All’Università del Salento questa mattina è andata in scena una seduta di laurea molto partecipata. Questo probabilmente perché tra le studentesse che dovevano discutere la loro tesi una poteva tranquillamente essere la nonna di tutti i suoi colleghi: è la signora Concetta Perrone, che ha ottenuto la sua laurea magistrale in Scienze filosofiche a quasi 84 anni. La dottoressa Perrone ha discusso una tesi in Psicologia generale su “Il ruolo dell’anziano nella società” e ha conseguito il titolo con il migliore di voti: 110 e lode. La discussione è stata interessante e vivace e nella sua tesi l’anziana studentessa ha sottolineato come la capacità di apprendere non si affievolisca con l’età, a patto di essere esercitata. Ha inoltre ricordato come gli anziani possano avere un ruolo importante e attivo nella società.

Due anni fa aveva conseguito la laurea triennale – Alla seduta di laurea hanno partecipato tra gli altri il vicepresidente del corso di laurea professor Igor Agostini e l’assessore all’Istruzione del Comune di Lecce Nunzia Brandi. A portare i saluti e gli auguri del rettore Vincenzo Zara, impegnato stamane a presiedere la seduta del Cda, a nome di tutta la comunità accademica dell’Ateneo salentino, c’era il prorettore vicario Domenico Fazio. Gli auguri alla neodottoressa sono arrivati anche dalla pagina Facebook dell’Università del Salento, che ha pubblicato una foto della signora con la corona d’alloro e la sua tesi tra le mani. Concetta Perrone si è laureata perfettamente in corso: due anni fa aveva conseguito la laurea triennale e poi, evidentemente sicura di poter continuare a studiare nonostante la sua età, aveva deciso di proseguire con la magistrale.