà essere raggiunta in Italia entro agosto e neanche a settembre, in quanto sebbene il numero dei vaccini stia volando, mancano all'appello gli under 18, per i quali non è in corso alcun tipo di vaccinazione anti Covid e abbiamo visto che i piccoli sono dei veri untori della malattia" ha spiegato l'esperto all'AGI. Questo virus non se ne andrà tanto facilmente "di fatto, resterà con noi almeno per altri due anni", quindi fino all'estate del 2023, questa la previsione di Pregliasco "e dovremo fare delle dosi di richiamo come per l’influenza, con dei vaccini aggiornati con le varianti che ci saranno".

A cura di Antonio Palma
20 Aprile
07:22

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, martedì 20 aprile

L'emergenza coronavirus in Italia continua, anche se nell'ultimo bollettino del Ministero della Salute registrati solo 8.864 i tamponi analizzati sono stati solo 146.728 con un tasso di positività salito così al 6 per cento. Dall’inizio della pandemia i contagi da Covid-19 registrati in Italia salgono a 3.878.994. I casi attualmente positivi sono 493.489, mentre nelle ultime 24 ore i decessi per Covid sono stati 316 per un totale di 117.243 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. I guariti in totale sono 19.669 in più. La Regione in cui si registrano più casi su base giornaliera è la Campania. Di seguito i dati relativi agli incrementi Regione per Regione:

  • Lombardia: +1.040
  • Veneto: +497
  • Campania: +1.334
  • Emilia Romagna: +877
  • Piemonte: +687
  • Lazio: +950
  • Toscana: +771
  • Puglia: +584
  • Sicilia: +1.123
  • Friuli Venezia Giulia: +32
  • Liguria: +202
  • Marche: +137
  • P.A. Bolzano: +10
  • Abruzzo: +97
  • Umbria: +14
  • Calabria: +156
  • Sardegna: +199
  • P.A. Trento: +13
  • Basilicata: +47
  • Molise: +7
  • Valle d'Aosta: +67

Oggi atteso incontro tra Governo e Regioni per discutere delle riaperture dal 26 aprile annunciate dal Premier Mario Draghi. Uno degli argomenti all'ordine del giorno riguarderà il ritorno dei ragazzi a scuola e il trasporto pubblico locale. Altrettanto attesa  è la riunione del Comitato tecnico scientifico che dovrà esprimere il proprio parere su alcuni temi come coprifuoco e pass vaccinale. In Italia intanto superati i 5 milioni e mezzo di vaccini somministrati e i 4,5 milioni di persone completamente vaccinate. Oggi distribuite alle regioni altre 430mila dosi del vaccino AstraZeneca arrivate ieri sera all'hub della Difesa all'aeroporto militare di Pratica di Mare.

Oggi attesa anche la decisione dell'Ema sul vaccino anti covid Johnson&Johnson. Intanto in Usa la Fda blocca la produzione in uno stabilimento a Baltimora a causa di un lotto deteriorato. Nel mondo 142 milioni di casi e e oltre 3 milioni di morti covid. Grave situazione in India che sta combattendo contro una nuova ondata di infezioni. il Paese ha annunciato che comincerà a vaccinare contro il Covid-19 tutti gli adulti a partire dal 1 maggio.

A cura di Antonio Palma
156 CONDIVISIONI
26021 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni