12 Ottobre 22:49 Repubblica Ceca: governo chiude scuole, bar e ristoranti

La Repubblica Ceca impone una nuova serie di restrizioni  nel tentativo di contenere un aumento record dei casi di coronavirus. Il numero dei decessi ha superato mille. Il primo ministro, Andrej Babis, ha annunciato che tutti i bar, ristoranti e pub saranno chiusi a partire da mercoledì, mentre bere alcol sarà vietato nei luoghi pubblici. Tutte le scuole, inoltre, resteranno chiuse almeno fino al 2 novembre, con l'eccezione delle scuole che rimarranno aperte per i figli di medici, infermieri e soccorritori. Il governo ha anche limitato a sei il numero di persone che possono radunarsi e ha reso obbligatorio indossare le mascherine nelle fermate dei trasporti pubblici all'aperto.

12 Ottobre 21:54 Cluster all’ospedale di Ascoli Piceno: positivi 6 operatori sanitari e 8 pazienti

Sei operatori sanitari e otto pazienti ricoverati nel reparto di cardiologia dell'ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno sono risultati positivi al Coronavirus. Gli infermieri sono stati posti in quarantena, mentre al termine di una riunione, a cui partecipano i vertici dell'Area Vasta 5 è stato deciso di trasferire i pazienti: alcuni andranno nel reparto malattie infettive dell'ospedale di Fermo, altri alla Residenza sanitaria di Campofilone e alcuni al Madonna del Soccorso di San Benedetto. Nessuno avrebbe sintomi gravi, il trasferimento con l'ausilio di diverse ambulanze verrà completata entro stasera. I pazienti non positivi sono stati spostati in un altro reparto dell'ospedale di Ascoli; faranno rientro nel reparto di cardiologia del Mazzoni fra un paio di giorni, quando verrà completata l'opera di sanificazione.

12 Ottobre 21:41 Genova, il sindaco Bucci: “In città situazione critica, domani nuova ordinanza”

"Certamente Genova è la situazione più critica di tutta la Liguria. Nelle aree più critiche siamo a 8 o 9 positivi ogni 10.000 abitanti. Domani faremo un'ordinanza insieme al governatore Toti in cui definiremo le ulteriori procedure per i prossimi giorni". Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci. "Non c'è affollamento negli ospedali come a marzo – ha sottolineato il sindaco – ma non dobbiamo sottovalutare la situazione perché negli ultimi 10 giorni c'è stata una crescita esponenziale dei contagi. Quindi – ha concluso – esorto ancora i cittadini genovesi a rispettare le norme di protezione".

12 Ottobre 21:32 Morti nelle case di riposo inglesi durante la pandemia, Amnesty: “Violazione dei diritti umani”

Immagine di archivio
in foto: Immagine di archivio

Secondo un report di Amnesty International, il numero di morti registrate durante il lockdown nelle case di riposo inglesi corrisponderebbe a una vera e propria violazione dei diritti umani. 18.000 decessi sono stati definiti “del tutto evitabili” e ora Amnesty chiede un’indagine pubblica e indipendente su quanto successo nelle strutture per anziani. Nel rapporto si legge che tra il 2 marzo e il 12 giugno del 2020 sono state registrate 28.186 morti in "eccesso" nelle case di riposo in Inghilterra.

12 Ottobre 21:09 Seconda ondata in Francia, Macron parlerà mercoledì alla nazione

La Francia sta affrontando una "seconda ondata forte" della pandemia da Covid-19: mercoledì sera il presidente Emmanuel Macron parlerà attraverso i canali televisivi Tf1 e France 2. Intanto, il primo ministro Jean Castex non ha escluso nuove chiusure a livello locale e ha raccomandato di aumentare l'attenzione per affrontare la "seconda ondata forte" del virus. "Non ci può essere un rilassamento", ha detto. Il dato dei nuovi contagi è risultato oggi inferiore ai record dei giorni precedenti, oltre 8 mila casi contro gli oltre 20 mila di venerdì e quasi 27 mila sabato, ma quello che preoccupa è il rialzo dei decessi e dei ricoveri in ospedale. Nella regione di Parigi si è superata la quota del 42% dei posti in rianimazione occupati, e questo imporrà, come accaduto durante la fase acuta della prima ondata, di rinviare interventi programmati per curare altre patologie. Con Tolosa e Montpellier, che sono state aggiunte oggi, in Francia sono ormai 9 le città considerate zone di allerta massima.

12 Ottobre 21:00 Johnson: “Faremo del nostro meglio per riportare la vita vicino alla normalità per Natale”

"Faremo del nostro meglio per riportare la vita il più vicino possibile alla normalità per Natale, ma dipenderà dalle persone che seguiranno le misure" di restrizione contro il Covid-19. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson, in una conferenza stampa a Downing Street con domande dal pubblico.

12 Ottobre 20:55 La circolare del ministero della Salute con le nuove regole su quarantena e isolamento

In una circolare del ministero della Salute si aggiornano le indicazioni per quanto riguarda la durata e il termine della quarantena e dell'isolamento. Le nuove linee guida tengono conto della situazione epidemiologica, delle nuove evidenze scientifiche, delle indicazioni provenienti da alcuni organismi internazionali come l'Organizzazione mondiale della Sanità e il parere del Comitato tecnico scientifico. Qui spieghiamo quanto durano e quando finiscono quarantena e isolamento.

12 Ottobre 20:49 Focolaio Coronavirus nella Rsa a Greve in Chianti, sono 25 gli operatori positivi

Venticinque operatori sono risultati positivi al Coronavirus, di cui uno ricoverato all'ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri, nella Rsa Rosa Libri a Greve in Chianti (Firenze) dove si è verificato un focolaio con 37 ospiti su 48 risultati positivi, quattro dei quali deceduti (3 in Rsa, 1 al Santa Maria Annunziata). Lo rende noto l'Asl Toscana centro spiegando che la situazione "rimane stabile". Nel pomeriggio si è concluso l'incontro tra il sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani, il gestore di Rosa Libri e la direzione dell'Azienda sanitaria per fare il punto sulla struttura. Da parte di Sottani e della direzione di Rosa Libri "è stato preso atto che la situazione è costantemente monitorata dalla Asl che sta gestendo nel pieno rispetto dell'ordinanza regionale l'assistenza sanitaria anche con personale infermieristico 24 ore su 24 e con una presenza di operatori Asl durante il giorno che si rafforzerà ancora". L'Asl spiega che sono stati completati oggi durante la mattina gli accertamenti con tampone nelle Rsa del fiorentino dove nei giorni scorsi sono stati registrati casi positivi: a Villa Amelia a Prato, dove ci sono 31 ospiti positivi dei 60 complessivi in struttura. Di questi 23 sono trattatati in sede, cinque sono stati trasferiti a Villa Donatello e tre si trovano al momento ricoverati all'ospedale Santo Stefano. Gli operatori positivi sono 20. L'operazione tamponi è stata portata avanti oggi anche nella Rsa San Giuseppe di Sesto Fiorentino dove nei giorni scorsi sono risultati positivi 33 ospiti, cinque operatori laici e tre suore infermiere. Per garantire un intervento il più possibile rapido a livello territoriale, sia gli Usca che i Girot, il gruppo multi professionale di intervento rapido ospedale territorio, hanno costituito questa mattina un team unico d'intervento con l'obiettivo di terminare gli accertamenti sia nella Rsa San Giuseppe che in quella de Le Magnolie, nella zona dell'Isolotto a Firenze dove sono stati rilevati 4 ospiti positivi su 70.

12 Ottobre 20:41 Coronavirus Francia, media: “Governo studia coprifuoco serale a Parigi”

La nuova stretta che il governo francese sta studiando per Parigi e la regione dell'Ile-de-France, dove i contagi aumentano in modo esponenziale, è una restrizione serale alla circolazione, una sorta di coprifuoco sul modello di Berlino e Francoforte. Lo scrive il settimanale Le Point, citando fonti del Consiglio dei ministri. I ministri si riuniranno domani in Consiglio di difesa all'Eliseo attorno al presidente Emmanuel Macron, per un vertice che inizialmente era stato previsto per mercoledì, subito prima dell'intervento televisivo a reti unificate del presidente, sede ideale per eventuali annunci di restrizioni.

12 Ottobre 20:33 Regioni chiedono al Governo 24 ore per ragionare sul Dpcm

Le regioni avrebbero chiesto al governo 24 ore per visionare e ragionare sul nuovo Dpcm. Lo si apprende da chi ha partecipato all'incontro che il premier Giuseppe Conte ha avuto con i governatori e gli Enti locali, alla presenza dei ministri Speranza e Boccia.  Conte ha in agenda una riunione con i capi delegazione della maggioranza ma non si esclude tra i rosso-gialli che il nuovo Dpcm possa essere licenziato domani.

12 Ottobre 20:17 Coronavirus, quattro scenari dell’Iss per l’autunno

Un report dell’Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute ha evidenziato quattro diversi scenari epidemiologici che tengono conto di alcune variabili, in primis il calcolo dell’indice Rt, che potrebbero realizzarsi in autunno e inverno. Lo studio, intitolato "Prevenzione e risposta al Covid-19, evoluzione della strategia e pianificazione nella fase di transizione per il periodo autunno-inverno", descrive appunto quattro diversi scenari, da uno con bassa incidenza a quello in cui la situazione epidemiologica risulta fuori controllo e con elevati rischi per il sistema sanitario.

12 Ottobre 20:01 Le Foche (Umberto I di Roma): “Al centro-sud molti contagi perché mancano gli anticorpi”

Secondo Francesco Le Foche, immunologo clinico, responsabile del Day hospital di Immunoinfettivologia del Policlinico Umberto I di Roma, "il Centro-Sud, a differenza di alcune aree del Nord, penso alla Bergamasca e al Bresciano, sta pagando l'assenza di anticorpi nella popolazione: fino a qualche settimana fa in Lazio e Campania il virus era arrivato solo marginalmente, i contagi erano pochissimi. Poi le vacanze, la ripresa delle attività lavorative e gli spostamenti tra una regione e l'altra hanno inevitabilmente rimescolato le carte. In mezza Italia la positività crescerà ancora, è normale, bisogna tenere alta la guardia, ma non spaventarsi: molti contagi provocano una malattia lieve, nulla di più, e spesso la carica virale è talmente bassa che una persona positiva non è in grado di infettare".

12 Ottobre 19:55 Campania, guasto a una macchina che analizza i tamponi: i positivi potrebbero essere falsati

Il numero dei tamponi eseguiti e dei positivi in Campania potrebbe essere falsato a causa di un guasto avvenuto nell’ospedale di Salerno, dove il macchinario per l’analisi è rimasto bloccato per circa 24 ore a causa dell’utilizzo troppo intensivo; attualmente nel laboratorio vengono processati 1.300 tamponi al giorno, ma il ritardo non sarebbe stato ancora recuperato.

12 Ottobre 19:46 In Francia 8.505 casi nelle ultime 24 ore. I morti sono stati 96

In Francia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 8.505 nuovi casi di coronavirus, circa la metà rispetto a ieri e un terzo rispetto a sabato. A renderlo noto il bollettino quotidiano della Santé publique che questa sera, come ogni lunedì, ha comunicato un calo drastico delle cifre a causa dell'afflusso più lento dei dati da ospedali e case di riposo durante il fine settimana. Lunedì scorso erano stati poco più di 5.000. Aumenta invece il numero dei decessi, 96 in più rispetto a quelli comunicati ieri, per un totale di 32.825. Il tasso di positività dei tamponi, che soltanto sabato aveva superato per la prima volta l'11%, arriva stasera all'11,8%.

12 Ottobre 19:36 Regno Unito, quasi 14mila casi e 50 morti nelle ultime 24 ore

Le autorità sanitarie britanniche hanno diffuso il quotidiano aggiornamento sui dati della pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 13,972 nuovi contagi, per un totale di 617.688 casi dall'inizio della pandemia e 50 decessi, per un totale di 42.875 vittime.

12 Ottobre 19:02 OMS: “Nel mondo mai tanti casi come negli ultimi quattro giorni”

Non sono mai stati registrati tanti contagi come negli ultimi quattro giorni. A renderlo noto il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in una conferenza stampa. "Molte città e Paesi segnalano anche un aumento dei ricoveri e delle persone sottoposte a terapia intensiva", ha aggiunto, spiegando che la pandemia ha avuto un andamento "irregolare", con Paesi che sono stati colpiti in modo differente l'uno dall'altro richiedendo misure diverse tra Stato e Stato. "Circa il 70 per cento di tutti i casi segnalati a livello globale la scorsa settimana proveniva da dieci paesi e quasi la metà di tutti i casi proveniva da soli tre paesi", ha fatto notare il direttore generale dell'Oms. "Per ogni paese che sta assistendo ad un aumento dei casi, ve ne sono molti altri che hanno prevenuto o controllato con successo la trasmissione del virus con misure comprovate".

12 Ottobre 18:44 Il rianimatore Antonio Pesenti ai giovani: “Rinuncino all’happy hour per 2/3 settimane”

"Bisogna fare qualche sacrificio ancora per non capitolare nell'inverno. È una mia idea personale, ma i giovani possono e dovrebbero rinunciare per due o tre settimane all'happy hour. Adesso si chiederebbe un sacrificio modesto per un breve periodo. Se torniamo alla situazione di marzo-aprile sarà più difficile dominarla". A lanciare l'appello è Antonio Pesenti, direttore del dipartimento di Uoc Anestesia-Rianimazione del Policlinico di Milano e coordinatore delle terapie intensive nell'Unità di crisi della Regione Lombardia per l'emergenza coronavirus, intervistato dall'Adnkronos Salute sulla situazione degli ospedali lombardi sul fronte Covid. Secondo Pesenti "le attività sportive dei bambini pesano numericamente di meno, sono una piccola parte rispetto al numero di persone che si trovano fuori dai locali tra le 17 e le 20.30 per l'happy hour, che è una tradizione molto radicata a Milano. Io comprendo, ma i giovani dovrebbero stringere i denti e fare qualche altro sacrificio ancora, evitando assembramenti".

12 Ottobre 18:36 In Emilia Romagna raddoppiati in una settimana i ricoveri in terapia intensiva

Stando all'ultimo bollettino del Ministero della Salute in Emilia-Romagna non si registra una crescita della curva dei contagi: sono 337 i nuovi positivi, meno degli ultimi giorni, ma trovati grazie anche a un numero di tamponi (6.600 circa) più basso del solito, come capita solitamente nei weekend. Una persona è morta nel Bolognese.

Ad allarmare, però, sono i ricoveri che, invece, crescono e non poco: sono 25 i pazienti in terapia intensiva (che in una settimana sono più che raddoppiati) e 284 quelli negli altri reparti Covid, anche se il 95% dei casi attualmente attivi sono in isolamento domiciliare, ovvero sono asintomatici o non richiedono cure particolari. Spiega un'analisi condotta dall'Ansa che "l'attenzione rimane alta anche sulle scuole, con numerosi casi scoperti in giro per la Regione. A Parma niente lezioni da oggi alla scuola elementare Martiri di Cefalonia. La decisione è stata presa dall'Azienda Usl dopo che nella settimana scorsa erano stati evidenziati una decina di casi di positività fra gli alunni di due classi più una insegnante. Le due sezioni con i casi sono state messe in quarantena mentre per il resto degli alunni, circa 200 oltre a 50 docenti, domani saranno eseguiti i tamponi con modalità drive through. La scuola riprenderà le lezioni solo quando saranno resi noti gli esiti dei test".

12 Ottobre 18:24 A Lauro (Avellino) il sindaco impone un mini lockdown

A Lauro, in provincia di Avellino, il sindaco ha imposto un mini-lockdown di un mese: fino al 12 novembre, regole ferree per fermare il contagio. Stop ai locali alle 22, i negozi alle 21. Mascherina all’aperto anche se da soli, stop a calcetto e sport da contatto. Annullati anche i cortei funebri, così come le feste pubbliche o private. Tutte le misure prese dal comune e il testo dell’ordinanza.

12 Ottobre 18:17 OMS: “Preoccupa l’aumento dei ricoveri in Francia e Regno Unito”

"La stragrande maggioranza delle persone nella maggior parte dei Paesi rimane vulnerabile al coronavirus". Lo ha detto Tedros Adhanom Ghebreyesus,  il direttore generale dell'Oms, ricordando che "gli studi suggeriscono che nella maggior parte dei Paesi meno del 10% della popolazione sia stata infettata dal Covid-19". "Guardiamo con preoccupazione all'aumento delle ospedalizzazioni in Paesi come Francia e Regno Unito", ha aggiunto il direttore del programma emergenze dell'Oms, Mike Ryan.

12 Ottobre 18:10 OMS: “Immunità di gregge strategia immorale per rispondere a un’epidemia”

"Mai nella storia della salute pubblica l'immunità di gregge è stata utilizzata come strategia per rispondere a un'epidemia, per non parlare di una pandemia. È scientificamente ed eticamente problematico". A chiarirlo il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel suo briefing a Ginevra sul Covid-19. "Consentire a un virus pericoloso che non conosciamo pienamente di circolare liberamente è semplicemente immorale. Non è un'opzione", ha aggiunto. "L'immunità di gregge è un concetto utilizzato per la vaccinazione, in cui una popolazione può essere protetta da un certo virus se viene raggiunta una soglia di vaccinazione", ha precisato il direttore generale dell'Oms, rispondendo a chi sostiene di "lasciare circolare il virus per ottenere l'immunità di gregge". "Ad esempio, l'immunità di gregge contro il morbillo richiede la vaccinazione di circa il 95% della popolazione. Il restante 5% sarà protetto dal fatto che il morbillo non si diffonderà tra coloro che sono vaccinati. Per la polio, la soglia è di circa l'80%", ha spiegato. "In altre parole, l'immunità di gregge si ottiene proteggendo le persone da un virus, non esponendole ad esso", ha insistito Tedros.

12 Ottobre 17:58 La Camera ha approvato il Decreto Agosto: ecco tutte le misure

La Camera dei Deputati ha dato il via libera alla fiducia posta dal governo sul decreto di agosto, il terzo pacchetto di misure (e il terzo scostamento di bilancio da 25 miliardi) messe in campo dall'esecutivo per rilanciare l’economia dopo la profonda crisi scatenata dalla pandemia di coronavirus. Prolungamento della cassa integrazione, blocco dei licenziamenti, rinvio dei versamenti fiscali, sostegni economici ai settori più colpiti e smart working sono solo alcune delle misure contenute nel decreto di agosto.

12 Ottobre 17:51 Di Lorenzo (Irbm): “Entro Natale in Italia le prime 3 milioni di dosi di vaccino”

Le prime dosi di vaccino anti coronavirus Sars-CoV-2 in Italia per Natale? "Sì, se non ci saranno problemi è ragionevolmente credibile che entro fine 2020 arriveranno nel Paese circa 3 milioni di dosi". A dirlo è Piero Di Lorenzo, presidente dell'Irbm di Pomezia, il centro che ha sviluppato insieme all'università di Oxford il candidato vaccino prodotto da AstraZeneca. "Incrociando le dita – spiega all'Adnkronos Salute – da qui a un mese circa la sperimentazione di fase 3 sarà finita. E a quel punto si tratterà dei tempi dell'agenzia regolatoria. Tempi che", grazie alla cosiddetta ‘rolling review', revisione continua partita l'1 ottobre all'Agenzia europea del farmaco Ema, "saranno compressi al massimo. Parliamo di settimane, contro i 6 mesi-1 anno in media necessari per arrivare all'approvazione" di un farmaco con l'iter classico.

"Siamo in cauta e fiduciosa attesa – spiega Di Lorenzo – Giustamente e meritevolmente l'Ema, per tagliare i tempi della burocrazia, ha detto: dateci tutti i dati man mano che sono disponibili, così da guadagnare tempo. Con il fatto che le agenzie regolatorie ora vengono informate continuamente di ogni progresso della sperimentazione, nel caso specifico penso che potranno esprimere un giudizio entro qualche settimana". Dopo la breve sospensione per una sospetta reazione avversa in un volontario, "la sperimentazione è ripresa regolarmente e non c'è più stato nessun intoppo". E la scadenza di fine anno è "ragionevolmente credibile", ripete il presidente Irbm che parla sempre di "cauta attesa". Quanto alle dosi che saranno disponibili in Europa, "orientativamente entro fine anno ce ne saranno presumibilmente intorno ai 15-20 milioni. Di queste, circa 3 milioni arriveranno in Italia".

12 Ottobre 17:34 Milano, direttore Ats: “Tracciamento in crisi, bisogna intervenire”

Preoccupa l‘aumento dei casi di coronavirus degli ultimi giorni a Milano. “Abbiamo potenziato al massimo il personale, ma stiamo già accumulando ritardo”, ha dichiarato Vittorio Demicheli, direttore sanitario di Ats Milano, intervistato da Fanpage.it, “bisogna assolutamente intervenire per rallentare questa crescita, perché tra un po’ se non si ferma avremo problemi”. Nell’80 per cento dei casi il virus si trasmette in famiglia: “È indispensabile evitare assembramenti per proteggere i soggetti più fragili. Ora siamo ancora lontani da situazioni di crisi degli ospedali, ma sul medio termine il rischio di mandare in sofferenza i servizi di ricovero c’è”.

12 Ottobre 17:29 In Lombardia 696 casi e tre morti nelle ultime 24 ore

È ancora la Lombardia la regione italiana che nelle ultime 24 ore ha fatto registrare più casi:  sono stati infatti 696 quelli segnalati su 13.934 tamponi effettuati, e 3 morti. Cresce anche il numero dei ricoveri in ospedale e in terapia intensiva.

12 Ottobre 17:26 Oggi eseguiti 85.442 tamponi, quasi 40mila meno di ieri

Calano i nuovi contagi da coronavirus in Italia, ma pesa sempre l'"effetto weekend", con i pochi tamponi effettuati. Sono 4.619 i nuovi positivi oggi (ieri 5.456), con 85.442 tamponi, quasi 40mila meno di ieri. Impennata del numero di decessi: 39 oggi contro i 26 di ieri. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

12 Ottobre 17:24 In Campania 662 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore

Sono 662 i nuovi casi di Coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania: a renderlo noto l’ultimo aggiornamento dell’Unità di Crisi regionale; i nuovi contagi sono emersi dall’analisi di 7.405 tamponi. I contagiati in Campania dall’inizio della pandemia sono complessivamente 19.192. Situazione preoccupante nell’area flegrea.

12 Ottobre 17:18 Il bollettino di oggi: 4.619 nuovi casi e 39 morti in Italia

Secondo l'odierno bollettino diramato dal Ministero della Salute nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 4.619 nuovi casi di coronavirus. Sono 85.442 tamponi eseguiti, i morti sono 39 in più rispetto a ieri. La regione più colpita è la Lombardia (+696), seguita da Campania, Toscana, Piemonte.

12 Ottobre 17:14 Nel Lazio 395 nuovi casi e otto morti

Oggi – lunedì 12 ottobre – sono stati individuati 395 nuovi casi di coronavirus e 8 morti nel Lazio. Tra i contagiati, 132 sono nelle province, gli altri sono concentrati nel territorio della capitale. I dati sono stati diffusi dal bollettino giornaliero che informa sull’andamento della pandemia da covid nella regione. L’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato: “Rispettare regole distanziamento”.

12 Ottobre 16:57 Morto il padre di Francesco Totti, ex capitano della Roma: aveva il Covid

A Roma, all’ospedale Spallanzani, è morto Enzo Totti. Era il papà di Francesco, l’ex capitano e leggenda della Roma. Era malato ed era ricoverato per Coronavirus.

12 Ottobre 16:47 Camera, Minniti (Pd) è in autoisolamento

Marco Minniti, deputato del Pd, è stato posto in isolamento fiduciario dalle 12.23. Lo ha comunicato nell'Aula della Camera Claudio Borghi, chiedendo che venga messo in missione dalla Camera.

12 Ottobre 16:43 Covid in Puglia, 136 positivi e 6 decessi

Su 2.433 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 136 casi positivi: 114 in provincia di Bari, 24 nella provincia BAT, 4 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 7 in provincia di Taranto, (17 casi residenti fuori regione sono stati riclassificati e riattribuiti). Sono stati registrati 6 decessi: 2 in provincia di Bari, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto.

12 Ottobre 16:40 Camera, tre deputati di Leu in isolamento fiduciario

Guglielmo Epifani, Nico Stumpo e Nicola Fratoianni, tutti del gruppo di Leu sono stati posti in autoisolamento fiduciario. Lo ha annunciato nell'Aula della Camera il capogruppo Federico Fornaro, chiedendo per loro di essere messi in missione.

12 Ottobre 16:30 Coronavirus Toscana, 466 nuovi casi e 6 morti

In Toscana sono 18.626 i casi di positività al coronavirus, 466 in più rispetto a ieri (335 identificati in corso di tracciamento e 131 da attività di screening). I nuovi casi sono il 2,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 466 casi odierni è di 43 anni circa (il 22% ha meno di 20 anni, il 20% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più). I guariti crescono dello 0,9% e raggiungono quota 10.942 (58,7% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 848.466, 8.958 in più rispetto a ieri. Sono 6.220 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 6.504, +5,9% rispetto a ieri. I ricoverati sono 245 (28 in più rispetto a ieri), di cui 40 in terapia intensiva (9 in più). Oggi si registrano 6 nuovi decessi: 4 uomini e 2 donne con un'età media di 81,5 anni: 5 a Firenze, 1 a Massa Carrara. Sono 5.245 i casi complessivi ad oggi a Firenze (109 in più rispetto a ieri), 1.294 a Prato (70 in più), 1.262 a Pistoia (12 in più), 1.666 a Massa (25 in più), 2.235 a Lucca (41 in più), 2.274 a Pisa (56 in più), 934 a Livorno (19 in più), 1.618 ad Arezzo (78 in più), 857 a Siena (42 in più), 691 a Grosseto (14 in più). Sono 550 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 191, quindi, i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 141 nella Nord Ovest, 134 nella Sud est

12 Ottobre 16:27 Treviso, tutti accalcati alla festa abusiva: blitz notturno della Polizia, locale chiuso

La polizia ha fermato una festa abusiva con 500 persone in un locale del Trevigiano, l’Oxigen di Villorba: le tante persone presenti nel locale, età media di circa 20 anni, risultavano tutte accalcate tra loro senza il rispetto delle normative per prevenire la diffusione del Covid-19. Scatta la chiusura.

12 Ottobre 16:20 Reggio Emilia, Bonaccini: “Pronti a restrizioni mirate per evitare un nuovo lockdown”

"Dobbiamo essere pronti a eventuali restrizioni molto mirate per cercare di contenere il virus ed evitare una generalizzazione che non ci possiamo permettere". Lo mette in chiaro il governatore dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, a poche ore dall'inizio della riunione del governo sul nuovo Dpcm. "Speravamo di non vedere seconda ondata, ma era prevedibile e prevista. Adesso si tratta di capire con che entità e con che dimensione crescerà o si conterrà", spiega Bonaccini all'assemblea di Legacoop Produzione e lavoro dell'Emilia-Romagna.

12 Ottobre 16:09 Venezuela: Maduro, riceveremo vaccino cinese per test

Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha annunciato che un vaccino cinese contro il coronavirus arriverà in Venezuela "nei prossimi giorni" per la sua sperimentazione di fase 3. "Nei prossimi giorni, il Venezuela riceverà il vaccino cinese, come parte dei test sperimentali", ha annunciato Maduro ieri dalla sede del governo di Palazzo Miraflores a Caracas. "Ci sono migliaia di volontari", ha aggiunto, secondo quanto riferito dall'ufficio stampa presidenziale. Per quanto riguarda la somministrazione nel Paese del vaccino contro il coronavirus, il presidente Maduro ha riferito che in base ai calcoli, si prevede che molto probabilmente inizierà a partire dal secondo trimestre del 2021, tra aprile e maggio. "Sembra che tutto lo indichi, per la vaccinazione di massa della popolazione. Garantirò ai venezuelani il vaccino per tutti, totalmente gratuito e combineremo le cure, i trattamenti, i migliori al mondo, certificati dall'Oms e dall'Ops", ha affermato. Il 2 ottobre, il Venezuela ha ricevuto un primo lotto con 2.000 dosi del vaccino russo contro il coronavirus, Sputnik V, per partecipare alla fase 3 del suo sviluppo. "Stiamo appiattendo la curva, lentamente ma costantemente, con una diminuzione dei casi", ha detto Maduro in riferimento alla situazione della pandemia in Venezuela. Il Paese ha registrato finora 83.137 casi confermati di coronavirus con 697 morti, secondo i dati ufficiali

12 Ottobre 16:04 Festa all’ospedale di Bari, le foto senza mascherina finiscono su Facebook: medici e infermieri rischiano denuncia

Dodici medici e otto infermieri nei giorni scorsi hanno preso parte a una festa organizzata – in orario di servizio – nel reparto di pediatria dell’ospedale Giovanni XXIII di Bari: nessuno di loro avrebbe indossato la mascherina protettiva. Sono stati tutti sospesi e immediatamente sottoposti a tampone. Ora rischiano un procedimento disciplinare e persino una denuncia penale per interruzione di servizio pubblico.

12 Ottobre 15:45 Coronavirus Abruzzo, 117 casi nelle ultime 24 ore

Sono complessivamente 5174 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 117 nuovi casi (di eta' compresa tra 3 mesi e 94 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 23, di cui 6 in provincia dell'Aquila, 3 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Chieti e 13 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 488 (si tratta di un 58enne della provincia di Chieti). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3154 dimessi/guariti (+1 rispetto a ieri, di cui 20 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 3134 che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1532 (+115 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 225647 test (+2227 rispetto a ieri). 137 pazienti (+21 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 11 (+3 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1384 (+91 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 856 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+37 rispetto a ieri), 1184 in provincia di Chieti (+10), 2056 in provincia di Pescara (+22), 1021 in provincia di Teramo (+48), 38 fuori regione (+1) e 19 (-1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità.

12 Ottobre 15:32 Conte: “Escluderei lockdown. Se curva sale, chiusure circoscritte”

"Escluderei lockdown e lo dico a ragion veduta". Lo ha detto il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, parlando con i giornalisti a Taranto. "Se la curva dovesse continuare a salire, si potrebbe pensare a lockdown circoscritti".

12 Ottobre 15:30 Sicilia, focolaio a Galati Mamertino: 69 contagiati su 1.800 abitanti

Il Covid 19 colpisce Galati Mamertino (Messina), piccolo comune di 1.800 residenti nel Messinese, dove 69 persone sono risultate positive, anche se tutte asintomatiche. Il sindaco Antonio Baglio ha emesso un'ordinanza che impedisce gli spostamenti da e verso il comune dei Nebrodi se non per motivi di lavoro e stretta necessità, e pone le stesse limitazioni per gli spostamenti all'interno del paese, chiudendo anche le scuole per una settimana e sospendendo il mercato ortofrutticolo.

12 Ottobre 15:22 Non indossano la mascherina: a Palermo le prime 126 multe

Sono 126 le multe, da venerdì a domenica a Palermo, per il mancato utilizzo della mascherina nel primo fine settimana in cui il governo ha imposto di indossarla anche all’aperto. Venti i locali multati per violazione delle normative anti Covid. Venerdì, sabato e domenica più del 90 per cento di queste sono state elevate a giovani sotto i 35 anni, la sera, nei luoghi del divertimento cittadino. È questo il bilancio del primo servizio integrato del territorio mirato al rispetto delle prescrizioni anti coronavirus. A controllare le zone della movida sono la polizia di Stato, i carabinieri, la guardia di finanza e polizia municipale. Secondo i dati ufficiali della prefettura di Palermo venerdì sera sono stati 44 i verbali staccati dalle quattro forze dell’ordine a chi non indossava la protezione per naso e bocca, mentre sabato sera lo stesso dato è cresciuto a 57 sanzioni. Domenica sera invece con pochi giovani nei locali, le sanzioni sono state 25.

12 Ottobre 15:01 Guerra (Oms): “Vaccino entro fine anno? È verosimile”

"Vaccino entro fine anno? È verosimile. Il problema sarà poi la produzione e la logistica". Lo afferma Ranieri Guerra, vicedirettore generale dell’Oms e componente del Cts, ospite di Radio Capital. "L’Italia sta facendo un ottimo lavoro, soprattutto sul monitoraggio continuo. Speriamo di non eguagliare l’andamento dell’epidemia negli altri Paesi – avverte – ma che quei numeri siano per noi un monito. Per capirlo basteranno un paio di settimane". Vietare le feste per frenare i contagi di Covid? "È una misura per mettere in allarme le persone. È un fatto incontestabile che i contagi avvengono nell’ambiente domestico. Dobbiamo capire che siamo di fronte a un vero pericolo e non solo un rischio".

12 Ottobre 14:53 Palermo, marito e moglie morti di Covid a distanza di poche ore

Sono deceduti a poche ore di distanza due coniugi di 80 anni residenti a Mezzojuso, in provincia di Palermo. I due avevano la febbre da qualche giorno e sono risultati positivi al Covid. I commissari prefettizi hanno informato l'Asp e l'Usca e sono stati eseguiti i tamponi a tutti i parenti e quanti sono stati vicini a due anziani.

12 Ottobre 14:47 Infettivologo Viale: “Nuovo lockdown generale non serve”

Un nuovo lockdown generale "non è necessario. Siamo uno dei Paesi con la situazione più sotto controllo". Lo ha detto all'AGI, il direttore delle malattie infettive del policlinico S. Orsola di Bologna, Pierluigi Viale, commentando l'emergenza sanitaria da Covid-19. Mentre durante il periodo invernale i nuovi contagiati erano soprattutto persone malate, "adesso abbiamo un sistema che ci consente di fare anche 120 mila tamponi al giorno e quindi – ha spiegato l'infettivologo – di intercettare gli infetti senza malattia che sono la maggior parte". È come se avessimo indossato "occhiali molto spessi per vedere meglio la situazione. Oggi sulla base della curva epidemiologica non ci sarebbe nessun elemento razionale per fare un altro lockdown", ha concluso Viale.

12 Ottobre 14:39 Coronavirus Veneto, oggi 328 contagi e una vittima

Il Veneto registra 328 nuovi casi di positività al Coronavirus nelle ultime 24 ore, e una vittima in più. Lo afferma il bollettino della Regione. Prosegue quindi il trend di forte ripresa dei contagi,, su ritmi simili a marzo-aprile scorsi. Il numero totale di infetti sale a 31.831, quello dei morti (tra ospedali e case di riposo) si porta a 2.219 (+1). Scende rispetto a ieri il dato dei soggetti in isolamento, 11.019 (-392), dei quali 3.369 positivi. Riprendono a crescere, invece, i ricoveri nei normali reparti ospedalieri, 339 (+8), e quelli in terapia intensiva, 37 (+5).

12 Ottobre 14:30 Coronavirus a Milano, titolare e dipendente di un ristorante positivi al Covid vanno al lavoro: denunciati

Due uomini di 36 e 20 anni sono stati denunciati a piede libero per aver violato l’isolamento fiduciario dopo la positività al Covid. I due, come comunicato dai carabinieri, si sono recati al ristorante di cui sono rispettivamente titolare e dipendente. Ora rischiano una detenzione in carcere dai 3 ai 18 mesi.

12 Ottobre 14:23 Trump prende in giro l’Europa: “Balzo di casi in Ue, che era indicata come esempio”

"Forte balzo della piaga cinese in Europa ed in altri Paesi che le Fake News indicavano come esempio perché stavano facendo bene. Siate forti e vigili, farà il suo corso. Vaccini e cure stanno arrivando rapidamente". Lo twitta Donald Trump sul Covid.

12 Ottobre 14:16 Catanzaro, insegnante positivo: chiusa scuola

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha disposto fino a mercoledì 14 ottobre la chiusura della scuola "Laura D'Errico" di Viale De Filippis (Istituto comprensivo Pascoli-Aldisio) dopo il caso accertato di positività al Covid-19 di un insegnante. L'ordinanza, sentita la dirigente scolastica, si è resa necessaria per consentire, a scopo precauzionale, gli interventi di igienizzazione e sanificazione degli ambienti scolastici ed il tracciamento e l'effettuazione dei tamponi da parte delle autorità sanitarie competenti. Nel disporre la misura, il primo cittadino si è riservato di adottare ogni ulteriore provvedimento in relazione all'evolversi della situazione epidemiologica

12 Ottobre 13:53 In Inghilterra più ricoveri oggi che durante il lockdown di marzo

In Inghilterra in questo momento ci sono più persone ricoverate in ospedale per il Covid-19 che prima dell'adozione del lockdown a marzo. Lo ha reso noto il direttore dell'Nhs, il servizio sanitario nazionale, Stephen Powis, secondo quanto riporta la Bbc. Powis ha rilevato che si registra un forte aumento dei ricoveri tra gli over-65, in particolare gli over-85.

12 Ottobre 13:28 Guido Bertolaso: “Ce la faremo perché siamo un grandissimo popolo”

"Abbiamo una capacità di resilienza che nessun altro popolo al mondo ha. Nei primi mesi di questo dramma totale nessuno è stato perfetto, in Lombardia l'errore più grande è stato quello di sottovalutare all'inizio". Così l'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso intervenendo all'Aria che tira su La7, aggiungendo che "ce la faremo perché siamo un grandissimo popolo, siamo un Paese straordinario".

12 Ottobre 12:51 Il premier Conte: “Cercheremo di licenziare Dpcm già stasera”

"Cercheremo di licenziare il Dpcm già stasera". Lo ha detto a Taranto il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte al termine della cerimonia per la posa della prima pietra nel cantiere del nuovo ospedale San Cataldo.

12 Ottobre 12:24 Il Ministro Speranza: “Abbiamo bisogno di unità tra i pezzi della Repubblica per difendere la salute”

"La battaglia per difendere il diritto alla salute è centrale sempre, ma lo è ancor di più in una fase delicata di epidemia, come quella che abbiamo vissuto e stiamo vivendo» e per farlo «abbiamo bisogno di grande unità tra i pezzi della Repubblica". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dei dati della campagna "Estate tranquilla", relativa alle operazioni e ai controlli condotti dai Nas nei mesi estivi. "L’articolo 32 della Costituzione – ha aggiunto – spiega che non è lo Stato o non sono le Regioni ma la Repubblica a tutelare il diritto alla salute. Questa è la direzione di marcia. Occorre piena sinergia tra i vari pezzi dello Stato".

12 Ottobre 12:14 Nel nuovo Dpcm ulteriore stretta su cinema e teatri: tutte le novità

Nel nuovo Dpcm al vaglio del governo ci dovrebbero essere, tra le altre misure, ulteriori strette ai teatri, cinema e concerti. Con un massimo di 100 spettatori al chiuso e 500 all’aperto. Nella proposta del ministro Roberto Speranza “restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni”.

12 Ottobre 12:03 Coronavirus Campania, boom di casi nei Campi Flegrei: 200 positivi tra Pozzuoli, Bacoli e Quarto

Boom di casi di Coronavirus nell’area flegrea di Napoli con oltre 200 contagi. Solo nelle ultime ore, sono stati registrati altri 33 casi di positività. A Pozzuoli raggiunta quota 142, Quarto arriva a 50 attualmente positivi. Male anche la vicina Bacoli. Sale rapidamente Monte di Procida, dove si teme il focolaio in seguito ad un matrimonio al quale hanno partecipato 76 persone.

12 Ottobre 11:27 Il ministero della Salute precisa: “No alla mascherina obbligatoria per corsa o bicicletta”

Non serve la mascherina per attività sportiva, come correre o andare in bicicletta, mentre è necessario utilizzarla per attività motorie, come la camminata all'aperto. A confermarlo è l'ufficio stampa del Ministero della Salute dopo la precisazione arrivata già ieri dal Viminale sulla disposizione in vigore per contrastare la diffusione dell'epidemia.

12 Ottobre 10:55 Nuovo Dpcm anti-Covid: le regole per feste private, matrimoni e cene

Tra le novità in arrivo con il nuovo Dpcm, che potrebbe essere firmato già nelle prossime ore, c'è la stretta sugli eventi privati. Per i matrimoni e le cene a casa potrebbe essere fissato un tetto massimo di 10 invitati. Il nuovo testo conterrà anche restrizioni per il numero di partecipanti consentito per battesimi, lauree, compleanni e comunioni. Per i funerali potrebbe essere prevista una soglia di 15 persone.

12 Ottobre 10:50 Boom di casi in Francia, Macron mercoledì parlerà alla Nazione

Il presidente francese Macron parlerà mercoledì alle 20 alla Nazione. Lo riferiscono i media francesi, secondo i quali Macron interverrà sulla situazione sanitaria nel Paese provocata dalla pandemia di Coronavirus, che sta andando fuori controllo soprattutto nella regione di Parigi, già in stato di massima allerta. Intanto, anche Tolosa e Montpellier da martedì 13 ottobre diventeranno zona di massima allerta. Sabato è toccato a LioneGrenoble, Saint-Etienne e Lille come già avvenuto anche a Aix-Marsiglia, oltre che a Guadalupa. A livello nazionale, gli indicatori epidemici si sono ulteriormente deteriorati in ventiquattr'ore, con un ulteriore aumento dei ricoveri in terapia intensiva e oltre 16mila nuovi casi positivi, secondo i dati diffusi domenica da Public Health France.

12 Ottobre 10:47 Israele scende sotto soglia dei 2mila nuovi casi dopo 3 settimane di lockdown

Buone notizie per Israele, dove è scesa sotto la soglia di 2mila nuovi casi di Coronavirus giornalieri: nelle ultime 24 ore ha registrato 1.609 positivi al Covid a fronte di 22.777 tamponi, con un tasso di contagio calato al 7,7%, il più basso da settimane. Il paese, si ricordi, è stato il primo al mondo a introdurre un secondo lockdown nazionale tre settimane fa, con chiusura di scuole, attività non essenziali e sinagoghe.

12 Ottobre 10:37 Vaticano, quattro casi positivi tra le Guardie Svizzere: quartiere isolato

Allerta Covid in Vaticano dopo che quattro Guardie Svizzere sono risultate positive al Coronavirus. Secondo una lettera interna inviata a sottufficiali e guardie – citata dai media svizzeri -, nuove restrizioni sono state immediatamente applicate: ad esempio, il quartiere è praticamente isolato e sta per essere emesso un divieto di congedo. Si chiede inoltre alle guardie di indossare le mascherine anche all'interno della caserma.

12 Ottobre 10:18 Mantovani (Humanitas Milano): “Resta alta la mortalità in terapia intensiva”

"Voglio ricordare una cosa rilevante: le persone in terapia intensiva per Covid in Lombardia hanno un’età media 10 anni inferiore a quella che avevamo nella tempesta di marzo, cioè intorno ai 60 anni. Ma la mortalità continua a rimanere alta". Lo ha detto Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano) e docente di Humanitas University, ad Agorà su Rai3. Grazie al "lavoro che abbiamo fatto e che continuiamo, facciamo diagnosi prima, curiamo prima e quindi meno persone arrivano in terapia intensiva. E comunque siamo pronti".

12 Ottobre 10:05 Focolaio in Rsa Greve in Chanti, 39 positivi su 52 ospiti: incontro urgente Asl e Comune

Un incontro urgente è stato convocato questa mattina tra il Comune di Greve in Chianti (Firenze), Asl Toscana Centro e direzione della Rsa Rosa Libri, struttura nella quale si è verificato un focolaio di Coronavirus, con 39 ospiti su 52 risultati positivi, quattro dei quali deceduti. Al momento gli operatori della Rsa risultati positivi al positivi sono 25. Di questi, 19 sono residenti a Greve in Chianti.

12 Ottobre 09:17 A Parigi oltre 17% dei test positivi al Coronavirus: “Dato che non avevamo mai raggiunto”

Il 17% dei test nell'Ile-de-France, la regione di Parigi, "risultano positivi, è un dato che non avevamo mai raggiunto". Lo ha detto il direttore dell'ARS, l'agenzia regionale di Salute, Aurélien Rousseau, intervistato da RMC-BFM-TV. "Oggi, a Parigi, tra le persone che hanno tra i 20 e i 30 anni, abbiamo oltre 800 casi positivi su 100.000, la soglia d'allerta è cinquanta. Soprattutto, da tre giorni, ed è questo l'allarme che lanciamo, queste cifre aumentano molto rapidamente tra gli anziani. Questo significa che c'è passaggio tra le generazioni ed è questa la nostra maggiore preoccupazione", ha proseguito, aggiungendo che attualmente sono 473 i malati da Covid-19 in rianimazione. 100.000 i test antigenici resi disponibili nell'Ile-de-France.

Il premier francese, Jean Castex, ha pertanto un forte appello ai cittadini affinché non gettino la spugna della lotta al Coronavirus. "Non si può mollare", ha dichiarato ai microfoni di France Info, annunciando una nuova versione dell’applicazione "StopCovid", equivalente francese di Immuni, per il 22 ottobre.

12 Ottobre 08:47 Coronavirus e sport di contatto: le possibili novità del Dpcm

Con il nuovo Dpcm il governo decreterà una stretta all’attività sportiva amatoriale per il contenimento del Coronavirus: con il nuovo testo arriverebbe lo stop alle discipline di contatto, dal calcio alle arti marziali, sì al tennis o al footing. Nulla cambia per adesso per palestre e piscine (a patto che gli ingressi sia contingentati e su prenotazione). ‘Salve’ anche le sessioni dei professionisti, consentite a parte chiuse e nel rispetto dei protocolli previsti dalle rispettive Federazioni.

12 Ottobre 08:41 Ranieri Guerra (Oms): “Limiti alle feste familiari messaggio di grande allerta”

"È un messaggio di grande allerta determinato da un fatto incontestabile: la maggior parte dei contagi avviene a livello domestico. Se la misura sia applicata, applicabile e come venga sorvegliata, dipende da quanto la gente possa capire l'elemento di forte allarme che esiste". Così Ranieri Guerra, vicedirettore vicario dell'Oms e membro del Comitato tecnico scientifico, ai microfoni di Radio Capital ha commentato la decisione del governo di imporre limiti alle feste private con il nuovo Dpcm che verrò presentato nelle prossime ore.

Sul vaccino ha detto: "L'annuncio del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, di avere le prime dosi di un vaccino contro il Coronavirus già entro la fine dell'anno  è verosimile. perché c'è uno dei vaccini che ha concluso la fase sperimentale" che dimostra che "l'antidoto oltre ad essere innocuo è anche efficace. È stato preparato il dossier e trasmesso già da 10 giorni al Regolatorio del farmaco; immagino che la procedura avverrà in modo molto rapido. Se l'autorizzazione sarà concessa, poi sarà esclusivamente un problema industriale, di diffusione commerciale".

12 Ottobre 08:36 L’immunologo Le Foche: “Epidemia sarà domabile entro marzo-aprile, indossare sempre la mascherina”

"Ci sono le premesse per essere fiduciosi e aspettarsi che questa epidemia entro marzo-aprile sia finalmente domabile". È questa la previsione di Francesco Le Foche, immunologo clinico all’università La Sapienza, in una intervista al Corriere della Sera, aggiungendo: "Le mascherine stanno svolgendo un ruolo fondamentale. Bloccano il virus o nella peggiore delle ipotesi ne riducono la trasmissione e questo fa sì che chi si infetta non riporta gravi danni. Ma indossarla sotto il naso è come non averla perché il virus è nel respiro. Chi ha una vita attiva dovrebbe cambiarla due volte al giorno, se è consunta e sporca non serve a niente. La sanità pubblica deve dare il massimo in questa fase e lo stesso devono fare i cittadini, consapevoli che i comportamenti individuali sono la terapia più efficace". Sul virus ha spiegato che "è esattamente lo stesso. Per carica virale si intende la quantità di virus che aggredisce una persona esposta al contagio. Se la carica è bassa l’individuo non si ammala. Entrano più pazienti in ospedale ma altrettanti vengono dimessi in buona salute. La situazione è sotto controllo".

12 Ottobre 08:22 Tutte le possibili novità del nuovo Dpcm, dalle feste private al calcetto

Oggi potrebbe essere varato da governo il nuovo Dpcm, che conterrà ulteriori misure anti Covid. Tante le novitàci sarà sicuramente la quarantena ridotta a 10 giorni, ma anche la chiusura anticipata per bar e ristoranti, e la mascherina obbligatoria per chi fa attività motoria all’aperto, ma non per chi fa jogging.

12 Ottobre 08:17 Regno Unito, Boris Johnson presenterà oggi un nuovo piano con 3 livelli di lockdown

Il primo ministro britannico Boris Johnson oggi annuncerà un nuovo sistema di lockdown con tre livelli di allerta, "medio", "alto" e "molto alto", nell'ambito della strategia per contenere l'epidemia di Coronavirus nel paese. Lo riferiscono i media locali. Liverpool, secondo la Bbc, dovrebbe essere l'unica città classificata nella categoria più alta, il che significa che i suoi pub e ristoranti dovrebbero chiudere. La città ha registrato 600 casi di Covid ogni 100.000 persone nella settimana terminata il 6 ottobre. La media per l'Inghilterra era di 74. Johnson presiederà una riunione del comitato di emergenza Cobra al mattino, poi aggiornerà il parlamento e in serata è prevista una conferenza stampa del premier, insieme con l'ufficiale capo medico ed il ministro dell'economia. Secondo Downing Street "questo è un momento critico ed è assolutamente vitale che tutti seguano la chiara guida stabilita per aiutare a contenere il virus".

12 Ottobre 08:07 Brusaferro (Iss): “Stop feste e movida per proteggere anziani”

"La battaglia ora è impedire che il virus passi dai più giovani agli anziani, finendo per congestionare di nuovo i servizi sanitari". Lo ha detto in un'intervista a La Stampa il professor Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di Sanità, il quale spiegato che i contagi aumentano ma a ritmo inferiore alla crescita di ricoveri e decessi: "È così anche perché da oltre due settimane fortunatamente si è fermata poco oltre i 40 anni la crescita dell'età mediana dei contagi", ha chiarito.

12 Ottobre 07:57 In Germania 2.467 nuovi casi e 6 morti nelle ultime 24 ore

Sono 2.467 i nuovi casi di Coronavirus segnalati in Germania e 6 i morti, secondo gli ultimi dati comunicati dal Robert Koch Institut. Il totale dei contagiati ammonta a quota 325.331, mentre i decessi sono 9.621 dall'inizio della pandemia.

12 Ottobre 07:29 Nella città cinese di Qingdao tamponi per 9 milioni di persone dopo la scoperta di 6 positivi

La Cina lancia una campagna di 5 giorni per completare i test di massa sul Covid-19 su gli oltre 9 milioni di residenti della città portuale di Qingdao, nella provincia orientale di Shandong, dopo il rilevamento accertato domenica di sei casi di Coronavirus, saliti a 9 secondo i media locali, e di 6 asintomatici. Le infezioni sono state collegate al Qingdao Chest Hospital, in base a quanto riferito in una nota dalla Commissione sanitaria municipale, secondo cui 5 distretti saranno passati al setaccio in 3 giorni e l'intera città "entro 5 giorni".

12 Ottobre 07:22 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 12 ottobre

Continua l'emergenza Coronavirus in Italia e nel mondo. Nel nostro Paese si mantiene alta anche se stabile la curva del contagio: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 5.456 nuovi casi su 104.658 tamponi effettuati, che portano il totale a 354.950, e 26 morti. Dei 79.075 attualmente positivi sono 4.519 i pazienti ricoverati in ospedale con sintomi, mentre sono 420 quelli in terapia intensiva (+30 rispetto a ieri). È la Lombardia la regione che ha fatto segnare il più alto numero di infezioni, seguita da Campania e Toscana. Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione:

Lombardia:  +1.032 (113.024 totali dall'inizio dell'emergenza)

Piemonte: +409 (38.503 totali)

Emilia-Romagna: +384 (37.681 totali)

Veneto: +438 (31.503 totali)

Lazio: +371 (19.890 totali)

Campania:+633 (18.530 totali)

Toscana: +517 (18.160 totali)

Liguria: +386 (15.269 totali)

Puglia:+212  (9.512 totali)

Sicilia: +297 (9.294 totali)

Marche: +108 (8.593 totali)

Trento: +39 (6.483 totali)

Friuli Venezia Giulia: +97 (5.513 totali)

Abruzzo: +77 (5.057 totali)

Sardegna: +143 (5.009 totali)

Bolzano: +84 (4.064 totali)

Umbria: +135 (3.324 totali)

Calabria:  +35 (2.291 totali)

Valle d’Aosta: +18 (1.464 totali)

Basilicata: +13 (1.047 totali)

Molise: +28 (739 totali)

Per contrastare la diffusione della malattia il Governo sta per approvare un nuovo Dpcm con ulteriori restrizioni, tra cui probabilmente lo stop agli sport amatoriali di contatto (come il calcetto) e alle feste private. Nella giornata di ieri, inoltre, è arrivata una importante notizia dagli esperti del Comitato tecnico scientifico, che ha proposto la quarantena di 10 giorni e un solo tampone negativo per porre fine all’isolamento. Il ministro della Salute, Roberto Speranza: "Serve un cambio di marcia e interventi puntuali sulle zone a rischio per rimettere la curva dei contagi sotto controllo".

Ma la pandemia continua ad avanzare ovunque, soprattutto in Europa, dove è stato registrato un nuovo record casi. La maggior parte sono concentrati in Francia, dove nelle ultime 24 ore sono state 16mila le nuove infezioni. Ma preoccupa anche il Regno Unito: secondo gli esperti non è escluso un possibile nuovo lockdown nazionale se la trasmissione del virus non viene interrotta. A livello globale i positivi sono 37.408.593.