14 settembre 23:05 Crisanti: “Elezioni occasione distruttiva per la scuola e ulteriore stress”

Le elezioni “sicuramente sono un’occasione distruttiva per la scuola e sicuramente è un ulteriore stress, perché portiamo milioni di persone all’interno della scuola e diamo loro l’opportunità di incontrarsi. Dipenderà dalle misure che saranno state adottate per far avvenire le elezioni in sicurezza, di cui obiettivamente non si è discusso molto”. A dirlo, a Tribù, su Sky TG24, è Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'Università di Padova. Crisanti ha parlato anche della scelta della Francia di accorciare la quarantena: “È una misura di compromesso, basata sul fatto che la maggior parte delle persone si ammala dopo cinque o sei giorni dal contatto, ma è una misura che lascia sfuggire una percentuale di persone. Quando si prende una misura si valutano i rischi e i benefici. In questo caso il beneficio è di non tenere a casa troppe persone, i rischi però non li conosciamo bene, perché se riduciamo la quarantena a sette o dieci giorni non sappiamo quante persone sfuggono”.

14 settembre 22:31 Il Governo: “Entro fine ottobre arriveranno 2 milioni di banchi monoposto”

“Entro fine ottobre saranno distribuiti agli istituti scolastici 2 milioni di banchi monoposto e 400mila sedute innovative”: lo fa sapere Palazzo Chigi in una nota, dopo l’incontro tra il premier Giuseppe Conte e alcuni ministri tra cui Azzolina, De Micheli e Speranza alla fine del primo giorno di scuola. Facendo il punto sull'avvio del nuovo anno scolastico, Conte e i ministri hanno "preso atto, con soddisfazione, che la scuola è ripartita e che le attività scolastiche sono riprese in modo ordinato, nel rispetto delle regole sanitarie". Nel vertice sono stati affrontati diversi nodi in merito alla ripartenza della scuola "dai trasporti alle modalità di ingresso e uscita dagli istituti scolastici, dalla fornitura di banchi e mascherine fino alle questioni più strutturali che riguardano il mondo scolastico". In merito alle mascherine, palazzo Chigi comunica di averne fornite gratuitamente 136 milioni nella giornata di lunedì insieme a 445 mila litri di gel igienizzante.

14 settembre 21:46 Spagna, 3.023 casi nelle ultime 24 ore

La Spagna ha fatto registrare nelle ultime 24 ore 3.023 nuovi casi di coronavirus, secondo gli ultimi dati del ministero della Salute, che da venerdì ha registrato un incremento totale di 27.404 nuove infezioni, con una media giornaliera di 9 mila casi, di cui la maggior parte a Madrid, Aragona e Paesi Baschi. Lo riporta El Mundo.

Secondo gli ultimi dati diramati dal ministero della Salute, nelle ultime due settimane sono stati diagnosticati 116.464 casi e negli ultimi sette giorni si sono verificati 207 decessi. L'area di Madrid, la regione spagnola più colpita dal virus, conta circa un terzo di tutti i casi e di un terzo dei 29.848 decessi rilevati nel Paese.

14 settembre 21:44 L’associazione dei presidi: “L’inizio dell’anno scolastico è andato bene”

"L'avvio dell'anno scolastico è andato bene e sento di dover ringraziare, oltre ai colleghi dirigenti e a tutto il personale, gli studenti e gli alunni che, rispettando le regole, ci hanno dimostrato la loro maturità. Siamo orgogliosi del loro comportamento". A dirlo il presidente dell'Associazione Nazionale dei Presidi, Antonello Giannelli, a Skytg24. "L'aspetto più problematico che si potrà presentare nelle scuole è che i sintomi dell'influenza stagionale potranno essere confusi con quelli del Covid-19 – ha continuato -. Per questo sarebbe utile che tutti si sottoponessero alla vaccinazione antinfluenzale". Il presidente Anp ha poi concluso chiarendo: "Abbiamo chiesto che le elezioni fossero spostate in altri luoghi per evitare che le lezioni venissero interrotte e che ci fossero ulteriori rischi di contagio. Purtroppo, solo il comune di Bergamo e pochissimi altri hanno raccolto il nostro invito. L'Anp insisterà comunque su questa proposta".

14 settembre 21:06 La polemica sulla foto dei bambini in ginocchio a scuola: “Grave strumentalizzarla”

"La foto ritrae bambini che, durante un'attività didattica, stanno disegnando sereni in libertà: un’ingenuità, da parte dell'insegnante, farla girare, ma sbagliato e grave strumentalizzarla, strumentalizzando, con essa, soprattutto i bambini, in una giornata nella quale avevamo riscontrato solo grande entusiasmo e nessuna criticità". A intervenire sulla polemica suscitata da una foto postata dal presidente della Liguria Toti, che ritrae bambini in ginocchio in una classe senza banchi, è il Dirigente Scolastico dell'IC Castelletto, Renzo Ronconi. "La scuola che dirigo dal 1 settembre – aggiunge – ha svolto un grande lavoro nei mesi estivi per organizzare la riapertura. Come molte altre scuole, ha affrontato le difficoltà di questi ultimi giorni con spirito costruttivo e collaborativo: tra queste difficoltà, i ritardi nella consegna degli arredi. I banchi, ordinati con largo anticipo, arriveranno domani pomeriggio e nel primo giorno di scuola, che è stato un giorno di festa, abbiamo solo evitato di rimettere quelli vecchi". "Nel mio Istituto ho trovato docenti preparati e motivati, che difendo, e bambini sorridenti e felici di tornare a scuola. Questa è l'immagine che porto nel cuore da questo primo giorno e che desidero rimanga a famiglie ed insegnanti", aggiunge il dirigente scolastico. L’immagine è stata ripresa dal governatore Toti che ha puntato il dito contro la ministra Lucia Azzolina.

14 settembre 20:56 Per Immuni 5,9 milioni di download: nel weekend l’hanno scaricata in 270.000

L'app Immuni, per il tracciamento dei contatti in funzione anti-Covid, è stata scaricata ad oggi da 5,9 milioni di persone, il 15% della popolazione ‘target', ovvero con più di 14 anni e in possesso di uno smartphone. Secondo quanto si apprende c'è stata un'accelerazione dei download negli ultimi giorni. Solo nell'ultimo weekend l'hanno scaricata in 270.000.

14 settembre 20:48 Positiva dipendente Gh all’aeroporto Palermo: “Servizio prosegue regolarmente”

Una dipendente della Gh, società che gestisce i servizi handling allo scalo palermitano Falcone e Borsellino è risultata positiva al Coronavirus. A comunicarlo nel pomeriggio la società: "La dipendente era assente dal lavoro dal 29 agosto – afferma il presidente di Gh Fabio Gaimbrone – Ho dato disposizioni di seguire il protocollo interno e di sanificare i locali. In base ai turni di lavoro ai colleghi che sono stati a contatto con la lavoratrice saranno sottoposti al test sierologico. Poi alla luce dei risultati vedremo se sarà necessario eseguire altri controlli. Il servizio nello scalo prosegue regolarmente".

14 settembre 20:31 Coronavirus Francia, 6.158 casi e 34 morti in 24 ore

I nuovi casi di contagio registrati in Francia nelle ultime 24 ore sono stati 6158. Lo annuncia Santé Publique France, ricordando che ieri erano stati 7183. I decessi nell'ultimo giorno sono stati 34.

14 settembre 20:10 Rezza: “Non si può chiudere la scuola per sempre, l’importante è contenere focolai”

"Eravamo partiti un po' male, a fine febbraio e marzo sembrava dovesse accadere la catastrofe e c'è stato un periodo estremamente drammatico, ma la reazione del Paese è stata buona, sia del governo centrale che delle regioni, il duro lockdown ha portato dei risultati. Stiamo ripartendo, abbiamo una situazione in cui dobbiamo stare molto attenti, prendere piccole precauzioni può evitare nuovi lockdown, drammi umani, chiusure, sono piccolo precauzioni come il distanziamento, l'uso della mascherina, l'igiene delle mani, evitare gli assembramenti. Non si può chiudere la scuola per sempre, sarebbe assurdo, sappiamo che potranno verificarsi dei casi ma l'importante, come stiamo facendo adesso, è riuscire a identificarli e contenere eventuali focolai". A dirlo Gianni Rezza, direttore generale prevenzione del Ministero della Salute, nel corso dell'inaugurazione dell'anno scolastico a Vo' Euganeo. "Adesso si riesce a identificare e contenere eventuali focolai, ci sono paesi vicini che stanno purtroppo andando peggio di noi, speriamo di riuscire ad essere pronti forti dell'esperienza che abbiamo", ha aggiunto.

14 settembre 19:52 Cauda: “Ridurre quarantena da 14 a 10 giorni scelta difficile, casi potrebbero sfuggire”

"Ridurre la quarantena in Italia da 14 a 10 giorni è una scelta difficile. Alcuni casi potrebbero sfuggire, e da infettivologo la mia idea è quella di essere il più cauti possibile". Lo ha detto all'Adnkronos Salute Roberto Cauda, ordinario di Malattie infettive all'Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore dell'Unità operativa di Malattie infettive della Fondazione Policlinico Gemelli Irccs di Roma, alla vigilia dell'incontro in cui gli esperti del Cts si troveranno a valutare questa ipotesi. "L'Ecdc ha calcolato che riducendo la quarantena a 10 giorni, il 6% dei casi sfuggirebbe. Sappiamo anche – ricostruisce l'esperto – che nella maggior parte dei casi l'infezione si manifesta dopo 5-6 giorni, e poi fino a 12 giorni. Il limite di 14 giorni è stato scelto per massima sicurezza. Occorre inoltre tener conto degli invisibili, ovvero i positivi che già sfuggono all'individuazione. Dunque la mia idea è che si debba porre la massima cautela in questa materia. E che, se si decide di ridurre la quarantena per favorire un maggior rispetto di questa misura, semmai occorre essere pronti a tornare indietro. Insomma, è una scelta difficile".

14 settembre 19:34 Bolzano, studente positivo: 23 compagni e 3 insegnanti in quarantena

A Bolzano uno studente dell'istituto tecnico "Max Valier" è risultato positivo al coronavirus. I 23 compagni di classe e tre insegnanti ora sono in quarantena secondo quanto comunicato ai microfoni della Rai dalla direttrice Barbara Willimek. Il caso sarebbe in correlazione con il focolaio in un salumificio di Chiusa.

14 settembre 19:15 Massa Carrara, 18 bimbi e 3 insegnanti in quarantena dopo un caso positivo

Diciotto bambini e tre insegnanti di una classe della scuola primaria di Caniparola, nel comune di Fosdinovo (Massa Carrara), sono in quarantena a seguito della positività riscontrata su una bambina asintomatica che aveva frequentato, anche se solo per qualche ora, la ‘pre-scuola' nel corso della scorsa settimana. Oggi è arrivato l'esito di un tampone effettuato, nell'ambito di un tracciamento familiare, a un'alunna residente in altra regione e che frequenta la scuola di Caniparola (questa mattina la bambina non era a scuola) ed è stato stabilito di far rientrare tutta la classe a casa. La struttura di Igiene e Sanità Pubblica della Lunigiana, che ha gestito questa situazione insieme al personale scolastico e al Sindaco di Fosdinovo Camilla Bianchi, ha già effettuato l'indagine epidemiologica su tutti i bambini (4 sono residenti in Liguria e se ne occuperanno i colleghi della Prevenzione di quel territorio) e sulle 3 insegnanti (2 della Liguria ed 1 dell'ambito di Massa Carrara). Nei prossimi giorni i bambini e le insegnanti saranno sottoposti a tampone e verranno poi prese le decisioni del caso. Non ci sono misure per le altre classi della scuola di Caniparola, visto che la quarantena viene adottata soltanto per i contatti stretti della persona (in questo caso la bambina) risultata positiva.

14 settembre 19:01 Coronavirus Gran Bretagna, 2.621 nuovi positivi e 9 morti in 24 ore

Le autorità sanitarie britanniche hanno registrato nove decessi dovuti al Coronavirus nelle ultime 24 ore, per un totale dall'inizio della pandemia di 41.628 morti. Stando ai dati dell'Nhs, nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 2.621 nuovi casi positivi accertati, per un totale di 371.125 contagi.

14 settembre 18:41 Azzolina commossa: “Alziamo tutti bene la testa e guardiamo avanti”

Commozione da parte della ministra all'Istruzione, Lucia Azzolina, durante il suo discorso a Vo' per l'avvio dell'anno scolastico. "È arrivato il momento – ha detto Azzolina con voce rotta dall'emozione – di riportare la scuola al centro del sistema Paese. Di rilanciarla come Istituzione di primaria importanza dove davvero si gettano le basi dell'Italia di domani. Ogni minuto perso ritarderà i progressi di una Nazione intera. Per questo dico, adesso alziamo tutti bene la testa e guardiamo avanti: Itaca è proprio là. La nostra casa, il nostro futuro. Andiamo a riprenderceli. Facciamo tutti insieme il tifo per questa ripresa. Rientriamo a scuola". Azzolina ha inaugurato il nuovo anno scolastico insieme al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Vo’ Euganeo.

14 settembre 18:25 Mattarella: “Inaugurazione anno scolastico come ripartenza per l’intera società”

"L'inaugurazione dell'anno scolastico, mai come in questa occasione, ha il valore e il significato di una ripartenza per l'intera società. Lo avvertono i ragazzi, lo comprendono gli adulti e le istituzioni. Ci troviamo di fronte a una sfida decisiva". A dirlo il presidente Sergio Mattarella a Vò per l'inaugurazione dell'anno scolastico. Il capo dello Stato ha salutato tutti gli studenti italiani dalla scuola primaria Guido Negri del comune veneto.

14 settembre 18:03 Vaccini influenza, farmacisti: “Insufficienti 250mila dosi a fronte di fabbisogno tra 1,2 e 1,5 milioni”

"La decisione di destinare alla distribuzione in farmacia solo l'1,5% dei vaccini antinfluenzali acquisiti dalle Regioni non garantisce una risposta adeguata ai bisogni della popolazione attiva. Insufficienti solo 250.000 dosi a fronte di un fabbisogno stimato tra 1,2 e 1,5 milioni di dosi". Lo dicono le federazioni dei farmacisti Federfarma, Fofi e e Assofarm commentando l'intesa Stato-Regioni per rivedere la quota delle dosi dei vaccini influenzali da destinare al sistema territoriale delle farmacie. "Decliniamo -aggiungono – qualsiasi responsabilità per eventuali difficoltà che potrebbero avere i cittadini nel rifornirsi dei vaccini".

14 settembre 17:48 Milano, nel giorno del rientro a scuola +20% passeggeri sui mezzi pubblici

Nel giorno del rientro a scuola la situazione sulla rete milanese dell'Atm è stata regolare sia in metropolitana sia in superficie. Si è registrato un aumento dei passeggeri pari al 20% rispetto allo scorso lunedì, afferma una nota dell'azienda, ma in ogni caso il coefficiente di riempimento è stata intorno al 65%/70%, quindi inferiore rispetto a quello massimo consentito (pari all'80%) previsto dalle norme del Dpcm del 7 settembre. Atm ha messo in campo oltre 350 persone per prestare assistenza nelle principali stazioni di interscambio e alle fermate delle linee di superficie più frequentate. Rafforzata la campagna di comunicazione Atm sul corretto uso della mascherina con annunci a bordo e in stazione, oltre ad attività mirate sui social dell'Azienda.

14 settembre 17:34 Salvini: “Non ritengo di essere un pericolo pubblico e non ho scaricato Immuni”

Matteo Salvini ha ammesso di non aver scaricato l'app Immuni: "Non ritengo di essere un pericolo pubblico. Se avessi problemi di sintomi sarei il primo a correre per fare tutti controlli del caso. Ma sulla tecnologia e sulla messa a disposizione dei dati degli italiani quando c'è una potenza cinese che ormai ci è in casa, in banca, sul telefono e in ospedale, starei molto attento perché la Cina non è una democrazia occidentale", ha detto intervenendo alla trasmissione Tagadà su La7. L'ex ministro è intervenuto anche sul tema dei vaccini e non ha voluto dire se lui si sottoporrà o meno a quello contro il Covid, quando arriverà. "Conto di non prenderlo il Covid. Comunque ne parlerò con il mio medico, non in televisione". Riferendosi ai negazionisti del Covid, Salvini sottolinea: "Uno che afferma che il Covid non esiste evidentemente ha dei problemi. Il Covid esiste e purtroppo tante famiglie ne hanno pagato le conseguenze. Bisogna portare rispetto per i migliaia di morti che ci sono stati e per il lavoro dei medici. Il termine negazionista però non mi piace perché ricorda la follia dei lager nazisti e comunisti dei campi di sterminio".

14 settembre 17:18 Continua la crescita del numero dei pazienti in terapia intensiva: sono 10 più di ieri

Continua la crescita del numero dei pazienti positivi al Coronavirus ricoverati in terapia intensiva: secondo il bollettino di oggi sono 197 in tutta Italia, ovvero 10 in più di ieri.

14 settembre 16:57 Il bollettino di oggi: 197 persone in terapia intensiva, 2.122 ricoverati

Sono 1.008 i contagi da Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, in calo rispetto a ieri quando erano 1.458. I guariti invece sono aumentati di 316 unità nell’ultima giornata, ieri erano 443, mentre i decessi per Covid sono stati 14, rispetto ai 7 di ieri. È quanto emerge dal bollettino di oggi, lunedì 14 settembre, reso noto dal ministero della Salute. 39.187 positivi (in aumento di 678 unità). Di questi 2.122 sono ricoverati con sintomi e 197 sono in terapia intensiva.

14 settembre 16:47 Lombardia, il bollettino di oggi: 125 contagi e 2 morti

Stando al bollettino di oggi, lunedì 14 settembre, in Lombardia sono 125 i nuovi casi di Coronavirus rilevati a fronte di 7.931 tamponi. Nelle ultime 24 ore ci sono stati tre morti da Covid-19. Aumenta leggermente il numero di persone ricoverate negli ospedali, che sono 262, di cui 28 nei reparti di terapia intensiva.

14 settembre 16:39 Polignano a mare, 168 casi: centinaia in quarantena in 12 comuni

Altri 41 casi di positività al coronavirus sono collegati al focolaio di contagio scoperto a Polignano a Mare e portano il totale dei contagi del cluster barese a 168. I nuovi numeri sono stati forniti dalle autorità sanitarie baresi che proseguono lo screening tra tutti i contatti diretti dei soggetti positivi. “Spesso i lavoratori sono condivisi tra più aziende. Quindi bisogna fare uno screening molto attento” ha spiegato il governatore Michele Emiliano.

14 settembre 16:27 Scuola, Crisanti: “Aspettiamoci qualche scricchiolio, ci adegueremo”

"A questo punto, indipendentemente da quello che si sarebbe potuto fare, queste sono le direttive: impegniamoci tutti quanti perché sia un successo. Poi se qualcosa non va, ci adegueremo qualcosa verrà cambiato non puoi pensare di muovere 10 milioni di persone e tutto quanto fila liscio… Aspettiamoci qualche scricchiolio e aggiusteremo via via, peso questo sia l'impegno del governo". Lo ha detto il professor Andrea Crisanti, a Vo', in provincia di Padova, per la cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

14 settembre 16:09 Monfalcone, positivo un insegnante del liceo Buonarroti: sei classi in quarantena

Positiva al coronavirus un insegnante del liceo scientifico di Monfalcone "Buonarroti". A riportarlo è Il Piccolo. Sei classi sono state quindi messe a didattica a distanza: sono in quarantena fiduciaria al momento, non è ancora chiaro se sarà necessario il tampone. Sono tutti gli studenti incontrati dal prof da venerdì della settimana passata. Le lezioni del liceo monfalconese sono infatti iniziate già lunedì 7 settembre, e non oggi come in molte altre scuole della Regione.

14 settembre 15:47 Francia, stretta sanitaria nella regione Bordeaux

Il limite di partecipazione agli eventi pubblici nella Gironda, la regione di Bordeaux (sud-ovest della Francia) è stato portato oggi da un massimo di 5.000 a 1.000 persone. Lo ha annunciato il prefetto, Fabienne Buccio. Quanto alle riunioni private (come i raggruppamenti familiari) non potrà essere superato il limite di 10 partecipanti a Bordeaux e dintorni. Bordeaux e Marsiglia sono le due regioni considerate dalle autorità sanitarie francesi come le più in difficoltà attualmente dal punto di vista sanitario per la circolazione del Coronavirus e le ripercussioni sul sistema ospedaliero

14 settembre 15:21 Viceministro Sileri: “Mio figlio ha la febbre, aspetto il suo tampone”

"Non sono a Napoli oggi perché mio figlio di 14 mesi va al nido e ha 38 di febbre. Quindi sono in attesa del tampone". Lo ha detto il viceministro della salute Pierpaolo Sileri intervenendo in video all'iniziativa con il candidato presidente in Campania per il Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino. "Stamattina quindi – ha spiegato Sileri – mi sono messo in cravatta ma resto a casa e aspetto che lui faccia il tampone. Sto qui a lavorare rispettando le regole, sequestrato in attesa del tampone. Magari ha preso solo la febbrina ma dobbiamo fare come lo Stato ti dice".

14 settembre 13:10 Inizio delle scuole, segnala a Fanpage.it disagi e problemi

Oggi, lunedì 14 settembre, è iniziata la scuola per 5,6 milioni di studenti italiani dopo sei mesi di chiusura dovuta al lockdown per l'emergenza Coronavirus. Tante le novità che alunni e docenti dovranno affrontare, complici le nuove regole di sicurezza per contenere la trasmissione del contagio. Per questo, invitiamo genitori, insegnanti e studenti a segnalare le difficoltà dell'inizio dell'anno scolastico all'email di Fanpage.it a Roma e a Milano: vi invitiamo a scriverci a segnalazioni@fanpage.it per cercare, insieme, di rendere più agevole il rientro a scuola.

14 settembre 12:46 Cuneo, insegnante risulta positiva al Covid: slitta l’inizio della scuola

Inizio delle lezioni rinviate di un giorno alle Medie di Borgo San Giuseppe e Castelletto Stura, nel Cuneese, in seguito alla segnalazione di un insegnante positiva al Coronavirus. Ha invece aperto oggi in modo regolare il nido comunale di Mondovì, la cui apertura era slittata di tre giorni: la scorsa settimana una maestra era risultata positiva al test sierologico.

14 settembre 12:27 In Spagna quattro casi di reinfezione da Coronavirus: uno di loro è in terapia intensiva

Nelle ultime ore in Catalogna sono stati registrati 4 casi di persone che hanno contratto per la seconda volta il Coronavirus, tra i quali un medico dell'ospedale di Pujol di Badalona (Barcellona) che è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva anche se non si trova in condizioni gravi. Lo ha resto noto oggi il direttore del servizio malattie del nosocomio chiarendo che gli altri 3 casi risultano "lievi". Il medico era già risultato positivo al virus in maniera "lieve-moderata" lo scorso marzo.

14 settembre 12:18 Berlusconi dimesso dal San Raffaele: “La prova più pericolosa della mia vita”

"Grazie per essere qui, è stata la prova più pericolosa della mia vita". È quanto ha detto Silvio Berlusconi, subito dopo le dimissioni dall'ospedale San Raffaele di Milano, dove è stato ricoverato per 11 giorni. "Anche stavolta l'ho scampata bella", ha detto il Cavaliere in dialetto milanese invitando tutti a non sottovalutare i rischi di questo virus: "La condivisione che ho sentito attorno a me mi ha consentito di superare i momenti più difficili. Ognuno di noi è esposto al rischio di contagiare gli altri, rinnovo a tutti l'appello alla massima responsabilità personale e sociale".

14 settembre 12:15 In Russia 5.509 nuovi casi di Coronavirus: è il quarto paese al mondo per numero di contagi

La Russia registra 5.509 nuovi casi di Coronavirus, che portano il totale a 1.068.320, rendendola il quarto Paese al mondo per diffusione della malattia. I morti sono stati 57 nelle ultime 24 ore per un bilancio totale che sale a 18.635 persone decedute.

14 settembre 11:36 I pediatri italiani: “Se si rispettano le regole, rischio quasi zero di contagio”

Per arginare il rischio che possa esserci un eventuale contagio in classe, l'unico modo è "il rispetto delle regole. Se si evitano gli assembramenti, se si rispetta il distanziamento, l'uso della mascherina e il lavaggio frequente delle mani, anche nell'ipotesi che un compagno di classe risulti positivo, il rischio concreto di contagio è pressoché zero". Lo ha spiegato il presidente della Società Italiana di Pediatria (Sip), Alberto Villani, intervenendo su Sky Tg24, nel giorno in cui sono tornati in classe 5,6 milioni di studenti italiani in 12 regioni.

14 settembre 11:25 Bambina di 2 anni positiva all’asilo di Rovigo: isolamento per compagni e genitori

Una bambina di due anni è risultato positiva al Coronavirus a Rovigo. Si tratta del primo caso di attivazione del protocollo per le scuole in provincia, come ha sottolineato l'Usl competente. La piccola frequenta l’asilo nido comunale di Porto Viro e anche se il virus è stato contratto al di fuori dell’ambiente scolastico, i genitori e i compagni della sezione all’asilo verranno posti in isolamento e, nei prossimi giorni, sottoposti a tampone come da protocolli.

14 settembre 11:11 Pfizer: “Entro ottobre sapremo se il nostro vaccino anti-Covid funziona”

Il colosso farmaceutico Pfizer ha fatto sapere che entro la fine di ottobre si potrà capire se il vaccino anti-Covid a cui sta lavorando funziona o meno. Lo ha detto l'amministratore delegato della società, Albert Bourla. "Nel migliore dei casi c'è una buona probabilità, più del 60%, che sapremo se il prodotto funziona o meno entro la fine di ottobre", ha specificato alla CBS. E nel caso in cui i risultati saranno positivi, l'arrivo del vaccino sul mercato l'anno prossimo dipenderà da quanto tempo impiegheranno le autorità ad approvarlo. La distribuzione del vaccino, ha concluso il manager, sarà un problema a causa delle complessità legate alla spedizione dei medicinali, ma la Pfizer – ha precisato – sa come gestire queste operazioni.

14 settembre 10:24 Coronavirus in Puglia, si allarga il focolaio nell’azienda di Polignano: 121 i contagi

Dal focolaio di Coronavirus che si è sviluppato nell'azienda ortofrutticola Sop "in tutto sono emersi una settantina di casi residenti a Polignano. Su una popolazione di quasi 18.000 abitanti". Lo ha detto l'epidemiologo Pierluigi Lopalco, consulente della task force per l'emergenza della Regione Puglia. Secondo i dati riportati dall'esperto, all'interno dell'azienda, in prima battuta, sono stati effettuati 273 tamponi che hanno rilevato 108 positivi. Mentre, da mercoledì 9 settembre a venerdì 11 sono stati effettuati a Polignano, nell'area allestita dalla Protezione civile vicino allo stadio comunale, altri 338 tamponi che hanno diagnosticato altri 13 contagi. Quindi, al momento, sono 121 i casi totali, ma l'attività prosegue. Infatti, a seguito di un'ispezione all'interno dell'azienda, eseguita da Dipartimento di Prevenzione, è stato disposto il prelievo con tampone da altri 200 dipendenti che appartengono al ciclo della raccolta alimentare, quindi esterni allo stabilimento.

14 settembre 09:56 Inizio scuola 2020, tutte le regole per il ritorno tra i banchi in sicurezza

Oggi, lunedì 14 settembre, inizia la scuola dopo sei mesi di lockdown a causa dell'emergenza Coronavirus in 12 regioni italiane. Ben 5,6 milioni di studenti italiani torneranno in classe, mentre i coetanei di Friuli Venezia Giulia, Campania, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria e Sardegna, dovranno aspettare ancora qualche giorno. Tante le novità dell'anno scolastico 2020/2021: dalle mascherine al distanziamento alla misurazione della temperatura prima di arrivare negli istituti, dalle regole per la mensa agli ingressi scaglionati così come previsto dalle norme anti-Covid.

14 settembre 09:37 Nuovo focolaio Covid a Cesena: 12 positivi alla Gls, tamponi a 100 lavoratori

Nuovo focolaio di Coronavirus nel settore della logistica. Alla Gls di Cesena sono una dozzina i facchini positivi, secondo quanto riporta la stampa locale. I primi controlli, nei giorni scorsi, dopo un sospetto caso con sintomi: un lavoratore che avrebbe contratto il Covid da un amico con cui convive. L'intero gruppo, una quindicina di persone, è stato messo in quarantena e l'Ausl ha convocato 105 dipendenti dell'azienda per fare il tampone: tutti sarebbero risultati negativi e il magazzino è dunque rimasta aperta.

14 settembre 09:31 Silvio Berlusconi sarà dimesso oggi dall’ospedale San Raffaele di Milano

Sarà dimesso oggi in tardi mattinata Silvio Berlusconi, ricoverato da una decina di giorni all'ospedale San Raffaele di Milano per una polmonite bilaterale dopo essere risultato positivo al nuovo Coronavirus. Lo riferisce l'Ansa.

14 settembre 09:23 Negli Usa 38.543 nuovi casi nelle ultime 24 ore: vicini ai sei milioni e mezzo di contagi

Negli Stati Uniti sono stati registrati 38.543 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 6.487.751, mentre il bilancio dei decessi ha superato quota 194mila, secondo quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Le persone guarite sono 2.451.406, in crescita su ieri di 16.748 (+0.7%). Gli Stati con più casi sono al momento la California, la Florida, il Texas, New York e la Georgia.

14 settembre 09:06 L’Oms avverte: “Aumento della mortalità in Europa tra ottobre e novembre”

Hans Kluge, direttore per il Vecchio Continente dell’Organizzazione mondiale della Sanità, ha avvertito nel corso di una intervista ad AFP che in Europa “in ottobre e novembre, vedremo più mortalità” su base giornaliera a causa del Coronavirus dopo che il numero delle vittime si sta mantenendo stabile nelle ultime settimane. Sul vaccino ha precisato: “L’antidoto metterà la parola fine all’emergenza? Certo che no. La fine della pandemia arriverà solo quando noi come comunità impareremo a convivere con il virus”.

14 settembre 08:48 La ministra Azzolina: “Anno scolastico complesso, andrà tutto bene”

"Gli studenti hanno tanta voglia di tornare in classe e riappropriarsi della socialità. Questo sarà un anno complesso, lo sappiamo, ma abbiamo lavorato tanto e costruito una strategia di prevenzione che funzionerà se ognuno farà responsabilmente la propria parte". Lo ha detto la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, intervenendo questa mattina ad Unomattina su Rai 1 nel gioro in cui riparte la scuola nella maggior parte delle regioni italiane. "Essere a Vo' è un segnale importante per un territorio che ha sofferto ma che non ha mai abbandonato gli studenti. Sarà una bellissima giornata", ha concluso Azzolina, augurando buon inizio di anno scolastico agli studenti e ai docenti italiani.

14 settembre 07:49 Oms: “Nuovo record per numero di contagi nel mondo: 307.930 nelle ultime 24 ore”

Nuovo record per numero di contagi nel mondo. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 307.930 i nuovi casi di Covid-19. Lo riporta l'Organizzazione mondiale di sanità. Ci sono stati oltre 5.537 decessi, per un totale di 917.417 morti. I casi di contagi confermati sfiorano quota 29 milioni. Gli Stati Uniti restano il primo paese al mondo per numero di infezioni, seguito da India e Brasile.

14 settembre 07:47 Arcuri: “Oggi riapre la scuola, giorno di festa. Significa che il lockdown è davvero finito”

La riapertura della scuola significa che oggi "è un giorno di festa. Significa che il lockdown è davvero finito. Che la nostra comunità ha riconquistato la libertà più importante. La scuola è istruzione e socialità. Ai genitori chiedo di trasmettere serenità ai loro figli e di condividere con loro questo giorno di festa. Agli studenti chiedo di darci una mano, di pensare che soprattutto in questa stagione la libertà è responsabilità. Al personale scolastico voglio dire semplicemente grazie. Per quello che hanno fatto e per quello che faranno". Lo ha detto Domenico Arcuri, commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus, in una intervista a Repubblica nel giorno del ritorno in aula per la maggior parte degli studenti italiani. Tuttavia, avverte Arcuri, "il virus è ancora tra noi. Ormai, dopo i frizzi e i lazzi estivi di alcuni, ne siamo consapevoli tutti. E allora qualche contagio arriverà anche nelle scuole, come in tutti i Paesi che hanno già riaperto. Non dovremo alimentare panico inutile, ma garantire la massima sicurezza alla comunità scolastica e alle famiglie dei ragazzi. I nostri scienziati hanno definito regole e protocolli. Noi dovremo mettere le scuole in condizione di applicarli".

14 settembre 07:32 Locatelli (Css): “A scuola ci saranno episodi di infezione, serve responsabilità di tutti”

"Qualche episodio di infezioni ci sarà, va messo in conto, se negassi non sarei realista. Ma teniamo conto che un problema così complesso richiede la partecipazione di tutti. Famiglie, studenti, docenti. Non si può pensare che la responsabilità sia demandata solo a chi decide. Sono certo che con l’impegno di tutti non solo la scuola riapre, ma si arriverà fino alla fine dell’anno". Così Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore della Sanità e membro del Comitato tecnico scientifico in una intervista al Corriere della Sera a commento del rientro a scuola, in programma oggi, lunedì 14 settembre, per 5,6 milioni di studenti italiani. "Un aumento di nuovi casi positivi ci sarà – ha aggiunto -, ma contenuto e non dovremo spaventarci. Non siamo nella situazione dello scorso marzo. Ora siamo bene attrezzati e il quadro epidemiologico è migliore. Ogni giorno l’Italia può produrre 35 milioni di mascherine. Undici andranno alle scuole. Sono quelle chirurgiche, le più adatte e sicure. Non ci sono i presupposti per ripristinare chiusure. Siamo sempre il Paese con la più bassa incidenza di casi, 27 per 100.000 abitanti".

14 settembre 07:24 A Giacarta nuovo lockdown per 10 milioni di persone per contenere l’emergenza Coronavirus

A Giacarta, in Indonesia, torna il lockdown per circa 10 milioni di abitanti per almeno due settimane per arginare la diffusione del Coronavirus. La Capitale ha infatti registrato 54.000 casi dall'inizio della pandemia, quasi un quarto del totale nazionale delle infezioni accertate, e ha superato i 1.390 morti, mentre il sistema sanitario e quello funerario, messi a dura prova, rischiano di crollare.

14 settembre 07:18 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di oggi 14 settembre

Emergenza Coronavirus in Italia e nel mondo: restano stabili, ed anzi subiscono una leggera diminuzione rispetto al giorno precedente, i nuovi casi nel nostro Paese, dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.458 contagi, portando il totale a 287.753, mentre i decessi sono 35.610 (+7 rispetto a ieri). La Lombardia resta la regione italiana con il maggior numero di infezioni giornaliere, ma anche Veneto, Lazio, Emilia Romagna e Campania hanno superato quota 100. Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione:

Lombardia: 103.339

Piemonte: 33.753

Emilia-Romagna: 33.504

Veneto: 24.809

Toscana: 13.123

Lazio: 13.114

Liguria: 11.852

Campania: 9.125

Marche: 7.550

Puglia: 6.449

Trento: 5.501

Sicilia: 5.241

Friuli Venezia Giulia: 4.157

Abruzzo: 4.015

Bolzano: 3.128

Sardegna: 2.874

Umbria: 2.066

Calabria: 1.715

Valle d'Aosta: 1.260

Basilicata: 613

Molise: 565

Oggi, lunedì 14 settembre, riparte dopo 6 mesi di stop a causa del lockdown per l'emergenza Coronavirus la scuola in numerose regioni italiane, tra cui Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia (anche se il 7 settembre hanno già riprese le scuole dell'infanzia), Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto. La campanella tornerà a suonare per 5,6 milioni di studenti italiani. Complessivamente sono 8,3 milioni le studentesse e gli studenti che rientrano quest'anno tra i banchi: 7.507.484 negli istituti statali, ai quali si aggiungono i circa 860mila delle paritarie. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, inaugura l'anno a Vo' Euganeo, tra i primi focolai Covid in Italia, alle 16.30. Ieri il premier Giuseppe Conte in un video messaggio aveva dichiarato: "Ci saranno disagi all'inizio ma ognuno dovrà fare la propria parte".

E mentre il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha dichiarato che "dovremo resistere ancora per altri sei mesi", durante i quali si metteranno a punto cure e vaccini contro il Coronavirus, nel mondo avanza la pandemia: sono 28.902.753 i casi globali, 922.737 le vittime. Israele ha deciso un nuovo lockdown, con chiusura di scuole e attività commerciali, in Francia è ancora impennata di contagi e l'Austria ha fatto sapere di aver cominciato "la seconda ondata dell'epidemia".